La Corte suprema stabilisce che Nevsun può essere citato in giudizio in Canada

0
Lavoro forzatoLegge e politicaSupply ChainStorie di sopravvissuti

Nevsun Resources, il gigante minerario canadese accusato di beneficiare del lavoro forzato in Eritrea, può essere citato in giudizio in Canada per le sue violazioni dei diritti umani, ha stabilito la corte suprema del paese la scorsa settimana.

La sentenza consente l'avanzamento di una causa intentata contro Nevsun da tre sopravvissuti ai lavori forzati eritrei, che lo studio aveva contro due anni fa sulla base del fatto che le accuse non ricadevano sotto la giurisdizione locale.

I querelanti affermano di essere stati sottoposti a trattamento violento e disumano mentre sono stati costretti a costruire la miniera di Bisha, che Nevsun gestisce nell'Eritrea occidentale per procurarsi oro, rame e zinco.

I documenti del tribunale includono descrizioni strazianti delle 12 ore lavorative sotto il sole caldo che dicono di aver sopportato mentre venivano legati e picchiati con bastoni.

La decisione della Corte Suprema è un promettente passo avanti per garantire giustizia ai sopravvissuti.

Il guardiano relazioni:

Nevsun ha sostenuto che il caso dovrebbe essere respinto sulla base dell'atto della dottrina statale, che impedisce ai tribunali nazionali di valutare gli atti di governi stranieri. Ma questo è stato respinto dalla maggioranza dei giudici in panchina.

La corte suprema ha anche ritenuto che il diritto internazionale dei diritti umani - in particolare i principi fondamentali chiamati "norme imperative" che sono così importanti da essere considerati universali - possono essere applicati a questo caso.

“Le violazioni delle norme perentorie sono gravi violazioni di diritti che sono importanti per tutti, ovunque. Devono essere fortemente scoraggiati ", ha detto la corte in una dichiarazione.

Per quasi tutta la sua storia, l'Eritrea ha mantenuto la coscrizione universale e indefinita, un sistema che intrappola i suoi cittadini nel lavoro forzato o obbligatorio per gran parte della loro vita ed è stato descritto come "equivalente alla riduzione in schiavitù" dalle Nazioni Unite.

Nevsun, una delle poche imprese che opera nel paese nonostante i suoi precedenti in materia di diritti umani, è il principale proprietario della miniera di Bisha e subappalti lavorano lì attraverso Segen Construction Company, una società statale che è nota per fare ampio uso di lavoro di leva forzato.

Prima della nuova sentenza, le imprese canadesi che operavano all'estero potevano essere ritenute responsabili solo per gli abusi nel paese in cui si erano verificati; per questo motivo è stata archiviata una causa del 2017 contro un'altra società mineraria operante in Guatemala.

Ma con la nuova decisione sul caso Nevsun, la Corte ha stabilito un importante precedente nel diritto internazionale.

La sentenza invia un messaggio potente alle imprese che operano in altri paesi che non possono mettere i profitti al di sopra della libertà e della dignità dei lavoratori che vi impiegano.

In un comunicato stampa, il nostro partner Eritrea Focus ha dichiarato: "La sentenza ha conseguenze importanti, ben oltre". Canada.” Leggi il loro comunicato stampa completo Iscriviti qui.

Freedom United lo è da diversi anni chiedendo il disinvestimento da Nevsun a seguito delle ripetute accuse di lavoro forzato nella miniera, e abbiamo raccolto circa 75,000 azioni che chiedono al governo dell'Eritrea di porre fine alla coscrizione forzata.

Aggiungi il tuo nome oggi.

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti