Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

Non così dolce: il traffico di bambini dietro l'industria indiana dello zucchero

  • Edizione del
    30 Maggio 2023
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Schiavitù infantile, servitù per debiti, lavoro forzato
Banner eroe

L'India detiene il primato di essere uno dei maggiori produttori di zucchero al mondo e si colloca al secondo posto nelle esportazioni globali di zucchero, guadagnando 4 miliardi di dollari ogni anno solo dallo zucchero. Ma un'amara verità si nasconde in fondo alla catena di approvvigionamento. Oxfam riferisce che quasi 200,000 bambini sotto i 14 anni lavorano nella pericolosa industria indiana della canna da zucchero. Bambini di sei anni raccolgono canna da zucchero nel Maharashtra e, all'età di 11 anni, lavorano a tempo pieno.

Dato che milioni di lavoratori della canna da zucchero sono indebitati con l'inganno e costretti a lavorare, i rischi di traffico sono elevati per gli adulti e ancor di più per i bambini.

Milioni di bambini lavoratori non protetti nell’industria indiana dello zucchero

Haziq Qadri di Vice rapporti,

Secondo il governo dati, ci sono 50 milioni di lavoratori agricoli che coltivano la canna da zucchero in tutto il paese e alcuni studi campione suggeriscono che a terzo di quei lavoratori sono bambini.

Secondo Dhananjay Tingal, il direttore esecutivo del movimento per i diritti dell'infanzia, Bachpan Bachao Andolan, il suo team ha trovato bambini che lavoravano nei campi di canna da zucchero in studi precedenti. "Nel Maharashtra, i bambini vengono trafficati dal Rajasthan e da altre parti dell'India per lavorare nei campi di canna da zucchero", ha detto Tingal.

I dati sui bambini lavoratori in India variano notevolmente. Secondo l'UNICEF, in India lavorano oltre 10.2 milioni di bambini di età compresa tra i 5 ei 14 anni. Le organizzazioni locali per i diritti dell'infanzia stimano il numero di bambini lavoratori più vicino a 60 milioni.

Adolescenti trafficati ingannati, picchiati per andare al lavoro

Un tredicenne e i suoi amici sono stati ingannati da un appaltatore che prometteva loro circa 13 dollari al mese e nuovi telefoni per lavorare part-time nel loro villaggio. Alla fine, però, li portò a centinaia di chilometri da casa, consegnandoli a un altro appaltatore in un villaggio del Maharashtra.

Le condizioni di lavoro nei campi sono dure, senza accesso all’ombra in condizioni di caldo estremo, posti letto, cibo sufficiente da mangiare, acqua pulita, servizi igienici o elettricità. Per questi adolescenti, e molti altri bambini, l’abuso li attende se tentano di andarsene.

"Ci facevano lavorare nei campi di canna da zucchero dalle 5 del mattino alle 6," ha detto l'adolescente a VICE News. Non sono mai stati pagati e sono stati picchiati quando hanno chiesto di tornare a casa.

Nessun sostegno del governo

Tangade è irremovibile sul fatto che "il governo dovrebbe costituire un consiglio di welfare per la sicurezza finanziaria e il miglioramento del tenore di vita dei lavoratori della canna da zucchero salvati dal lavoro forzato".

Anche se alcuni bambini vengono salvati dal traffico di canna da zucchero, la maggior parte no. Come il settore agricolo degli Stati Uniti, esistono poche o nessuna protezione del governo per i bambini che lavorano nello zucchero, anche se l'India non potrebbe incassare tanti profitti se non fosse per i suoi bambini lavoratori.

Per il momento, le organizzazioni non profit stanno facendo il possibile per salvare e riabilitare i bambini, ma le loro risorse e la loro influenza sono limitate senza il sostegno del governo.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
4 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Miriam Karmali
1 anno fa
Rispondi a  Elena Baker

Ciao Elaine! Grazie per la tua domanda. Come individui, cambiare le nostre scelte di acquisto, anche smettere del tutto di acquistare determinati prodotti può sembrare la risposta più efficace. Ma i boicottaggi individuali non sono sempre il modo più efficace per affrontare il lavoro forzato nelle catene di approvvigionamento. Dai un'occhiata al nostro webinar su questo problema che spero ti aiuterà a fornire una risposta!

https://www.youtube.com/watch?v=3B1X_a5ze9c

Jasmine
Jasmine
1 anno fa

Non sono sicuro della precisione. Comunque. Scrivere a PMO può aiutare.

Elena Baker
Elena Baker
1 anno fa

Ci sono modi per verificare se lo zucchero proviene dal lavoro minorile o dalla schiavitù o no? Possiamo boicottare i marchi e sarebbe efficace?

dipi ti
dipi ti
1 anno fa

I dipendenti del governo possono essere corrotti per non fermare questi atti.

La sezione settimana

Il capo dei diritti delle Nazioni Unite sollecita la fine del sostegno dell'UE alla Guardia costiera libica

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Türk, ha chiesto una revisione urgente dell'accordo dell'Unione europea con le autorità libiche per intercettare e rimpatriare i migranti che tentano di attraversare il Mar Mediterraneo. Intervenendo al Consiglio per i diritti umani, Türk ha sottolineato la portata allarmante di “traffico, tortura, lavoro forzato, estorsione e fame” subiti dai migranti rimpatriati e dai richiedenti asilo. “È inconcepibile che le persone entrino

| Martedì 9 luglio 2024

Per saperne di più