Goodyear sotto esame da parte della US Homeland Security sul lavoro forzato

Goodyear sotto esame da parte della US Homeland Security sul lavoro forzato

0
Lavoro forzatoSupply Chain

Il gigante americano dei pneumatici Goodyear Tire & Rubber Co. è ancora una volta nella sede calda per le accuse di abuso sul lavoro. Questa volta, la posta in gioco è molto più alta per l'azienda, poiché la loro fabbrica malese è oggetto di indagine da parte del Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti.

Addebiti precedenti

All'inizio di quest'anno, Goodyear era stato portato in tribunale dai lavoratori stranieri della sua fabbrica malese con l'accusa di detrazioni salariali illecite, straordinari illeciti fino al doppio dell'importo massimo consentito dalla legge malese e minacce e negando ai lavoratori stranieri il pieno accesso ai loro passaporti. Nel 2020, il dipartimento del lavoro malese ha multato Goodyear per nove violazioni del diritto del lavoro relative a lavoratori sottopagati e costringendoli a lavorare a orari eccessivi.

Cinque attuali ed ex operai della fabbrica malese hanno detto a Reuters di essere stati intervistati dalla Homeland Security in merito alle condizioni di lavoro e di vita.

Reuters rapporti,

L'interrogatorio di HSI segue le accuse iniziali presentate in tre denunce da 185 lavoratori migranti provenienti da Nepal, India e Myanmar – compresi i cinque che hanno parlato con Reuters – contro Goodyear Malaysia nel tribunale industriale del paese nel 2019 e nel 2020. Hanno affermato salari non pagati, citando rispetto di un contratto collettivo, deduzioni illecite e minacce ai lavoratori migranti.

Nel 2020 e nel mese di giugno, il tribunale ha ordinato a Goodyear di rimborsare gli stipendi ad alcuni lavoratori e di rispettare l'accordo. La società ha impugnato le sentenze.

Goodyear ha detto a Reuters che ora si è impegnata a trovare un accordo con i lavoratori rappresentati nella vertenza sindacale.

Indagine sulla sicurezza interna

Goodyear Malaysia è anche oggetto di indagine a livello locale dall'Anti-Trafficking in Persons and Anti-Smuggling of Migrants Council (MAPO) e dal Customs and Border Protection (CBP) degli Stati Uniti.

Secondo Liberty Shared, un gruppo per i diritti umani con sede a Hong Kong che ha presentato una petizione per l'indagine del CBP, un'indagine della Homeland Security “sarebbe estremamente significativa perché sposterebbe la discussione sul lavoro forzato dall'etica e sostenibilità degli affari, a quella che riguarda la criminalità legge".

Tuttavia, potrebbe essere difficile perseguire con successo un caso contro Goodyear data la mancanza di precedenti. Se gli Stati Uniti avessero l'obbligo legislazione sulla due diligence sui diritti umani in atto, aziende come Goodyear non avrebbero altra scelta che migliorare le condizioni di lavoro nelle loro catene di approvvigionamento.

Unisciti a Freedom United ccampagna chiedendo agli Stati Uniti, al Regno Unito e all'UE di promulgare questa legislazione oggi!

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti