Shein potrà raccogliere miliardi sulla borsa statunitense?

Shein potrà raccogliere miliardi sulla borsa statunitense?

  • Edizione del
    29 Novembre 2023
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Lavoro forzato, filiera
Banner eroe

Mentre Shein presenta in via confidenziale un’offerta pubblica iniziale statunitense per raccogliere fondi sulla borsa statunitense, le domande sul lavoro forzato nella sua catena di fornitura riemergono, gettando un’ombra sul tanto atteso debutto pubblico. Il gigante dell’e-commerce con sede in Cina, valutato potenzialmente 90 miliardi di dollari, si trova ad affrontare il controllo di legislatori e attivisti, riaccendendo le richieste di trasparenza riguardo alle sue pratiche di produzione.

Chiede responsabilità

I critici hanno preoccupazioni espresse da tempo che Shein, noto per i suoi capi di abbigliamento e articoli per la casa a basso prezzo, potrebbe essere collegato al lavoro forzato uiguro, in particolare nella regione cinese dello Xinjiang. L’azienda, che produce la maggior parte dei suoi prodotti in Cina, nega tali accuse, ma i legislatori non sono convinti. Gli ostacoli normativi incombono in grande, con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti che dovrebbe esaminare attentamente le pratiche della catena di fornitura di Shein prima di concedere l'approvazione per l'IPO.

Katherine Masters e Arriana McLymore per Reuters rapporto,

Shein ha precedentemente dichiarato a Reuters di non avere produttori a contratto nello Xinjiang.

Un portavoce della SEC ha detto che l'agenzia non commenta i documenti presentati da nessuna entità individuale.

Megan Penick, avvocato specializzato in titoli pubblici presso Michelman & Robinson, ha affermato che è improbabile che si verifichi un “blocco diretto” da parte della SEC, ma l’agenzia potrebbe rendere difficile il processo per Shein rendendo “i requisiti di divulgazione così dettagliati e, forse estremi, , questo fa sembrare che... provare a diventare pubblico non sia possibile."

"Potrebbero esserci problemi con le accuse di lavoro forzato e le questioni relative alla proprietà intellettuale (proprietà intellettuale) che potrebbero rendere difficile per (Shein) riuscire a rispondere alle domande in modo soddisfacente per la SEC", ha detto Penick.

La deputata Jennifer Wexton, una critica accanita delle pratiche lavorative di Shein, insiste sul fatto che l'azienda deve comprovare le sue affermazioni di una catena di approvvigionamento pulita. Un appello bipartisan all'inizio di quest'anno, guidato da Wexton, ha esortato la SEC a fermare l'IPO di Shein fino a quando le preoccupazioni sul lavoro forzato non saranno completamente affrontate. Gli sforzi di lobbying della società, per un totale di 1.28 milioni di dollari quest'anno, non l'hanno protetta da un controllo più intenso.

Precedenti del settore e implicazioni future

L'IPO di Shein, in caso di successo, potrebbe costituire un precedente per altre società cinesi che guardano alle offerte pubbliche statunitensi. La gestione da parte della SEC delle accuse di lavoro forzato contro Shein potrebbe stabilire nuovi parametri di riferimento per i requisiti di divulgazione, soprattutto per le imprese con considerazioni etiche.

Nonostante le assicurazioni su una politica di tolleranza zero nei confronti del lavoro forzato, l'immagine pubblica di Shein rimane avvolta in una nube di scetticismo. Freedom United ritiene che, in quanto marchio leader nel settore della moda che ha rimodellato il panorama del fast fashion, Shein abbia la responsabilità di fare di più che proclamare la tolleranza zero per il lavoro forzato. Gli investitori dovrebbero avvicinarsi alle offerte di Shein con estrema cautela.

Scegli un azione

Se, come migliaia di membri della comunità Freedom United, sei preoccupato per le dubbie pratiche di Shein, unisciti a noi e agire oggi.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

La sezione settimana

Vittime della schiavitù moderna al centro della controversa politica di deportazione del Ruanda nel Regno Unito

In uno sviluppo significativo nella politica di immigrazione del Regno Unito, si è intensificato il dibattito sulla legge sul Ruanda (asilo e immigrazione), recentemente ribattezzata legge sulla sicurezza del Ruanda. Al centro di questa controversia c’è il trattamento delle vittime della schiavitù moderna, i cui risultati legislativi influiscono pesantemente sui loro diritti e sulla loro sicurezza. Stallo legislativo Dopo un prolungato stallo tra la Camera dei Lord non eletta e la Camera dei Comuni eletta, le aspettative

| Martedì aprile 16, 2024

Per saperne di più