Licenziato per avere un cancro: la nostra intervista esclusiva con Baby Jane Allas e Jessica Cutrera

Licenziato per avere un cancro: la nostra intervista esclusiva con Baby Jane Allas e Jessica Cutrera

  • Edizione del
    3 Maggio 2019
  • Scritto da:
    Jamison Liang
  • Categoria:
    Schiavitù domestica
Banner eroe


Immagina di essere licenziato per avere il cancro.

È scioccante, ma è esattamente quello che è successo a Baby Jane Allas.

La madre single è arrivata a Hong Kong per lavorare come collaboratrice domestica nel 2017, sperando di mantenere i suoi cinque figli e la madre nelle Filippine. Eppure il suo datore di lavoro si è comportato come se Baby Jane fosse di sua proprietà, trattandola come una serva che possedeva.

Baby Jane è stata fatta dormire in un armadietto sotto le scale e non gli è stato concesso un giorno di ferie settimanale come richiesto dalla legge di Hong Kong. Inoltre, il suo impiegato ha razionato il cibo di Baby Jane, arrivando al punto di contare le singole fette di pane che poteva mangiare.

Alla fine del 2018, Baby Jane si è ammalata. Aveva perso 16 chilogrammi a causa della mancanza di cibo adeguato e di malattie. Tuttavia, il suo datore di lavoro non le avrebbe concesso del tempo libero per vedere un medico.

Quando Baby Jane è stata finalmente in grado di vedere un medico il 20 gennaio 2019, le sono state date notizie devastanti: aveva un cancro cervicale in stadio avanzato 3. Le fu concesso un congedo per malattia raccomandato per sottoporsi a cure contro il cancro, ma il suo datore di lavoro aveva altre idee.

Il suo datore di lavoro ha consegnato a Baby Jane un modulo di licenziamento che diceva "Motivo dell'interruzione (se presente): diagnosi di cancro cervicale. "

Significava che Baby Jane aveva immediatamente perso la sua assicurazione sanitaria.

Baby Jane ha rifiutato di firmare la lettera di rilascio, spingendo il suo datore di lavoro a confiscare la copia del contratto di Baby Jane, le ricevute mediche e la lettera di riferimento dall'ospedale.

Fortunatamente, Jessica Cutrera, che impiega la sorella di Baby Jane come collaboratrice domestica, ha saputo della sua situazione e ha deciso di aiutare. Ha lanciato una raccolta fondi online per il trattamento del cancro di Baby Jane, che ha raccolto oltre $ 837,010 HKD ($ 106,693 USD) fino ad oggi e ha portato l'attenzione tanto necessaria alla schiavitù domestica e allo sfruttamento a Hong Kong.

Di recente abbiamo parlato con Baby Jane e Jessica per avere un aggiornamento sull'andamento del trattamento e sullo stato delle sue rivendicazioni legali, nonché consigli per le persone che vogliono aiutare.

Come sta Baby Jane Allas adesso? Qual è la sua attuale prognosi?

Va per la chemioterapia 1 volta a settimana e la radioterapia 5 volte a settimana. Il suo cancro è un adenocarcinoma aggressivo, stadio 3B. Il tasso di sopravvivenza a 5 anni è di circa il 50%, quindi questo trattamento urgente e continuo è stato fondamentale per darle le migliori possibilità di sopravvivenza. Questo è ciò che ha reso la sua discriminazione e il suo licenziamento a causa della sua malattia così devastanti. Il tempo che le sarebbe servito per tornare a casa nelle Filippine e farsi iscrivere all'assistenza sanitaria (lontano da casa dato che la sua isola non ha strutture) sarebbe stato probabilmente fatale, se avesse potuto ricevere le cure.

È troppo presto per dire una prognosi. Deve terminare l'attuale ciclo di trattamento nelle prossime settimane e poi i suoi medici decideranno cosa fare dopo.

Qual è stata la reazione al caso di Baby Jane tra i datori di lavoro di collaboratori domestici a Hong Kong?

La maggior parte dei datori di lavoro è rimasta inorridita da quanto sia stata trattata male. Abbiamo ricevuto ampio supporto da molte persone e organizzazioni ed è stato davvero incoraggiante per lei vedere che la maggior parte delle persone non perdona questo tipo di comportamento offensivo.

Ma alcuni datori di lavoro hanno espresso sostegno al datore di lavoro di Baby Jane, principalmente a causa della sensazione che un datore di lavoro non dovrebbe essere gravato dalla malattia o dall'incapacità di lavorare di un dipendente. O quanto sia scomodo avere qualcuno malato che vive a casa tua o che ha le spese mediche che devi pagare. Questo tipo di risposte evidenzia esattamente perché a Hong Kong è necessaria un'istruzione molto migliore per i datori di lavoro.

I diritti di Baby Jane secondo la legge sono abbastanza chiari. Tuttavia, molte persone che assumono lavoratori domestici non si considerano datori di lavoro con obblighi ai sensi dell'ordinanza sul lavoro. Si sentono in diritto di ricevere aiuto. È una pratica comune e non tengono conto dei diritti delle persone che assumono. La realtà è che le persone che non vogliono accettare i rischi e gli inconvenienti di una collaboratrice domestica che si ammala (o è ferita o incinta) non dovrebbe essere autorizzata ad assumere lavoratrici domestiche.

Hai detto che Baby Jane e sua sorella stanno lavorando per garantire che altri lavoratori domestici migranti a Hong Kong ricevano pap test per lo screening del cancro cervicale. Potresti spiegare di più sul loro lavoro?

Baby Jane e sua sorella non avevano mai subito un pap test. Nessuno dei due aveva i loro amici. Entrambi capiscono ora che le condizioni di Baby Jane avrebbero potuto essere facilmente trattate e curate se prese molto prima.

Anche per gli aiutanti che capiscono il problema e che hanno datori di lavoro disposti a pagare per cure preventive, è un argomento difficile da sollevare e la maggior parte degli aiutanti non sa come sostenere la conversazione. Il nostro primo evento è questa settimana. Stiamo organizzando un pizza party per gli aiutanti del nostro quartiere che verranno e impareranno come utilizzare il sistema della clinica governativa per prenotare un pap test, che cos'è e perché dovresti farlo (combinato con una presentazione del benessere finanziario di Enrich).

Cosa pensi si possa fare per evitare che altri casi come questo si ripetano in futuro?

  1. Istruzione obbligatoria per datori di lavoro e dipendenti su diritti e doveri, condotta a Hong Kong e controllata dal governo (non agenzie per l'impiego che hanno motivazioni diverse).
  2. Chiudi le agenzie di collocamento che hanno pratiche predatorie. L'agenzia di Baby Jane ha addebitato commissioni eccessive e le ha detto che doveva lavorare nel suo giorno libero. Le dissero che non poteva dimettersi perché se lo avesse fatto, non avrebbe mai ottenuto un altro visto di lavoro per Hong Kong.
  3. Modi pratici per gli aiutanti di accedere alla giustizia. È stato fatto un enorme sforzo per supportare Baby Jane che non avrebbe avuto le risorse o il know-how per realizzare da sola. Dovrebbe essere così difficile e non dovrebbe avere bisogno di qualcuno come me che la aiuti ad accedere alla giustizia.
  4. Elimina la regola del live-in o controllala meglio. Le posizioni live-in rendono gli aiutanti molto vulnerabili e rendono quasi impossibile per loro combattere i loro casi. Quando Baby Jane è stata licenziata, le era dovuto uno stipendio e aveva circa $ 10 USD in contanti. Ha dovuto lasciare la casa del suo datore di lavoro. Le hanno offerto $ 1300 USD ($ 10k HKD) per firmarli e liberarli da tutte le loro responsabilità. È probabile che un aiutante che non ha un posto dove andare firmi perché ha bisogno dei fondi. Devono anche esserci risorse, compresi rifugi o altri luoghi in cui gli aiutanti possono andare se subiscono abusi o sono stati licenziati per tenerli lontani dalla strada.
  5. Consenti agli aiutanti di combattere le loro richieste mentre cercano un nuovo impiego. Un'altra donna di nome Debie lavorava per la sorella del datore di lavoro di Baby Jane. Debie si è dimessa di recente a causa di un ambiente violento in cui lavorava per lunghe giornate senza il tempo libero richiesto. Debie ha presentato una denuncia, ma ha dovuto abbandonare il caso perché le è stato offerto un lavoro presso un'altra famiglia e ha dovuto accettarlo. La legge di Hong Kong non consente alle persone nella sua situazione di accettare un ruolo con un nuovo datore di lavoro mentre perseguono un ex datore di lavoro.

Cosa possono fare le persone per supportare Baby Jane a questo punto? Ha un messaggio per coloro che sostengono il suo caso?

È molto grata per tutto il supporto. All'inizio non credo si aspettasse che qualcuno si sarebbe preoccupato del suo caso. Ha detto a sua sorella che voleva solo tornare a casa e morire. Ma ora ha speranza e ha la volontà di combattere la sua malattia e il suo caso. È molto grata a tutti coloro che le hanno augurato ogni bene e l'hanno sostenuta.


Se desideri contribuire al trattamento del cancro di Baby Jane: ecco la raccolta fondi online

Se ti trovi a Hong Kong: contatta i membri del tuo consiglio legislativo per dire loro che ci tieni a questo caso e a difendere i diritti dei lavoratori domestici in città.

Se non sei a Hong Kong: firmate la nostra petizione per spingere il vostro paese a ratificare la Convenzione sul lavoro domestico, o C189. Firmando, il tuo governo può sancire i diritti umani e del lavoro fondamentali per i lavoratori domestici per proteggerli dalla schiavitù domestica.

6 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Luigi Rosolini
Luigi Rosolini
anni fa, 5
Rispondi a  Dan

Grazie Dan, probabilmente non stai ricevendo aggiornamenti dai media cinesi che sono controllati dall'unico partito al potere. Honk Kong sta protestando contro il regime cinese che aveva arrestato molti di loro che lottano per la libertà. Quello che hai detto può essere positivo, ma dubito che un regime che forza l'aborto, espianto organi umani per la vendita di dissidenti, religiosi in carcere duro stia davvero facendo quello che hanno detto.
Shalom

Paolo
Paolo
anni fa, 5
Rispondi a  Dan

Quando l'umanità imparerà l'umiltà

Dan
Dan
anni fa, 5
Rispondi a  Luigi Rosolini

Sono cinese e sono molto triste di aver avuto cose così terribili accadute in Cina, anche se non ho familiarità con Hong Kong ma negli ultimi anni il governo cinese si è impegnato a fornire ai lavoratori un ambiente di lavoro migliore e più protezione legale. I datori di lavoro come questo sono tenuti a essere puniti dalla legge.

Moira O'Driscoll
Moira O'Driscoll
anni fa, 5

Quanto è facile o difficile per i lavoratori domestici aderire per formare un sindacato? È essenziale unirsi ad altri lavoratori per lottare per i propri diritti.

Jaromir Kristl
Jaromir Kristl
anni fa, 5

La chemioterapia è una cosa peggiore, la radioterapia(?), non lo faccio. sapere. Possa avere un guaritore E un digiuno per quaranta giorni sarebbe meglio. Sono felice di poter partecipare alle petizioni su ONE perché gli abitanti locali nel nostro Brno s. regione viene detto: “…. E andrà peggio” ma con te mi è stato detto: “Rendi il mondo un posto migliore”. JARKRY
“No lauh non è la terza guerra mondiale. quello che stiamo vivendo adesso. JARKRY

La sezione settimana

Arrestato e abbandonato: il sostegno segreto dell’Europa alle atrocità dei migranti

È ben documentato che le politiche disumane sull’immigrazione stanno costringendo i migranti a intraprendere percorsi estremamente rischiosi nel loro viaggio per cercare asilo in Europa e nel mondo. Tuttavia, un’indagine durata un anno condotta dal Washington Post, da Lighthouse Reports e da un consorzio di media internazionali ha scoperto che le vite dei migranti non sono a rischio solo a causa di attraversamenti irregolari del canale e di essere stipati nel retro di camion frigo. Per dissuadere i subsahariani

| Mercoledì maggio 22, 2024

Per saperne di più