Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

Giro di vite contro il gigante del fast fashion, Shein, per i lavori forzati uiguri

  • Edizione del
    30 aprile 2023
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Lavoro forzato, filiera
Banner eroe

Foto di Dick Thomas Johnson

All'inizio di quest'anno, Bloomberg News ha inviato Abbigliamento Shein per test di laboratorio e ha trovato indicatori che indicavano che il cotone proveniva dalla regione uigura. Ora, il professore associato di studi di moda e abbigliamento presso l'Università del Delaware, Sheng Lu, si è seduto con NPR per discutere le preoccupazioni sull'azienda di abbigliamento.

Realizzato con il lavoro forzato uiguro

Lu ha detto National Public Radio, Radio Pubblica,

Attualmente, non credo che legalmente le aziende debbano pubblicare il loro elenco di fabbrica. Quello che possiamo vedere dall'etichetta del prodotto è, sai, dove viene realizzato il capo finito. Quindi conosciamo la maggior parte dei prodotti di Shein realizzati in Cina, la maggior parte del cotone cinese è stato prodotto nella regione dello Xinjiang, che era preoccupata per il lavoro forzato, giusto? Quindi, se il 100% dei prodotti di Shein è realizzato in Cina e i prodotti di Shein utilizzano il cotone, ovviamente, ora c'è una legittima preoccupazione sul fatto che i prodotti di Shein, sai, implichino il lavoro forzato.

Nonostante le prove che Shein è legato alla regione uigura, solo tra il 2020 e il 2022, gli ordini statunitensi di Shein sono aumentati del 568%.

Gli Stati Uniti sono acclamati dai sostenitori e dalla diaspora uigura per la loro legislazione modello che vieta le importazioni di lavoro forzato uiguro. L'Uyghur Forced Labour Prevention Act (UFLPA) ha ottenuto il riconoscimento in tutto il mondo come best practice poiché opera sul presupposto che tutti i prodotti fabbricati nella regione uigura siano prodotti con lavoro forzato, richiedendo agli importatori di fornire "prove chiare e convincenti" per dimostrare il contrario.

Abbastanza grande da far passare un 747

Eppure ogni giorno negli Stati Uniti arrivano 2.7 milioni di pacchi Shein. Oggi Shein è così popolare negli Stati Uniti che il rivenditore online, che pubblicizza ampiamente i suoi prodotti tramite i social media, ha recentemente confermato che aprirà presto centri di distribuzione lì. Ci sono anche voci secondo cui la società ha in programma una quotazione in borsa negli Stati Uniti.

Com'è possibile? Sfortunatamente, l'UFLPA ha una scappatoia, secondo alcuni "abbastanza grande da far passare un 747." Questa è la regola de minimis che consente alle importazioni inferiori a $ 800 di entrare negli Stati Uniti senza il controllo della dogana e della protezione delle frontiere (CBP).

Aziende come Shein, che vende prodotti notoriamente economici, possono portare le loro merci nel paese senza far scattare i requisiti di segnalazione CBP.

Ferma Shein

I fan di Shein potrebbero dover fare a meno dell'abbigliamento ultra economico abbastanza presto.

I sostenitori, incluso un gruppo chiamato Shut Down Shein, chiedono un ulteriore controllo dell'azienda e non sono soli. I legislatori americani di entrambi i partiti politici stanno attualmente sollecitando il principale regolatore dei mercati del paese a imporre Shein divulgare qualsiasi potenziale pratica di lavoro forzato prima della sua potenziale quotazione negli Stati Uniti. Hanno affermato: "Sebbene Shein affermi che i suoi prodotti non utilizzano il lavoro forzato uiguro e lavora con terze parti per controllare le sue strutture, gli esperti contrastano che questi tipi di audit siano facilmente manipolati o falsificati dalla pressione sponsorizzata dallo stato".

Freedom United e oltre 280 organizzazioni, guidate in prima linea dai sopravvissuti e dalle famiglie degli attuali detenuti, chiedono alle aziende di tagliare i legami con il sistema di lavoro forzato uiguro. Quello che è certo è che le cose non cambieranno da un giorno all'altro. Nel frattempo, la comunità Freedom United continuerà a segnalare il rischio di lavoro forzato uiguro alle aziende con legami esistenti con fornitori implicati.

Firma la petizione chiedendo oggi la fine del lavoro forzato uigura.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

La sezione settimana

Il “Patto sulla migrazione” che potrebbe significare la fine dei diritti umani nell’Ue

Dopo quasi un decennio di deliberazioni, il Parlamento europeo ha recentemente approvato una revisione radicale delle norme dell’Unione europea in materia di asilo e migrazione con il cosiddetto “Patto sulla migrazione” che, secondo i sostenitori, porterà ad un aumento delle violazioni dei diritti umani, compreso lo sfruttamento estremo. Secondo Al Jazeera, figure di spicco dell’UE come il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il commissario europeo per gli affari interni Ylva Johansson credono in queste riforme

| Mercoledì aprile 10, 2024

Per saperne di più