Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

Le donne ghanesi nel commercio globale del cacao affrontano il lavoro forzato, la violenza sessuale

  • Edizione del
    Ottobre 24, 2019
  • Categoria:
    Lavoro forzato
Banner eroe

Un team di ricercatori dell'Università di Sheffield ha scoperto che le donne che lavorano nell'industria del cacao in Ghana affrontano uno sfruttamento diffuso, compreso il lavoro forzato e la violenza sessuale.

Lo studio dello Sheffield Political Economy Research Institute (SPERI) è stato pubblicato nel Rivista di studi sullo sviluppo, scoprendo che molti lavoratori sono stati vittime del lavoro forzato e hanno dovuto affrontare il fatto di non essere retribuiti, sottopagati o di vedersi negare la paga.

La professoressa Genevieve LeBaron, direttrice di SPERI presso l'Università di Sheffield e autrice principale dello studio, ha dichiarato: "Questo studio ha scoperto la brutale realtà della vita dei lavoratori nelle catene di approvvigionamento dell'industria del cacao, dove i modelli di business si basano sullo sfruttamento e sulla disuguaglianza. "

“Finora sono state fatte pochissime ricerche su come le relazioni di potere di genere e le società diseguali rendano le donne più propense ad affrontare il lavoro forzato, bassi salari e abusi. Questo documento mostra che per sradicare il lavoro forzato nell'industria del cacao, i governi e le grandi società internazionali devono tenere conto del genere”.

L' Posta dello Yorkshire relazioni:

Utilizzando i dati raccolti nel 2016 e 2017 da 74 comunità di cacao delle due più grandi regioni produttrici di cacao del Ghana, le regioni occidentali e Ashanti, i ricercatori hanno scoperto i modi in cui il genere modella i modelli di lavoro e sfruttamento.

Fattori come le norme di genere e la divisione del lavoro, le pratiche di pagamento e le disparità di reddito, l'accesso disuguale alla terra, la mancanza di riparazione e accesso alla giustizia e le pratiche domestiche e familiari si uniscono per rendere le lavoratrici sproporzionatamente vulnerabili a un grave sfruttamento lavorativo.

Laddove le donne lavorano con i loro mariti in una fattoria, il coniuge riceve il pagamento per entrambi, il che significa che le mogli non ricevono sempre la loro giusta quota.

I proprietari di aziende agricole cercano di ridurre al minimo i costi effettuando detrazioni dalla paga dei lavoratori per attrezzature, fertilizzanti, cibo e trasporti. Impongono tasse e multe, a volte creando situazioni di servitù per debiti, dove costringono i lavoratori a pagare le tasse attraverso il lavoro non pagato.

I ricercatori hanno notato che i proprietari di aziende agricole preferiscono gli uomini superiori come lavoratori permanenti a causa della convinzione di poter svolgere lavori pesanti meglio delle donne. Questo lascia poi alle donne un lavoro più informale e precario che paga meno.

Lo studio ha rilevato che il reddito medio annuo delle lavoratrici è di 1,610 cedis ghanesi (298.15 dollari), rispetto a una media di 2,356 cedis ghanesi (436.30 dollari) per gli uomini.

La dottoressa Ellie Gore, Global Challenges Research Fellow presso l'Università di Sheffield e co-autrice dello studio, ha dichiarato: "La nostra ricerca mostra come i modelli di business delle aziende altamente redditizie si basino sullo sfruttamento delle lavoratrici.

“Questo non sta accadendo a causa di alcuni datori di lavoro disonesti, è strutturale e industriale. Bisognerebbe puntare i riflettori sulle condizioni di lavoro delle lavoratrici alla base delle filiere del cacao in tutto il mondo”.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività più rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
2 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
arnold
anni fa, 4

ciao brudda, Ay Dezagreeee wiiv viez

Jocelyn Chouinard
Jocelyn Chouinard
anni fa, 4

Questa tragica e ingiusta schiavitù delle donne che non solo guadagnano la metà del reddito degli uomini, ma queste donne sono anche vittime di stupro!!

La sezione settimana

Nonostante la pressione globale, l’estrazione del cobalto è ancora contaminata dal lavoro minorile forzato

Il cobalto è un minerale estratto principalmente nella Repubblica Democratica del Congo (RDC). È fondamentale per la tecnologia delle batterie utilizzata in cose come veicoli elettrici e telefoni cellulari. Ma secondo un articolo di Wards 100, l’etica dubbia e le pratiche di sfruttamento del lavoro, in particolare l’uso del lavoro minorile, continuano a perseguitare il settore. È necessario fare di più per proteggere i bambini. Bambini che lavorano come minatori della corsa all'oro Nonostante gli sforzi per trovare un sostituto

| Martedì 16 luglio 2024

Per saperne di più