Fermare il prelievo forzato di organi - FreedomUnited.org

Interrompere il prelievo forzato di organi

espianto forzato di organi

Fai sentire la tua voce

Condividi questa petizione

Guarda il nostro webinar sulla lotta al prelievo forzato di organi e agli organi traffico.

Firma la petizione! Leggi la nostra lettera agli esperti dei diritti umani delle Nazioni Unite

Sapevi che gli organi vengono prelevati con la forza da esseri umani?

 È scioccante, ma traffico di esseri umani ai fini dell'estrazione di organi e dell'organo traffico persistono in tutto il mondo e le vittime principali sono prigionieri politici, minoranze etniche e religiose e altre persone vulnerabili. Organo traffico I punti caldi includono Cina, India, Pakistan, Turchia, Brasile, Nepal, Filippine, Kosovo, Iran e Stati ex sovietici nell'Europa orientale.1

In modo allarmante, a livello globale solo sette paesi hanno approvato una legislazione per combattere questi orribili crimini.2 Oggi, chiediamo a più paesi di seguire l'esempio per fermare il prelievo forzato di organi e di organi traffico una volta per tutte.

Raccolta forzata di organi e organo traffico sono reati interconnessi in cui gli organi vengono prelevati dalle vittime con la coercizione o senza consenso informato e venduti illegalmente, spesso facendosi strada nel mercato dei trapianti di organi turistici. Questo significa i turisti inconsapevoli che si sottopongono a trapianti di organi all'estero corrono il rischio di ricevere organi legati all'organo traffico e prelievo forzato di organi.

In molti paesi, le persone povere sono prese di mira e costrette a vendere un organo da cui i trafficanti realizzano un profitto significativo. Il "donatore" viene lasciato senza cure mediche e con notevoli rischi per la salute.

In Cina, minoranze raccolte da repressioni governative: prigionieri politici, uiguri etnici3e Falun Gong (Qi Gong buddista)4 praticanti - sono noti per essere vittime del prelievo forzato di organi. Un tribunale internazionale del popolo a Londra ha recentemente scoperto che alcuni degli 1.5 milioni di detenuti cinesi nei campi di prigionia sono stati uccisi per il commercio di trapianti di organi approvato dallo stato per un valore di oltre 1 miliardo di dollari.

"Il prelievo forzato di organi è stato commesso per anni in tutta la Cina su una scala significativa", ha affermato il Tribunale cinese,5  definendo i crimini "di ineguagliabile malvagità - su una base di morte per morte".6

Nel 2012, la Cina si è impegnata a eliminare gradualmente il prelievo di organi dai prigionieri, ma il tribunale internazionale, i ricercatori e gli attivisti per i diritti umani sottolineano che la pratica continua ancora oggi. Ha scoperto un'analisi di ricerca accademica sui dati sulla donazione di organi in Cina "Prove molto convincenti [i numeri] vengono falsificate" e che rintracciare le fonti degli organi nel paese rimane difficile.7

Nonostante l'evidente evidenza di organo traffico e l'espianto forzato di organi, i "turisti" continuano a recarsi all'estero per trapianti di organi in cui non è possibile verificare l'origine dell'organo. In effetti, la ricerca suggerisce che il 28% dei trapianti di organi in Cina va a stranieri.8

Alcuni governi stanno prestando attenzione

Ma ci sono segnali promettenti che i governi di tutto il mondo si stanno svegliando a questo problema. Corea del Sud, Belgio, Norvegia, Italia, Taiwan, Spagna e Israele hanno tutti approvato una legislazione per combattere il prelievo forzato di organi, il turismo dei trapianti di organi e traffico.9

Canada e Regno Unito stanno ora presentando progetti di legge simili che criminalizzerebbe la pratica di ricevere un trapianto d'organo in cui il consenso informato non è stato dato o ottenuto in modo sconsiderato, prescrivendo dure punizioni per coloro che si dedicano all'organo traffico commercio in patria e all'estero.1011

I trapianti di organi possono salvare vite, ma crediamo che gli organi debbano essere donati in modo etico e con totale trasparenza. Sfortunatamente, questa non è la realtà per molti paesi in cui l'organo traffico si verifica, ed è giunto il momento per i paesi di tutto il mondo di prendere posizione contro il "turismo" dei trapianti di organi in questi hotspot criminali.

Puoi agire!

Unisciti alla nostra chiamata, insieme al Coalizione internazionale per porre fine all'abuso di trapianti in Cina, nello spingere i paesi di tutto il mondo a farsi avanti e ad affrontare i crimini spesso trascurati di traffico di esseri umani ai fini dell'estrazione di organi e dell'organo traffico.

  • Maggio 1, 2024: Le organizzazioni europee per i diritti umani, tra cui Freedom United, guidata dalla Coalizione internazionale per porre fine agli abusi dei trapianti in Cina (ETAC), hanno scritto un lettera aperta all'Alto Rappresentante dell'UE per gli Affari Esteri e la Sicurezza, Josep Borrell.

    La corrispondenza congiunta è stata scritta in risposta alla promulgazione di nuove norme in Cina riguardanti la donazione e il trapianto di organi. Sollecita un’azione vigorosa per proteggere i cittadini e le istituzioni dell’UE dalla complicità nelle pratiche riprovevoli della Cina.

    C'era ottimismo sul fatto che 'Regolamento sulla donazione e sul trapianto di organi umani', in vigore dal 1° maggio, porterebbe all'allineamento delle leggi e delle pratiche nazionali cinesi con gli standard medici ed etici internazionali.

    Nonostante l’introduzione da parte della Cina di nuove norme sulla donazione e il trapianto di organi, i critici sostengono che queste misure mancano di trasparenza e responsabilità. Il mancato allineamento con gli standard internazionali ha perpetuato un sistema di abusi che "manca di responsabilità e nega giustizia alle vittime del prelievo forzato di organi".

    Per saperne di più qui.

  • Maggio 27, 2022: Stiamo esortando il capo delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet a chiedere assicurazioni che sarà in grado di parlare liberamente con gli uiguri nella regione delle accuse di lavoro forzato e prelievo forzato di organi tra le altre eclatanti violazioni dei diritti umani e di interrompere la visita se le autorità cinesi violano questo accordo.

  • Maggio 1, 2022: Successo! Il Regno Unito ha preso provvedimenti contro il prelievo forzato di organi approvando una nuova legislazione che impedisce ai cittadini britannici di viaggiare all'estero per ricevere trapianti di organi. Per saperne di più qui.

  • March 2022:  Oltre 6,000 di noi nella comunità Freedom United hanno scritto agli esperti delle Nazioni Unite esortandoli a continuare a ritenere il governo cinese responsabile per il prelievo forzato di organi. Leggi la nostra lettera qui.

  • 30 giugno 2020: Lanci della campagna

Entra e aiuta a finire il moderno schiavitù una volta per tutte.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
76 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Margherita Dungan
Margherita Dungan
anni fa, 3

Una pratica barbara e disumana. Nessuna vita è più importante di un'altra. Tutti coloro che sono coinvolti in questa pratica, sia l'acquirente che il venditore, non meritano di esistere.

Ilario Byers
Ilario Byers
anni fa, 3

Sembra che non ci sia fine alle cose orribili che gli esseri umani si faranno l'un l'altro.

Nozipho Mguquka Mvula
Nozipho Mguquka Mvula
anni fa, 3

orrendo e davvero difficile da accettare.

Ecco un link al documentario del 2016 “Hard to Believe” che indaga sul prelievo forzato di organi in Cina], prodotto da Kay Rubacek e diretto da Ken Stone.

https://youtu.be/RR5o43zZSiA

Andrea
Andrea
anni fa, 3
Rispondi a  Gillian Miller

Mi dispiace dirlo, Gillian Miller, qui ti sbagli. È una verità universalmente riconosciuta che la vita di nessuna persona è più importante di quella di un'altra persona. Il fatto che alcune persone abusino del loro potere o autorità in questo modo non significa che la loro vita sia più importante, piuttosto indica semplicemente che prendere in considerazione la loro vita è più importante e manca loro il senso morale del bene e del male che impedirebbe alla maggior parte di noi di intraprendere queste azioni abominevoli, crudeli, egoiste e criminali.

Linda
Linda
anni fa, 3
Rispondi a  Dorothy Forsyth

Oltre alla raccolta forzata, molti poveri in tutto il mondo sono disposti a vendere un rene: vengono pagati una relativa fortuna. Un po' come la maternità surrogata, ma molto più pericolosa. Si spera che gli organi vengano presto coltivati ​​in laboratorio e mettano fine a questo orrore.

Fine del prelievo forzato di organi

36,362

Aiutaci a raggiungere quota 50,000

A tutte le legislature nazionali:

Il prelievo forzato e il traffico di organi sono crimini spaventosi in tutto il mondo. Credo che ogni governo abbia la responsabilità di agire per combattere queste orribili violazioni dei diritti umani.

Siamo incoraggiati dalla legislazione approvata da sette governi - Corea del Sud, Belgio, Norvegia, Italia, Taiwan, Spagna e Israele - che affrontano il problema e supportiamo pienamente le nuove leggi proposte in Canada (Bill S-204) e nel Regno Unito che renderebbe reato ricevere trapianti di organi all'estero in assenza di consenso informato o in cui l'organo sia stato ottenuto incautamente o acquistato illegalmente.

I trapianti di organi possono salvare vite umane, ma devono essere eseguiti in modo etico e con totale trasparenza se si vogliono essere liberi dal traffico di esseri umani ai fini dell'estrazione e del traffico di organi.

È noto che il prelievo forzato di organi è collegato al turismo dei trapianti di organi, portando a casa il punto che tutti i governi devono educare i propri cittadini contro i trapianti all'estero, dove il traffico di organi persiste e le vittime includono prigionieri politici, minoranze etniche e comunità religiose perseguitate.

Per questi motivi, esorto i legislatori nazionali di ogni paese ad adottare una legislazione per affrontare finalmente questi crimini a livello internazionale.

112 firme sono state raccolte anche dai nostri partner dell'International Coalition to End Transplant Abuse in China (ETAC) – Francia.

Freedom United lo farà proteggere la tua privacy mentre ti aggiorno su campagne, notizie e storie sulla schiavitù moderna.

Ultima attività
  • Ultima attività
    Jennifer R.
  • Ultima attività
    Andrea B.
  • Ultima attività
    Cait F.
Partner della campagna