Protesta del Ministero degli Interni a Londra

Il Regno Unito deve smettere di penalizzare le vittime per i crimini che sono state costrette a commettere, afferma il rapporto TIP

0
Tratta di esseri umaniLegge e politica

Secondo il rapporto del 2022 sulla tratta di persone, il Regno Unito non fornisce un sostegno adeguato alle vittime della tratta. Il rapporto è particolarmente critico su come il governo penalizzi le vittime che sono costrette a commettere crimini dai loro trafficanti.  

Punito per essere trafficato 

Il rapporto annuale del Dipartimento di Stato americano evidenzia che durante il periodo di riferimento, “il governo ha penalizzato alcune vittime per atti illeciti che i trafficanti le hanno obbligate a commettere”.  

La parte 5 del Nationality and Borders Act recentemente approvato richiede che il Ministero dell'Interno tenga conto della fedina penale di un sopravvissuto quando decide se identificarlo come una moderna vittima della schiavitù. 

Questa pratica è preoccupante, soprattutto considerando che quasi la metà di tutte le potenziali vittime della tratta segnalate nell'ultimo anno sono state costrette a commettere crimini dai loro sfruttatori.  

I reati più comuni includevano la coltivazione di marijuana, il trasporto di droga e l'immigrazione irregolare, secondo Maya Esselmont, direttrice dell'organizzazione benefica con sede nel Regno Unito, After Exploitation.  

Il rapporto chiede al Regno Unito di “eassicurando che le vittime non siano penalizzate per atti illeciti, comprese le violazioni dell'immigrazione, i trafficanti le hanno obbligate a commettere”. 

Sostegno inadeguato alle vittime 

Gli osservatori che hanno lavorato al rapporto hanno anche ritenuto che "l'assistenza a lungo termine e il sostegno al reinserimento per le vittime fossero inadeguati". Le potenziali vittime spesso devono aspettare molto tempo prima di poter accedere al supporto attraverso il National Referral Mechanism (NRM), secondo il rapporto.  

Garantire l'identificazione e il sostegno è stato particolarmente difficile per le vittime senza uno status di immigrazione sicuro. Il rapporto afferma: 

[Il governo] ha creato un doppio sistema per identificare le vittime tra le persone che non avevano uno status di immigrazione sicuro e ha introdotto una legislazione che gli esperti ampiamente ritenevano avrebbe ostacolato gli sforzi di identificazione e protezione.

La prossima amministrazione deve farsi avanti 

disse Esselmont openDemocracy che il rapporto dovrebbe essere "un serio campanello d'allarme" per la prossima amministrazione del Regno Unito. Siamo d'accordo.  

Ecco perché la comunità di Freedom United sta facendo una campagna affinché il governo del Regno Unito approvi il disegno di legge sul sostegno alle vittime del Regno Unito, che fornisce alle vittime un sostegno garantito durante il periodo del meccanismo nazionale di riferimento e per i 12 mesi successivi, incluso il congedo speciale per le vittime straniere che ne hanno bisogno .  

Unisciti a noi nel chiedere questo cambiamento in modo che tutte le vittime della tratta abbiano le migliori possibilità di guarigione, indipendentemente dalla loro nazionalità o dallo stato di immigrazione. Firma la petizione oggi.   

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti