Gli elettori statunitensi respingono l'"eccezione" della schiavitù nelle elezioni di medio termine - FreedomUnited.org

Gli elettori statunitensi respingono l'"eccezione" della schiavitù nelle elezioni di medio termine

  • Edizione del
    9 Novembre 2022
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Legge e politica, schiavitù carceraria, vittorie
Banner eroe

Questa settimana, gli elettori di cinque stati americani sono stati votati in base alla formulazione nelle loro costituzioni che consente la schiavitù come punizione per il crimine. Gli elettori del Tennessee, dell'Alabama, del Vermont e dell'Oregon hanno scelto di abolire completamente la schiavitù legale in tutte le forme nelle loro giurisdizioni.

La punizione o la clausola di eccezione nel tredicesimo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti afferma: "Né schiavitù né servitù involontaria, salvo che come punizione per il crimine di cui la parte deve essere stata debitamente condannata, esisterà negli Stati Uniti o in qualsiasi luogo soggetto alla loro giurisdizione. Queste 14 parole hanno fornito una forma legale di schiavitù negli Stati Uniti dalla ratifica del Tredicesimo Emendamento nel 1865.

Gli Stati Uniti sono vicini all'essere liberi dalla schiavitù

Dei cinque stati, quattro hanno utilizzato le loro schede elettorali per liberarsi di questo linguaggio e pratica arcaici. Tennessee, Alabama, Vermont e Oregon ora non consentono più la schiavitù in nessuna forma nelle loro giurisdizioni. La Louisiana è stato l'unico stato a respingere l'emendamento.

Ma anche lì, dove più di 790,000 elettori hanno deciso di mantenere la lingua costituzionale, oltre 508,000 hanno voluto cambiarla. Ciò significa che la campagna della Louisiana ha avuto un enorme sostegno anche se secondo quanto riferito la misura del voto confondeva i sostenitori dell'abolizione e anche se lo sponsor originale dell'emendamento ha finito per chiedere alle persone di votare no.

Ciò che questo indica è che uno sforzo simile in futuro ha buone possibilità di passare in Louisiana e in altri stati.

In Vermont, Alabama e Tennessee, le misure sono state approvate in modo schiacciante con il sostegno di linee di partito notoriamente divise. In Oregon, c'era una corsa più ravvicinata, ma anche l'opposizione, in gran parte le forze dell'ordine, ha dichiarato di non sostenere la schiavitù "in nessuna forma".

Cosa succede dopo?

L'ufficiale di advocacy senior di Freedom United, Krysta Bisnauth, ha risposto a Yahoo nel mese di settembre, "Le cose non cambierebbero automaticamente... ma ciò che farebbe è aprire la porta, di nuovo, alle [persone incarcerate] per portare casi in tribunale e dire: 'Guarda, questo è illegale nel nostro stato, non puoi farlo più.'"

Sulle recenti vittorie nei quattro stati, Bisnauth ha affermato che i risultati elettorali mostrano progressi nella giusta direzione. “All'inizio del 2022 c'erano 20 stati in cui la schiavitù e la servitù involontaria erano ancora legali. Ora siamo scesi a 16. Potremmo essere sulla buona strada per nessuno entro la fine del 2023. "

È solo l'inizio!

Mentre celebriamo i progressi di questa settimana, non possiamo fermarci finché gli Stati Uniti non bandiranno la schiavitù in tutte le forme una volta per tutte.

Insieme ai partner, la comunità Freedom United chiede a tutti gli stati e al governo federale di vietare esplicitamente la schiavitù e la servitù involontaria come punizione per un crimine negli Stati Uniti e nelle costituzioni statali.

Unisciti a noi per chiedere la fine della clausola punitiva negli Stati Uniti!

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
2 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Melanie
Melanie
1 anno fa

Land of the Free... In nessun modo.

Giuseppe Lapinski
Giuseppe Lapinski
1 anno fa

Continua la lotta finale per porre fine a qualsiasi forma di schiavitù negli Stati Uniti.

La sezione settimana

Bloccata l'approvazione del CSDDD – diritti umani in pericolo

Quella che poteva essere una giornata da festeggiare, si è trasformata in una giornata piena di delusioni. Il 28 febbraio 2024, il Consiglio Europeo ha bloccato la Direttiva Corporate Sustainability Due Diligence (CSDDD) dopo che il voto era stato rinviato a causa di un sostegno insufficiente, come riportato da Reuters. Tredici dei 27 Stati membri hanno votato contro la legge o si sono astenuti dal voto, lasciando la “maggioranza qualificata” di 15 paesi a meno di uno. Una cronologia di

| Mercoledì 28 febbraio 2024

Leggi di più