Primo piano del recinto di filo

I detenuti migranti hanno il diritto di citare in giudizio il carcere privato statunitense per lavoro forzato

2
Schiavitù carceraria

Un tribunale ha recentemente stabilito che i detenuti migranti in California possono citare in giudizio la compagnia carceraria privata che gestisce il centro di detenzione in cui sono stati detenuti per accuse di lavoro forzato.

Lavoro forzato in detenzione per immigrati

I migranti che non hanno commesso reati ma sono in attesa dell'esito delle loro audizioni sull'immigrazione sono detenuti in condizioni simili a quelle carcerarie in centri di detenzione gestiti da società carcerarie private. CoreCivic è una di queste società che ha contratti con l'Immigration and Customs Enforcement (ICE) degli Stati Uniti.

Nel 2017, ex detenuti nelle carceri di proprietà di CoreCivic, la più grande società carceraria privata degli Stati Uniti, hanno avviato un'azione legale collettiva contro la società per il lavoro che erano costretti a svolgere quotidianamente.

I detenuti hanno riferito di essere stati costretti a pulire i bagni e le cucine quasi senza essere pagati. Gli ex detenuti affermano di essere stati pagati fino a $ 1 e se si rifiutavano di lavorare, rischiavano l'isolamento.

Le politiche dell'ICE

Ciò va contro le politiche dell'ICE che affermano che ai detenuti non dovrebbe essere richiesto di svolgere un lavoro se non per mantenere il loro spazio personale. Per coloro che scelgono di partecipare a programmi di lavoro volontario, dovrebbero essere pagati almeno $ 1 al giorno.

Il San Francisco Chronicle riporta:

La causa contro CoreCivic denuncia violazioni delle leggi della California contro il lavoro forzato e delle leggi federali contro la tratta di esseri umani ed è stata intentata per conto di immigrati detenuti in California già nel 2006 e in strutture altrove dal dicembre 2008.

Sostenendo la decisione di un giudice federale nel 2020 che consentiva al caso di procedere come un'azione collettiva, la corte d'appello ha dichiarato venerdì con una sentenza 3-0 che due ex detenuti avevano offerto prove che CoreCivic richiedeva a tutti i detenuti di lavorare secondo regole che sembravano in conflitto con i limiti di pulizia personale annunciati da ICE. La corte ha affermato, tuttavia, che CoreCivic potrebbe tentare in futuri procedimenti di limitare l'azione collettiva ai detenuti che erano in custodia nel 2010 o successivamente.

Molteplici segnalazioni di detenuti su condizioni equivalenti al lavoro forzato nei centri di detenzione hanno spinto il governatore della California Newsom ad autorizzare la legislazione nel 2019 per eliminare gradualmente i contratti dello stato con le carceri private entro il 2028.

Unisciti alla campagna chiedendo la fine della schiavitù e del lavoro forzato nell'industria carceraria e carceraria statunitense.

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
2 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Sofia Gari Katungo
Sofia Gari Katungo
3 mesi fa

La schiavitù e il lavoro forzato dovrebbero finire perché la legge non ha luogo questo è un atto vergognoso che sta accadendo in un paese # Porre fine alla schiavitù Porre fine al lavoro forzato

Richard Martin
Richard Martin
3 mesi fa

Il funzionamento delle carceri o di qualsiasi altro istituto che confina le persone non dovrebbe mai essere nelle mani di un operatore privato. Il concetto di realizzare un profitto fornendo la cosiddetta giustizia è totalmente osceno.