Dalle vittime agli attivisti: all'interno dei campi sfollati della Nigeria

0
Attivisti anti schiavitùTratta di esseri umaniSchiavitù In conflitto

"Le persone cattive vengono spesso qui per ingannare le ragazze che stanno per dare loro un lavoro nelle grandi città", avverte Nana.

"Se li ascolti e li segui, ti trasformeranno in uno schiavo."

Nana, parlando a un gruppo di donne e bambini in un campo per sfollati interni nel nord-est della Nigeria, sa di cosa sta parlando.

Quando aveva solo 15 anni un uomo ha convinto lei e altre quattro ragazze che vendono merci per strada a venire con lui nella città di Kano. Ha promesso che avrebbero ricevuto un lavoro adeguato nei negozi, ma invece le ragazze sono state portate nel vicino Niger, detenute in uno slum dove i loro trafficanti le sfruttavano per lavoro gratuito.

"Stavamo lavando i vestiti, pulendo il complesso e facendo molti altri lavori che abbiamo chiesto di fare in Niger", ha detto Nana. “Nessuno ci ha pagato per il lavoro che abbiamo fatto. Avevamo il diritto solo di nutrirci ".

Il Whistler relazioni:

"Avevamo paura di poter essere venduti a queste persone e così abbiamo deciso di scappare di casa", ha detto Nana. "Abbiamo dovuto mendicare soldi per le strade per poter ripagare il nostro viaggio di ritorno da dove venivamo".

Il traffico di esseri umani e di sesso è dilagante nei campi per sfollati interni, specialmente nelle aree intorno a Maiduguri, la capitale dello stato nord-orientale del Borno. Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha osservato nel suo Rapporto sul traffico di persone del 2018 che lo sfruttamento delle donne, che include anche il traffico sessuale, "è una delle maggiori preoccupazioni in tutto il nord-est, compresi i campi per sfollati interni informali e tutti i 13 sfollati interni formali gestiti dallo stato. accampamenti dentro e intorno a Maiduguri ".

"Le vittime della tratta di esseri umani hanno età diverse, ma le ragazze sotto i 18 anni sono spesso l'obiettivo di questi trafficanti", mi ha detto Jibrin Bukkar, un'assistente sociale di Madinatu che consiglia in modo indipendente i sopravvissuti alla tratta di esseri umani. "Ogni donna o ragazza che è sopravvissuta al traffico di esseri umani ed è tornata al suo campo si è pentita di averla lasciata".

Ma ora Nana e altre ragazze sopravvissute alla tratta stanno collaborando come parte della campagna Up Against Trafficking avviata dal giornalista ed educatore per i diritti umani Philip Obaji Jr.

Insieme, vanno di tenda in tenda nei campi per sfollati interni per parlare a donne e ragazze dei pericoli del traffico di esseri umani e per interrogare estranei - potenziali trafficanti - che cercano di visitare i campi.

"Potremmo non essere in grado di impedire ai trafficanti di tenere gli occhi sulle ragazze, ma possiamo impedire loro di portarle via", ha detto Nana. "Vogliamo che sappiano che anche se siamo ragazze, possiamo combattere".

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti