Approvare le leggi di due diligence obbligatorie - FreedomUnited.org

Richiedere leggi che mettano le persone e il pianeta prima dei profitti

In questo momento, milioni di persone in tutto il mondo sono costrette a lavorare per produrre beni che utilizziamo ogni giorno. Ma possiamo contribuire a cambiare la situazione richiedendo alle grandi imprese e ai governi di agire.

I settori privato e pubblico sono raramente tenuti a renderne conto per pratiche estrattive e di sfruttamento che alimentano traffico di esseri umani e lavoro forzato. La maggior parte delle aziende alla fine non riesce a sradicare schiavitù moderna da loro catene di fornitura e lasciare le vittime senza l'opportunità di ricevere giustizia.

Alcuni paesi hanno approvato leggi nazionali e statali che chiedono al settore pubblico e privato di riferire schiavitù moderna rischi nel loro catene di fornitura. Tuttavia, la maggior parte della legislazione in realtà non richiede alle imprese o agli appalti pubblici di fare qualcosa per fermarsi schiavitù moderna e altre violazioni dei diritti umani che si verificano nel loro catene di fornitura.

Non sono soggetti a sanzioni finanziarie, civili o penali quando sono esposti abusi ambientali o di diritti. Non commettere errori, la recente legislazione sulla responsabilità aziendale - disposizioni all'interno dello storico Regno Unito Schiavitù moderna Agisci1, l'australiano Schiavitù moderna Agisci, gli olandesi Child Labor Due Diligence Act, la legge francese sulla vigilanza societaria e la California Transparency in Fornire catene Agire: sono passaggi cruciali, ma per raggiungere la responsabilità aziendale, le aziende dovrebbero essere ritenute responsabili e vittime di violazioni dei diritti umani nel loro catene di fornitura dovrebbe essere in grado di chiedere un risarcimento.  Inoltre, come pSi stima che gli appalti pubblici rappresentino il 15-20% del totale prodotto interno lordo, è essenziale che i governi sostengano i diritti umani e la protezione ambientale nel proprio approvvigionamento. 2

C'è un crescente movimento globale affinché i governi approvino leggi obbligatorie sui diritti umani e sulla due diligence ambientale, e ha bisogno di più potere. In caso di successo, alle aziende e ai governi sarebbe richiesto di attuare misure preventive, condurre solide analisi dei rischi e affrontare punizioni per non aver impedito tutte le violazioni dei diritti umani, comprese traffico di esseri umani e lavoro forzato - nel loro catene di fornitura.

Oggi puntiamo a costruire potere per aiutare portare avanti promettenti sforzi negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nell'Unione europea, tra le altre giurisdizioni, collaborando con l'International Corporate Accountability Roundtable (ICAR) e la Corporate Justice Coalition (CJC). Insieme, questi mercati costituiscono quasi la metà dell'economia mondiale,3il che significa l'impatto che queste misure potrebbero avere sullo sfruttamento e lavoro forzato a livello globale è potenzialmente enorme.

Nel 1979, il Congresso degli Stati Uniti, nonostante l'obiezione di molti leader aziendali all'epoca, approvò il Foreign Corrupt Practices Act (FCPA)4, vietando le società o chiunque nel loro catene di fornitura dalla corruzione di funzionari stranieri. Ha cambiato il standard per globale e ora gode di un ampio sostegno bipartisan sia tra il governo che tra i leader aziendali. 

Ora, il Congresso è pronto a prendere in considerazione una legge che lo farebbe espandere l'FPCA per coprire le violazioni dei diritti umani da parte delle imprese, compresi i crimini federali di lavoro forzato e traffico di esseri umani. Fondamentalmente, questo include sanzioni amministrative, civili e penali per le aziende che violano intenzionalmente la legge e richiede a tutte le società di presentare relazioni annuali sulla due diligence sui diritti umani.

"In passato la corruzione era considerata un costo per fare affari. L'FCPA ha cambiato la situazione. Questo disegno di legge potrebbe muoversi allo stesso modo traffico di esseri umani al suo posto legittimo, come un crimine senza posto nei mercati moderni,"Ha affermato Alison Friedman, Direttore esecutivo dell'International Corporate Accountability Roundtable. 

Allo stesso modo, nel Regno Unito, ci stiamo unendo attivisti che chiedono una nuova legge sul "fallimento nella prevenzione" per i diritti umani e l'ambiente, introducendo l'obbligo di intraprendere la due diligence ambientale e sui diritti umani obbligatori. Anche i parlamentari britannici hanno chiesto una tale legge, modellato sul pionieristico Bribery Act 2010 del Regno Unito, che ha introdotto un ffacoltà di prevenire la corruzione reato per le società con la dovuta diligenza misure su bribery. Insieme, il nostro appello è questo: abbiamo bisogno di una nuova legge per chiedere conto alle imprese e al settore pubblico quando non riescono a prevenire catena di fornitura violazioni dei diritti umani e danni ambientali.

L'Unione europea è ora in trattative per introdurre una legislazione che istituisca un quadro obbligatorio di due diligence in materia di diritti umani e ambiente. Infatti, il commissario europeo per la giustizia, Didier Reynders, ha promesso una nuova legislazione il prossimo anno.5

Nel 2019, Freedom United ha firmato una dichiarazione congiunta che chiede la legislazione dell'UE che stabilisca un quadro obbligatorio di due diligence sui diritti umani e ambientale per imprese, società e istituzioni finanziarie che operano o offrono un prodotto o servizio all'interno dell'UE6Ma ci sono sforzi preoccupanti per smantellare la legislazione, con i lobbisti che sostengono che danneggerebbe gli affari. Ecco perché abbiamo bisogno del tuo aiuto per chiarire che vogliamo cambiare.  

Non possiamo lasciare che questi sforzi falliscano. Abbiamo già assistito ad alcuni paesi europei, tra cui Austria, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia e Svizzera, avanzare leggi nazionali incorporando elementi di due diligence sui diritti umani.7 La Germania sta ora intraprendendo un piano per costruire il suo 2016 Piano d'azione nazionale in materia di affari e diritti umani richiedendo la due diligence obbligatoria sui diritti umani per le imprese con oltre 500 dipendenti.8Più di recente, abbiamo assistito la sconfitta di misura della Swiss Responsible Business Initiative mediante votazione pubblica, che mostra proprio come importante è che tutti comprendiamo, condividiamo e creiamo sostegno pubblico per la due diligence obbligatoria sui diritti umani.9

Se rendiamo chiare le nostre aspettative, possiamo sviluppare ulteriormente questi passaggi per ottenere una legislazione solida e completa che aiuti a garantire che le imprese non vengano condotte a scapito delle violazioni dei diritti umani e dello sfruttamento dei lavoratori. Sappiamo Diverse grandi aziende e investitori - con asset per oltre 4.2 trilioni di dollari USA - sostengono pubblicamente la due diligence obbligatoria sui diritti umani. 1011

Come ha spiegato un attivista sopravvissuto: “Non saremo mai liberi finché l'esistenza di lavoro forzato continua a essere trattata come una sfortunata realtà della globalizzazione ".

“La mia vita conta più delle scarpe che ho fatto. I miei compagni sopravvissuti contano più dei telefoni, del cioccolato, dei vestiti e dell'acciaio che producono. Ma la legge non insiste su questo adesso. Quando la legge non insiste, il richiamo del veloce ed economico prende il sopravvento. "

Adesso è il momento di agire. 

Firma la nostra petizione a sostegno di una legislazione forte e obbligatoria in materia di due diligence sui diritti umani negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nell'UE. settore pubblico e privato che saranno ritenuti responsabili per la mancata prevenzione schiavitù moderna e violazioni dei diritti umani nel loro catene di fornitura.

Note:

  1. Il governo del Regno Unito ha recentemente annunciato modifiche significative al Regno Unito Schiavitù moderna, principalmente che gli enti pubblici che hanno un budget di £ 36 milioni o più, comprese le autorità locali in Inghilterra e Galles, saranno tenuti a riferire regolarmente sulle misure che hanno intrapreso per prevenire schiavitù moderna a loro catene di fornitura
  2. https://www.reuters.com/article/uk-britain-slavery-government/uk-orders-public-sector-to-tackle-modern-slavery-in-supply-chains-idUKKCN26D1KM
  3. https://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php/The_EU_in_the_world_-_economy_and_finance#National_accounts
  4. https://www.justice.gov/criminal-fraud/foreign-corrupt-practices-act
  5. Il commissario europeo per la giustizia si impegna a rispettare la legislazione sulla due diligence obbligatoria per le aziende - Business & Human Rights Resource Center (business-humanrights.org)
  6. https://cdns.freedomunited.org/wp-content/uploads/2020/10/12162201/cso_eu_due_diligence_statement_2.12.19.pdf
  7. https://corporatejustice.org/eccj-publications/16831-evidence-for-mandatory-human-rights-due-diligence-legislation-september-2020
  8. https://www.mayerbrown.com/en/perspectives-events/publications/2020/10/business-and-human-rights-mandatory-human-rights-due-diligence-germany-moves-closer-to-enacting-its-own-law
  9. https://www.bbc.com/news/world-europe-55122172
  10. https://investorsforhumanrights.org/sites/default/files/attachments/2020-04/The%20Investor%20Case%20for%20mHRDD%20-%20FINAL_0.pdf
  11. https://www.business-humanrights.org/en/big-issues/mandatory-due-diligence/companies-investors-in-support-of-mhrdd/
  • 23 febbraio 2022: la Commissione Europea ha pubblicato la sua proposta sulla due diligence sulla sostenibilità aziendale. Sebbene questa sia una mossa gradita dopo un processo a lungo ritardato, permangono numerose lacune nella legislazione e solo lo 0.2% delle imprese dell'UE ne risentirebbe. La proposta è ora soggetta a modifiche e approvazione da parte del Parlamento europeo.

    Coalizione Europea per la Giustizia Corporate e spostamento hanno entrambi pubblicato le prime analisi della proposta.

  • Febbraio 8, 2022: Oltre 100 aziende e investitori hanno rilasciato una dichiarazione congiunta invitando l'UE ad adottare una proposta legislativa sui diritti umani obbligatori e la due diligence ambientale (mHREDD), scrivere "Crediamo fermamente che una legislazione dell'UE forte e ambiziosa darebbe un contributo tangibile al miglioramento dei diritti umani e delle condizioni ambientali lungo le catene del valore globali, aiutando al contempo le imprese a diventare più resilienti e orientate al futuro".

    L'UE dovrebbe presentare la proposta alla fine di questo mese.

  • Ottobre 21, 2021:  36 aziende, investitori e associazioni imprenditoriali hanno rilasciato una dichiarazione congiunta invitando il governo del Regno Unito a introdurre una legge sui diritti umani e la due diligence ambientale (HREDD). Questo segue il nostro appello come parte di una coalizione della società civile britannica che ha delineato l'insieme dei principi per la nuova legge. Per saperne di più qui.

  • Giugno 29, 2021:  Freedom United ha firmato una lettera organizzata dalla Corporate Justice Coalition che esorta il Regno Unito a dimostrare la propria leadership in materia di affari e diritti umani per celebrare il 10° anniversario dei Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani. Leggi la lettera qui 

  • 10 dicembre 2020: Lanci della campagna

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
31 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Deb Jirasek
Deb Jirasek
1 anno fa

Cosa è stato fatto per impedire a Instagram (FB) di promuovere il lavoro schiavo consentendo l'app 4Sale sul loro sito ... VENDERE donne come cameriere.
COMBATTI LA GRANDE TECNOLOGIA …… ELIMINA LA SEZIONE 230.

Sime Validzic
1 anno fa

I paesi europei dovrebbero coltivare molto di più del loro fabbisogno alimentare ed estrarre molto di più dal loro fabbisogno minerario invece di importare dal Nord e Sud America, Australia, Sud-Est asiatico e Africa sub-sahariana perché non c'è nulla di etico nello sfruttare le terre che sono il risultato del genocidio contro le popolazioni indigene e in cui continuano a verificarsi uccisioni su larga scala di animali autoctoni, disboscamento delle foreste e distruzione dell'ambiente.

Richard Jackson
Richard Jackson
1 anno fa

Costringere le persone a rifiutare la loro cultura e ad essere modellate nella cultura Han dominante è andata avanti per generazioni, ma soprattutto ora con una vendetta da parte di un regime dittatoriale. Ne siamo colpevoli anche noi negli USA, rispetto ai nostri nativi americani, ma la Cina, con lo strumento del PCC e dell'EPL, la stiamo portando agli estremi. È giunto il momento che il presupposto della “superiorità culturale Han” debba cessare.

Shabbaz Taher
Shabbaz Taher
1 anno fa
Rispondi a  Richard Jackson

Non ci sono "oppressioni" nello Xinjiang e stai solo credendo alle cazzate fatte da bbc, cnn, ndtv, kan 11, I24 news, france 24, euronews, txcn, fox, sky, ecc ...

Brook Zelcer
Brook Zelcer
5 mesi fa
Rispondi a  Shabbaz Taher

Quei notiziari possono essere terribili, ma ciò non significa che questo problema non sia legittimo

Giorgio Pastore
Giorgio Pastore
1 anno fa
Rispondi a  Shabbaz Taher

Togli la testa dall'uomo della sabbia!
Forse sei un sostenitore di questi regimi oppressivi. Se è così, il mondo starebbe meglio senza la tua specie. 😡😡😡

Persone
Persone
1 anno fa
Rispondi a  Shabbaz Taher

Ti stai davvero rifiutando di riconoscere i campi di concentramento?

John Bestevaar
John Bestevaar
1 anno fa

Gli abusi globali dei diritti umani si basano sull'applicazione legale della sovranità degli stati nazionali. Come esseri umani di questo pianeta, ci dobbiamo reciprocamente il dovere di cura che è di aiutarci a vicenda con la comunicazione per realizzare la vita che tutti desideriamo in comune.

George Knight Tuinasaqalau
George Knight Tuinasaqalau
1 anno fa

Smantella il cavallo di Troia, prima che abbiano la possibilità di rafforzare la loro stretta mortale sulle comunità globali, con i loro atti di terrorismo barbaro. Gloria per aver praticato collettivamente People Power.

Approvare leggi obbligatorie in materia di due diligence sui diritti umani

Aiutaci a raggiungere 20,000 azioni
18,882

Chiediamo al Congresso degli Stati Uniti, al Parlamento del Regno Unito, alle istituzioni europee e a tutti i governi e ai blocchi regionali di approvare leggi obbligatorie in materia di due diligence sui diritti umani, in modo che i settori pubblico e privato siano tenuti ad assumersi la responsabilità dell'impatto della schiavitù moderna e di tutti gli altri diritti umani abusi nelle loro catene di approvvigionamento.

Sebbene alcuni paesi abbiano approvato la legislazione locale e nazionale sulla schiavitù moderna nelle catene di approvvigionamento, troppo pochi di questi includono requisiti obbligatori per garantire che le imprese o gli appalti pubblici non abbiano un impatto negativo sui diritti umani. Le misure attuali sono per lo più di natura reattiva e raramente forniscono deterrenti o accesso a rimedi per le vittime, che riteniamo essenziali per avanzare verso la nostra visione di un mondo senza sfruttamento, violazioni dei diritti umani e danni ambientali.

Per sradicare la schiavitù moderna, dobbiamo andare oltre il reporting e la trasparenza nelle catene di approvvigionamento chiedere la responsabilità del settore pubblico e privato.  

Freedom United lo farà proteggere la tua privacy mentre ti aggiorno su campagne, notizie e storie sulla schiavitù moderna.

Attività recenti

  • Huub D.,
  • michele r.,
  • Ralf K.,
  • Ruth W.,
  • Michele G.,
  • Jeanette F.,
  • gelsomino R.,
  • Francesca S.,
  • Rebecca T.,
  • Elena M.,

Partner della campagna

Invia ad un amico