OIM: la metà dei migranti irregolari che arrivano nell'UE è sfruttata

0
Servitù per debitiLavoro forzatoMatrimonio forzatoTratta di esseri umaniSchiavitù In conflitto

Un nuovo rapporto dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni ha rilevato che quasi la metà dei migranti irregolari che arrivano in Spagna attraverso il Mediterraneo ha dovuto affrontare la tratta di esseri umani o altre forme di sfruttamento durante il viaggio.

Attraverso 1,341 interviste con migranti di 39 paesi, l'OIM ha chiesto se avessero subito abusi tra cui: essere trattenuti contro la propria volontà, essere avvicinati da qualcuno con offerte di matrimonio combinato, aver lavorato senza ottenere il pagamento previsto, aver subito violenza fisica, essere costretti al lavoro, offerte di denaro in cambio di sangue, organi o parti del corpo e minacciato di violenza sessuale.

"L'indagine include un modulo che mira a misurare la vulnerabilità alla tratta di esseri umani, alle pratiche di sfruttamento e agli abusi durante il viaggio degli intervistati o di altri migranti che viaggiano con loro", ha affermato l'Organizzazione internazionale per le migrazioni.

Albawaba relazioni:

L'indagine è stata condotta da luglio a ottobre 2018 e si basa su 1,341 interviste a migranti e rifugiati provenienti da 39 paesi arrivati ​​in Spagna.

Di loro l'89% erano maschi e l'11% erano donne, con il 35% di età inferiore ai 20 anni e il 19% tra i 21 ei 23 anni.

Quasi la metà dei partecipanti, il 48%, ha riferito di aver subito almeno un tipo di abuso durante il viaggio.

I partecipanti maschi hanno segnalato una percentuale più alta di sfruttamento e abuso (49%) rispetto alle partecipanti donne (40%).

Il rapporto mostra anche che i migranti dal Camerun, dal Gambia e dalla Guinea hanno riportato la percentuale più alta di esperienza diretta di tratta di esseri umani, sfruttamento e abusi. I migranti dal Marocco, dall'Algeria e dalla Mauritania hanno avuto la quota più bassa.

"I risultati di questo sondaggio mostrano un'incidenza allarmante di sfruttamento e abuso denunciati di migranti e rifugiati lungo il percorso", ha detto Maria Jesus Herrera, capo missione dell'OIM in Spagna.

"È sorprendente quanto siano varie le loro motivazioni ed esperienze, e non sempre ci rendiamo conto degli altissimi livelli di vulnerabilità in gioco".

Herrera ha sottolineato che gran parte degli abusi subiti dai migranti potrebbe essere evitata "rafforzando canali sicuri per la migrazione regolare".

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti