coscrizione forzata eritrea

Eritrea: i coscritti forzati e gli evasori alla leva devono far fronte al peggioramento delle condizioni

0
Lavoro forzatoSchiavitù In conflitto

Il conflitto in corso in Etiopia sta esacerbando le condizioni per coloro che sono stati arruolati con la forza e coloro che eludono la leva in Eritrea, secondo un rapporto presentato al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite il 4 marzo.  

L'impatto della coscrizione forzata 

Il programma di servizio nazionale dell'Eritrea è "simile al lavoro forzato", secondo il relatore speciale delle Nazioni Unite Mohamed Abdelsalam Babiker. 

Nel rapporto, citato da Voice of America, Babiker scrive: 

“Le condizioni per i coscritti sono estremamente dure e sono comuni molestie sessuali, punizioni severe e trattamenti disumani o degradanti. Il programma ha anche gravi ripercussioni sui diritti all'istruzione e al lavoro dignitoso di migliaia di eritrei, nonché sulle loro famiglie che non possono sopravvivere con la magra paga ricevuta dai coscritti”. 

Migliaia di giovani eritrei fuggono ogni anno dal loro paese per evitare di essere arruolati in queste condizioni.  

Le conseguenze dell'evasione della leva 

Gli eritrei che sfuggono alla coscrizione subiscono un'oppressione brutale, insieme a oppositori politici, attivisti e giornalisti dissenzienti. 

Le autorità detengono arbitrariamente e, in alcuni casi, torturano migliaia di eritrei. Molti sono stati detenuti in carcere dal 1991 senza diritti legali. 

Rapporti di Voice of America 

"Alcuni sono morti nel corso degli anni", ha detto Babiker. “Il luogo in cui si trovano gli altri rimane sconosciuto. Esorto questo Consiglio a esercitare la massima pressione possibile sulle autorità eritree affinché rilasci tutti i prigionieri di coscienza. È inoltre urgente una riforma globale del settore giudiziario per ristabilire le basi dello Stato di diritto”. 

La risposta del governo eritreo alle accuse 

L'ambasciatore Gerahtu Tesfamicael al Ministero degli Affari Esteri dell'Eritrea afferma che questo rapporto contiene accuse infondate e non documenta i progressi che il governo sta compiendo per quanto riguarda i diritti umani. Nega la sistematica violazione dei diritti umani nel Paese e sostiene che il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite stia prendendo di mira l'Eritrea per motivi politici.  

Il governo eritreo giustifica il suo servizio nazionale obbligatorio a tempo indeterminato come una risposta necessaria alla minaccia del Tigray People's Liberation Front, un gruppo ribelle della regione del Tigray in Etiopia, che condivide un confine con l'Eritrea. Il gruppo è in conflitto con il governo etiope dalla fine del 2020. 

Bando per il disinvestimento dall'Eritrea 

Freedom United condanna l'uso della coscrizione forzata in Eritrea, così come gli abusi inflitti sia agli evasori alla leva che ai coscritti.

Stiamo mobilitando la nostra comunità per invitare gli attori stranieri a disinvestire immediatamente dall'Eritrea e a dichiarare pubblicamente la loro opposizione a queste pratiche dannose. Per garantire il benessere dei lavoratori, chiediamo anche a tutte le parti di risarcire i lavoratori in caso di disinvestimento. 

Chiederai alle multinazionali di smettere di essere complici della coscrizione forzata di migliaia di eritrei? Firma la petizione oggi. 

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti