I lavoratori migranti in Malesia scioperano per i salari non pagati - FreedomUnited.org

I lavoratori migranti in Malaysia scioperano per i salari non pagati

  • Edizione del
    Gennaio 31, 2019
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Schiavitù per debiti, vittorie, emancipazione dei lavoratori
Banner eroe

Duemila lavoratori migranti dal Bangladesh e dal Nepal hanno scioperato all'inizio di questa settimana in Malaysia per protestare contro il loro datore di lavoro che tratteneva i loro stipendi. WRP Asia Pacific Sdn Bhd, un'azienda malese produttrice di guanti di gomma, deve affrontare azioni legali da parte del governo malese poiché è stato scoperto che la società non aveva pagato i suoi dipendenti migranti dal novembre dello scorso anno.

WRP Asia Pacific sarà ancora portato in tribunale nonostante abbia accettato di pagare ai lavoratori tre mesi di salario loro dovuto. Secondo il ministero delle Risorse umane "questo è per garantire che l'incidente non si ripeta e per servire da promemoria anche ad altri datori di lavoro".

Campagna correlata: Malesia: porre fine alla schiavitù del debito per i lavoratori migranti.

Malay Mail relazioni:

Dopo le indagini, è stato accertato che la società aveva commesso reati sul lavoro, tra cui il mancato pagamento del salario dei lavoratori per tre mesi, il mancato pagamento degli straordinari, tagli ingiusti salariali e orari di lavoro irregolari durante le pause e i giorni festivi.

Lo sciopero di tre giorni si è concluso lo stesso giorno dopo che la società ha accettato di pagare i salari in sospeso.

Il ministero delle Risorse umane ha dichiarato di aver avuto incontri con WRP Asia Pacific e le ambasciate di Bangladesh e Nepal in cui è stato concordato un piano di pagamento. Questo piano affermava che "il pagamento dei salari per novembre 2018 è iniziato il 28 gennaio mentre gli straordinari sono stati pagati il ​​29 gennaio. Gli stipendi di dicembre sarebbero stati pagati entro il 1 ° febbraio mentre gli straordinari sarebbero stati pagati entro il 15 febbraio e la paga e gli straordinari di gennaio sarebbero stati pagati a febbraio 28 ".

In seguito sono venute alla luce terribili condizioni di lavoro presso due importanti aziende produttrici di guanti di gomma in Malesia, tra cui WRP Asia Pacific rapporti nel dicembre dello scorso anno. Migranti nepalesi e bengalesi che lavorano nelle fabbriche responsabili della fornitura del servizio sanitario nazionale del Regno Unito, presunti salari trattenuti, straordinari forzati e confisca del passaporto tra le altre condizioni di sfruttamento.

L'amministratore delegato di WRP Asia Pacific ha risposto a queste accuse all'epoca liquidandole come "infondate" e ha insistito sul fatto che i dipendenti fossero pagati in tempo e in linea con la legge sul lavoro malese.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
4 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Williamb
anni fa, 5

Al giorno d'oggi i datori di lavoro che si impegnano in trasgressioni contro i diritti degli altri meritano una condanna al carcere più che un semplice rimprovero, che sembra viziare l'insaziabile avidità dei datori di lavoro che si impegnano in questa azione grossolanamente disonesta contro i loro umili dipendenti. Inoltre, la confisca dei passaporti deve diventare un reato penale.

Sharon Larson
anni fa, 5

Quindi il National Health Service inglese dovrebbe acquistare i guanti da aziende che trattano i lavoratori in modo equo e non forzano il lavoro schiavo. Se questa azienda non sta facendo bene agli esseri umani, allora sei parte del problema. Hanno bisogno di perdere i loro contratti. pP

Maurizio Griggs
Maurizio Griggs
anni fa, 5

I lavoratori dovrebbero essere pagati, per il loro lavoro e trattati in modo equo.
L'azienda dovrebbe essere multata.

Jocelyn Chouinard
Jocelyn Chouinard
anni fa, 5

La domanda da 64 $ è se queste persone maltrattate e non pagate "riceveranno" effettivamente il loro stipendio !!! Troppi di questi schiavi malfamati dovrebbero essere gettati in prigione senza processo e dovrebbero essere sequestrati immediatamente i loro soldi per pagare i lavoratori. Vergognoso e disgustoso!

Questa settimana

Non c’è più nessun posto dove nascondersi: nuove prove collegano la Volkswagen al lavoro forzato uiguro

Nel mezzo delle crescenti preoccupazioni relative al lavoro forzato nella regione uigura della Cina, la casa automobilistica tedesca Volkswagen si trova ancora una volta coinvolta in polemiche sulle sue operazioni nella regione. Rapporti recenti suggeriscono che il lavoro forzato potrebbe essere stato utilizzato nella costruzione della pista di prova della società nella regione uigura nell'ambito della joint venture con il suo partner cinese SAIC. La Volkswagen ha ignorato tutti i segnali d'allarme del lavoro forzato che i media tedeschi hanno diffuso

| Mercoledì 14 febbraio 2024

Leggi di più