Le politiche migratorie costringono a percorrere percorsi rischiosi che portano alla schiavitù moderna

Le politiche migratorie costringono a percorrere rotte rischiose che portano alla schiavitù moderna e alla morte

  • Edizione del
    16 aprile 2024
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Tratta di esseri umani, diritto e politica
Banner eroe

Una nuova rotta di contrabbando di persone è stata aperta attraverso il Mar dei Caraibi attraverso le Bahamas per coloro che tentano di raggiungere la Florida e chiedere asilo negli Stati Uniti. Ma lo scorso novembre, 30 persone sono morte mentre cercavano di attraversare quando la loro barca si è capovolta al largo della costa. Un tratto di giungla chiamato Darién Gap che attraversa il confine tra Colombia e Panama è un altro percorso popolare per i migranti diretti a nord, ma innumerevoli persone sono morte cercando di attraversarlo. La politica migratoria e il controllo delle frontiere sono sui titoli dei giornali quasi ogni giorno. Ma dietro i titoli dei giornali ci sono vite reali che vengono colpite, rischiate e perse, secondo un articolo in Notizie IPS. A causa della mancanza di canali migratori sicuri e di sistemi di asilo efficaci, le persone stanno attraversando percorsi pericolosi e sono vittime della tratta di esseri umani, dello sfruttamento e delle tragedie in un numero sempre maggiore.

Quando le strade sicure vengono chiuse, le persone prendono quelle rischiose

Milioni di persone nei paesi dell’America Latina e dei Caraibi sono in fuga, in fuga dall’autoritarismo, dall’insicurezza politica, dalla violenza delle bande, dalla povertà estrema e da un numero crescente di disastri climatici. La maggior parte rimane nei paesi della regione poiché presentano meno sfide per i migranti in arrivo, ma offrono anche opportunità limitate. Ecco perché, nonostante l’inasprimento delle politiche sull’immigrazione, gli Stati Uniti rimangono una forte attrazione per i migranti. Ciò significa che sempre più persone si dirigono verso la giungla del Darién e prendono il mare, disposte a rischiare la propria vita per il sogno di una vita migliore. Secondo il Missing Migrants Project delle Nazioni Unite, nel 2023 almeno 1,275 persone sono morte o scomparse durante la migrazione nelle Americhe.

Ana Maria Diez, Coalizione per il Venezuela, ha detto:

“È impossibile parlare del Darién senza parlare delle reti di tratta, del traffico di esseri umani, degli abusi sessuali e dell’attraversamento di bambini non accompagnati… anziani, intere famiglie. La loro vulnerabilità li espone a tutti i tipi di abusi. “

Spinte dalla mancanza di opportunità, dalla discriminazione, da alti livelli di disuguaglianza e da bisogni sociali insoddisfatti, le autorità statunitensi hanno registrato un record di 2.4 milioni di incontri con migranti non autorizzati alla frontiera nell’anno fiscale 2022. Molti di quei viaggiatori non autorizzati avevano attraversato il Darién Gap e poi si erano diretti attraverso l’America Centrale e il Messico.

Scena pronta per una “corsa al ribasso” per i migranti

Nel maggio 2023 l’amministrazione Biden ha finalmente revocato il Titolo 42, un ordine dell’amministrazione Trump utilizzato per espellere immediatamente coloro che venivano sorpresi ad attraversare il confine, senza diritto di richiedere asilo. Ma oltre a ciò, sono state emanate diverse nuove norme, conosciute collettivamente come “divieto di asilo”. Prima di presentarsi alla frontiera, i migranti sono tenuti a fissare un appuntamento utilizzando la controversa app per smartphone CBP One o avere la prova di aver precedentemente cercato e non ottenuto asilo in tutti i paesi che hanno attraversato nel loro viaggio verso gli Stati Uniti. Se i migranti non riescono a soddisfare questi requisiti, si presumono automaticamente non idonei per l'asilo e possono essere sottoposti a procedura accelerata rimozione. Tuttavia, è molto difficile ottenere un appuntamento e l'app CBP One spesso fallisce, aggravato dal fatto che molti migranti non dispongono di smartphone, di una connessione Wi-Fi adeguata o di qualsiasi tipo di piano dati. Poiché spesso devono affrontare anche barriere linguistiche e educative, vengono sfruttati da persone che fingono di aiutare. Dopo aver percorso un percorso in cui la tratta di esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale e lavorativo è un rischio rappresentato, e la violenza sessuale viene utilizzata come mezzo di pagamento per passare attraverso diversi punti controllati dalle strutture del traffico di migranti, i migranti si trovano ora ad affrontare lo sfruttamento alla frontiera. Ora, con le elezioni incombenti, le prospettive appaiono desolanti.

Inés M. Pousadela dell'agenzia di stampa IPS ha scritto:

“Per quanto riguarda i diritti (dei migranti), la campagna elettorale è una corsa al ribasso. Una vittoria di Trump potrebbe solo portare ulteriori brutte notizie, ma è improbabile che una vittoria di Biden prometta grandi progressi”.

Ciò significa anche che, indipendentemente dall’esito, le persone continueranno a prendere il mare o ad avventurarsi nella giungla e ad aumentare i rischi di omicidi, sparizioni, traffici, rapine e intimidazioni da parte di agenti della criminalità organizzata, secondo un rapporto rapporto dal Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite.

Freedom United è al fianco di quei politici che chiedono di riconoscere questa realtà e di impegnarsi a sostenere rotte migratorie sicure e a sostenere i diritti umani di tutti coloro che lottano per trovare un futuro, indipendentemente da dove provengono o sono diretti. È facile attribuire la colpa della schiavitù moderna solo ai trafficanti, ma sappiamo che le vulnerabilità alla schiavitù moderna sono di fatto perpetuate dai nostri sistemi e spesso rappresentano una scelta politica. Se non l'hai già fatto, unisciti a noi e firma la nostra petizione chiedendo una revisione immediata dell’approccio globale alla migrazione. Perché le rotte migratorie sicure aiutano a porre fine alla tratta di esseri umani.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Donald R. Greaves
1 mese fa

Il percorso dell'immigrazione di stranieri illegali indesiderati che invadono altri paesi come un'infestazione è un problema. Il fatto che diventino presunte vittime della tratta di esseri umani è un problema che solo Dio può gestire. Hai pregato oggi?

La sezione settimana

Arrestato e abbandonato: il sostegno segreto dell’Europa alle atrocità dei migranti

È ben documentato che le politiche disumane sull’immigrazione stanno costringendo i migranti a intraprendere percorsi estremamente rischiosi nel loro viaggio per cercare asilo in Europa e nel mondo. Tuttavia, un’indagine durata un anno condotta dal Washington Post, da Lighthouse Reports e da un consorzio di media internazionali ha scoperto che le vite dei migranti non sono a rischio solo a causa di attraversamenti irregolari del canale e di essere stipati nel retro di camion frigo. Per dissuadere i subsahariani

| Mercoledì maggio 22, 2024

Per saperne di più