Come gli Stati Uniti mettono in pericolo i richiedenti asilo

0
Tratta di esseri umaniLegge e politica

Il 20 maggio un giudice statunitense ha bloccato la cessazione del Titolo 42, misura che autorizza l'espulsione di cittadini non statunitensi senza screening né protezione asilo. Amnesty International ha definito questa decisione “un adi fronte ai diritti umani delle persone in cerca di sicurezza in tutta la regione delle Americhe” in un recente articolo. Una ricerca sostanziale di Amnesty rivela il danno causato dalle espulsioni del Titolo 42 e da politiche migratorie simili negli Stati Uniti 

Il titolo 42 e la politica Rimani in Messico mettono a rischio le persone 

Introdotto dall'amministrazione Trump nel marzo 2020, il titolo 42 era presumibilmente una risposta alla pandemia di COVID-19. Dalla sua creazione, decine di migliaia di persone in cerca di asilo sono state rimpatriate con la forza nei paesi da cui erano fuggite. 

Lo afferma Erika Guevara-Rosas, direttrice per le Americhe di Amnesty International: 

Le espulsioni del titolo 42 sono sempre state una politica xenofoba appena mascherata da misura di salute pubblica. La decisione di interromperne la cessazione è un colpo devastante per i diritti umani nelle Americhe e metterà a rischio innumerevoli vite, in violazione del diritto statunitense e del diritto internazionale. Invia un messaggio ai governi di tutte le Americhe che gli Stati Uniti hanno totale disprezzo per il diritto umano a chiedere asilo, dando un vergognosamente cattivo esempio nella protezione dei diritti delle persone in cerca di sicurezza.

Un'altra politica migratoria dannosa che sta creando vulnerabilità allo sfruttamento e agli abusi tra le persone in cerca di sicurezza negli Stati Uniti è la politica Remain in Mexico. Questa politica consente al governo di inviare in Messico le persone in attesa di un risultato per la richiesta di asilo. Di conseguenza, le persone sono bloccate nei campi lungo il confine dove sono ad alto rischio di sfruttamento e tratta di esseri umani.

L'impatto sugli haitiani 

Amnesty ha pubblicato una ricerca sull'impatto del titolo 42 su diversi gruppi che necessitano di protezione internazionale. Uno studio in particolare, pubblicato a dicembre 2021 in collaborazione con Center for Gender & Refugee Studies, Haitian Bridge Alliance, Global Justice Clinic presso la NYU School of Law, Groupe d'Appui aux Rapatriés et Réfugiés (GARR), Refugees International, Rezo Fwotalye Jano Siksè e Service Jésuite aux Migrants Haiti, riflette sui rischi per gli haitiani richiedenti asilo.  

La ricerca ha rilevato che gli Stati Uniti hanno accusato problemi di salute pubblica di utilizzare sistematicamente in modo improprio il Titolo 42 per effettuare espulsioni su larga scala di haitiani e persone di altre nazionalità che chiedevano asilo. Probabilmente le persone sono state rimandate indietro nonostante l'estremo pericolo. Secondo quanto riferito, la polizia di frontiera ha anche usato una forza eccessiva contro gli haitiani a Del Rio, in Texas, nel settembre 2021. Queste pratiche dimostrano la discriminazione sistematica, il razzismo e la xenofobia inerenti ai sistemi di migrazione e di polizia del paese.  

Deportazioni di minori non accompagnati 

Un altro gruppo che è stato influenzato negativamente dal titolo 42 è quello dei minori non accompagnati. Nel giugno 2021, Amnesty ha rilasciato informazioni sull'espulsione di migliaia di bambini non accompagnati. In soli 9 mesi del 2020 (marzo-novembre), almeno 13,000 minori non accompagnati sono stati deportati ai sensi del Titolo 42.  

Nel novembre 2020, un tribunale federale ha ordinato l'interruzione temporanea dell'espulsione dei minori di 42 anni, prorogata quando il presidente Biden ha firmato un ordine esecutivo nel gennaio 2021. Tuttavia, con le politiche attuali che continuano a tenere i genitori fuori dagli Stati Uniti, le famiglie sono ancora essere diviso. 

La migrazione sicura aiuta a porre fine alla tratta di esseri umani  

Il governo degli Stati Uniti sta perpetuando la schiavitù moderna e la tratta di esseri umani tra le persone in movimento attraverso politiche migratorie dannose e restrittive, come il Titolo 42 e la politica Rimani in Messico. Invece di consentire il movimento e il soggiorno sicuri delle persone richiedenti asilo, i governi le stanno costringendo a tornare in luoghi in cui corrono il pericolo. 

La comunità di Freedom United ne ha abbastanza dei governi che mettono in pericolo le persone in movimento usando giustificazioni che non reggono al controllo, come preoccupazioni per la salute pubblica e programmi contro la tratta. Chiediamo un'azione immediata per rivedere i sistemi di migrazione con l'obiettivo di dare priorità ai diritti umani. Unisciti a noi oggi.  

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti