Ministero degli Interni nel Regno Unito

Il Ministero degli Interni si rifiuta di rilasciare uno studio sul motivo per cui le persone in cerca di asilo vengono nel Regno Unito

0
Legge e politica

Il ministero degli interni del Regno Unito si rifiuta di rilasciare ricerche sui fattori che incoraggiano le persone a migrare nel Regno Unito. Gli enti di beneficenza ritengono che i ministri scelgano di non pubblicare le prove perché contraddirebbero l'affermazione del governo secondo cui accettare le persone in cerca di asilo costituirebbe un fattore di attrazione per gli altri che considerano il viaggio.

Questa settimana, almeno 27 persone sono morte tragicamente mentre compivano il pericoloso viaggio attraverso la Manica a causa delle politiche disumane del Regno Unito che non forniscono rotte legali e sicure per il Regno Unito e non forniscono visti umanitari per le persone in cerca di asilo.

Le misure stabilite nel nuovo disegno di legge sulla nazionalità e sui confini inaspriranno solo le restrizioni e renderanno più difficile l'identificazione dei sopravvissuti alla schiavitù moderna e l'accesso al sostegno a cui hanno diritto. Questo è inaccettabile. Si prega di scrivere al proprio parlamentare chiedendo con urgenza di prendere posizione contro queste misure dannose.

Il Ministero degli Interni non fornisce prove a sostegno della richiesta di fattori di attrazione 

Il Guardian riporta: 

Il ministro dell'Interno Chris Philp ha affermato che accettare i richiedenti asilo che hanno viaggiato in Europa "crea un fattore di attrazione in cui i migranti sono incentivati ​​a intraprendere viaggi pericolosi e illegali".

Tuttavia, quando al Ministero degli Interni è stato chiesto di fornire prove a sostegno delle sue affermazioni, ha rifiutato. Una risposta sulla libertà di informazione datata 28 ottobre afferma che il materiale non poteva essere divulgato perché era "probabile che inibisse la libera e franca fornitura di consulenza e il libero e franco scambio di opinioni ai fini della deliberazione".

Sophie McCann, advocacy officer di Medici senza frontiere (MSF) nel Regno Unito, ha accusato i ministri di sapere che le loro argomentazioni erano infondate. McCann ha dichiarato: “I ministri stanno coprendo le prove che sono centrali nel loro caso per la necessità di prendere di mira rifugiati e richiedenti asilo con misure 'dissuasive' disumane.

"Sanno che le loro argomentazioni non reggono" 

Il numero di persone in cerca di asilo che attraversano la Manica su piccole imbarcazioni è aumentato notevolmente quest'anno. L'anno scorso ha visto solo 8,500 arrivi rispetto ai 23,000 nel 2021. Quasi i due terzi delle persone che arrivano in questo modo sono considerati rifugiati e ricevono un permesso di soggiorno. Ma gli esperti affermano che l'aumento degli arrivi in ​​barca è associato alle maggiori misure di sicurezza lungo altre vie di ingresso. 

La precedente ricerca del Ministero degli Interni ha minato l'argomento del fattore di attrazione per politiche di immigrazione più rigorose. Un rapporto dice: "Essi [richiedenti asilo] sono guidati più dagli agenti, dalla presenza o assenza di familiari e amici, dalla lingua e dalle affinità culturali percepite che dall'esame delle politiche di asilo o dalla valutazione razionale dei benefici sociali offerti". 

McCann sostiene: "È difficile capire perché il governo si rifiuterebbe di condividere prove a sostegno dei suoi piani - l'unica conclusione da trarre è che sanno che le loro argomentazioni non resistono". 

Preoccupazione per la legge sulla nazionalità e sui confini 

Il rifiuto di fornire prove per affermazioni alla base dell'attuale approccio del Regno Unito al controllo delle frontiere arriva mentre il controverso Nationality and Borders Bill è in discussione in Parlamento. Il disegno di legge è stato criticato da alti funzionari di polizia e organizzazioni per i diritti, tra cui Freedom United.

Le misure del disegno di legge fisserebbero un limite di tempo entro il quale una persona può rivelare di aver subito tratta o sfruttamento. La divulgazione tardiva impedirebbe quindi ai sopravvissuti di accedere al supporto a cui avrebbero altrimenti diritto.  

Insieme a più di 50 leader anti-schiavitù, Freedom United ha sollevato serie preoccupazioni sulla parte 4 della legge sulla nazionalità e sui confini. Leggi la dichiarazione completa  Unisciti a noi per chiedere modifiche urgenti al disegno di legge per proteggere i sopravvissuti. Contatta il tuo deputato britannico oggi!

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti