Il traffico nell'agricoltura degli Stati Uniti è peggiorato a causa della pandemia

Lo sfruttamento dei lavoratori migranti non è esclusivo del Qatar: gli Stati Uniti hanno del lavoro da fare

1
Lavoro forzatoLegge e politica

Il trattamento spaventoso dei lavoratori migranti a bassa retribuzione in Qatar è stato sotto i riflettori all'inizio della Coppa del mondo.

In mezzo a un intenso controllo sulla situazione dei diritti umani del Qatar e sul trattamento riservato ai lavoratori migranti, gli attivisti negli Stati Uniti stanno sollevando le proprie preoccupazioni su un trattamento simile negli Stati Uniti e invitandoci a guardare dentro le condizioni che i lavoratori migranti vivono più vicino a casa.

Sfruttamento negli Stati Uniti

Julie Taylor, direttrice esecutiva del ministero nazionale dei lavoratori agricoli della Carolina del Nord, ha spiegato come i lavoratori migranti negli Stati Uniti stiano vivendo condizioni simili a quelle del Qatar. Ha detto a VOA:

Tali problemi includono "l'essere costretti a lavorare attraverso ondate di caldo estremo, furto di salari, alloggi scadenti, mancanza di accesso all'assistenza sanitaria, carenza di dispositivi di protezione individuale", ha affermato Taylor. "La tragedia in Qatar non dovrebbe essere tollerata, ed è anche un'importante occasione per ricordare le tragedie che accadono nel nostro cortile".

Ci sono circa 12 milioni di lavoratori migranti negli Stati Uniti che sono essenziali per mantenere in funzione le industrie chiave e placare una carenza di manodopera che sarebbe molto peggiore senza la loro partecipazione al mercato del lavoro. Alcuni di questi lavoratori lavorano senza i documenti richiesti, il che significa che non hanno accesso alle tutele del lavoro e sono più vulnerabili allo sfruttamento da parte di datori di lavoro abusivi. 

Come afferma Shannon Lederer della federazione sindacale AFL-CIO, “i lavoratori migranti contribuiscono a quasi tutti i settori dell'economia e sono anche sfruttati in tutti”.

La forza lavoro migrante è, per molti versi, la spina dorsale dell'economia statunitense. Dopo l'uragano Katrina nel 2005 che ha devastato gran parte della Louisiana e quasi completamente distrutto New Orleans, sono stati i lavoratori migranti a contribuire alla ricostruzione. Lederer ha detto:

"La maggior parte dei nostri lavoratori migranti proveniva dal Messico e da altre parti dell'America centrale, e i loro sforzi dopo la tempesta nella rimozione dei detriti, nella demolizione e infine nella ricostruzione hanno avuto un enorme impatto sulla nostra città".

Deludente inerzia dalla California

Freedom United ha anche lanciato una campagna nel 2021 per affrontare la tratta e il lavoro forzato dei lavoratori migranti temporanei in California. La nostra campagna ha chiesto al Governatore della California Newsom di firmare un disegno di legge che protegga i lavoratori migranti temporanei che troppo spesso sono costretti a condizioni di lavoro di sfruttamento da parte di appaltatori di manodopera stranieri (FLC) senza scrupoli.

La legislazione avrebbe richiesto la registrazione delle FLC in California e la divulgazione delle condizioni di lavoro durante il reclutamento. Questo avrebbe fatto una differenza significativa, estendendo le tutele dal punto di assunzione a tutti i lavoratori migranti temporanei della California, che ogni anno contano centinaia di migliaia di persone.

In modo deludente, il governatore Newsom ha posto il veto alla proposta di legge motivi che mettono in luce una mancanza di comprensione di ciò che serve per combattere il lavoro forzato dei lavoratori migranti temporanei e un impegno insufficiente per i diritti dei lavoratori migranti al più alto livello in California.

Gli Stati Uniti devono ancora lavorare molto per garantire che la loro forza lavoro migrante sia meglio protetta dallo sfruttamento e dalla tratta. Chiediamo agli Stati Uniti ea tutti i governi di ratificare il Protocollo sul lavoro forzato dell'ILO (P29) in modo che tutti i lavoratori siano protetti e possano accedere al supporto.

Il tuo paese ha ratificato? Aggiungi il tuo nome oggi.

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Bill Raffus
Bill Raffus
1 mese fa

Il Canada ha anche del lavoro da fare per quanto riguarda il trattamento dei lavoratori offshore e migranti.