Il capo dei diritti delle Nazioni Unite ritiene che la regione uigura meriti un'indagine

In ripresa, il capo dei diritti delle Nazioni Unite accusa la Cina di violazioni dei diritti degli uiguri

5
Lavoro forzatoLegge e politica

Con solo 11 minuti di anticipo, l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani in uscita, Michelle Bachelet, ha pubblicato il suo tanto atteso rapporto schiacciante sulla regione uigura. La linea di fondo? La Cina ha commesso "gravi violazioni dei diritti umani" che possono equivalere a crimini contro l'umanità.

Il guardiano rapporti che il governo cinese ha tentato fino all'ultimo momento di impedire la pubblicazione del rapporto. Affermano che il rapporto sia "basato sulla disinformazione e sulle bugie fabbricate dalle forze anti-cinesi".

"Crimini contro l'umanità"

Il rapporto descrive in dettaglio un'analisi approfondita delle testimonianze e della ricerca iniziata nel 2018, sostenendo un ritardo nella visita e nella segnalazione conclusiva a causa della pandemia di COVID. Bachelet ha finalmente visitato la Cina quest'anno, rendendola il primo dei suoi posti da visitare in 17 anni. Mentre era lì, le è stato concesso l'accesso alla regione uigura.

Dopo mesi di silenzio, la relazione è esplicito nell'accusare la Cina di violazioni dei diritti umani: “La portata della detenzione arbitraria e discriminatoria di membri di uiguri e di altri gruppi a maggioranza musulmana, ai sensi della legge e della politica, nel contesto delle restrizioni e della privazione più in generale dei diritti fondamentali goduti individualmente e collettivamente, possono costituire crimini internazionali, in particolare crimini contro l'umanità”.

Secondo il guardiano,

Il rapporto ha anche respinto il rifiuto della Cina delle accuse di lavoro forzato, ritenendole di natura o effetto discriminatorio e che implicano elementi di coercizione. Ha affermato che i regimi di lavoro erano strettamente collegati al quadro anti-estremismo e alla detenzione arbitraria, il che "solleva preoccupazioni in termini di misura in cui tali programmi possono essere completamente volontari".

Quello che viene dopo?

Sebbene il suo rapporto sia stato ritardato fino all'ultimo minuto, è abbastanza incriminante da aprire la strada a ulteriori indagini e interventi da parte della comunità internazionale. Invita inoltre le imprese ad adottare "tutte le misure possibili" per aderire agli standard internazionali sui diritti umani.

Secondo il Direttore Esecutivo di Freedom United, Joanna Ewart-James, "Dati gli abusi documentati, ciò può essere ottenuto solo ponendo fine ai rapporti commerciali con le aziende legate alla regione uigura e al sistema del lavoro forzato".

I difensori dei diritti degli uiguri, inclusi 63 gruppi uiguri, hanno accolto favorevolmente il rapporto e non hanno perso tempo a chiedere ai governi, alle imprese e alla comunità internazionale in generale di agire. La Coalizione per porre fine al lavoro forzato uiguro ha rilasciato una dichiarazione in cui esorta i leader mondiali a fare pressione sul governo cinese affinché metta fine al loro sistema di lavoro forzato.

Puoi unirti 85,000 membri della comunità Freedom United che ha fatto proprio questo firmando la nostra petizione oggi!

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
5 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Terry Re
Terry Re
4 mesi fa

dov'è il furore per le violazioni dei diritti umani negli Stati Uniti come riportato da Assange ... ora in carcere per aver fatto il suo lavoro ... o Snowden, che ha denunciato le violazioni degli Stati Uniti attraverso i canali appropriati ma ha dovuto fuggire di nuovo per salvarsi la vita per aver fatto il suo lavoro ... normalmente i giornali non lo fanno schierarsi e le loro informazioni dovrebbero essere riservate ... a meno che non siano dannose per le ambizioni occidentali ... ora scoperte.

Pietro Giacobbe
Pietro Giacobbe
4 mesi fa

Perché non cercare direttamente la pistola fumante: l'industria dell'espianto di organi in Cina e il suo approvvigionamento.

antoni castello sabater
antoni castello sabater
4 mesi fa

una voce che gridava in un deserto…..vergogna per tutti noi!

Nomohr
Nomohr
4 mesi fa

La Cina proverà. usa lo stesso metodo per domare l'Afghanistan e poi colonizzare il Medio Oriente. Esamineranno il litio dell'Afghanistan, poi quando gli afghani si arrabbieranno, proveranno un po' di merda e la Cina costruirà campi e rieducare l'intero paese.

antoni castello sabater
antoni castello sabater
4 mesi fa
Rispondi a  Nomohr

l'Afghanistan storicamente è stata la tomba di tutti gli intenti per fare qualcosa contro il Paese ei popoli: Gran Bretagna, Unione Sovietica, EEUU….