Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

COVID-19 espone i rischi di sfruttamento per i lavoratori migranti in Portogallo

  • Edizione del
    7 Maggio 2021
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    COVID-19
Banner eroe

Poiché i lavoratori agricoli migranti in Portogallo si trovano a doversi isolare da soli a causa di un'ondata di infezioni da COVID-19 nel settore, l'attenzione è stata rivolta alle loro cattive condizioni di vita e al più ampio sfruttamento sistemico nel settore.

Dalla confisca dei passaporti all'essere costretti a lavorare non retribuito, le condizioni di lavoro dei raccoglitori di frutta e verdura migranti nel paese rimangono un problema urgente per i gruppi per i diritti che hanno affermato che le autorità "hanno chiuso gli occhi per anni sui problemi".

Martedì, il governo portoghese ha annunciato che cercherà di proteggere i diritti dei raccoglitori di frutta e verdura con il primo ministro Antonio Costa che ha definito la situazione dei lavoratori migranti una "palese violazione dei diritti umani".

Reuters relazioni:

Quando il Portogallo è entrato nella fase finale di allentamento del blocco nazionale la scorsa settimana, sono stati imposti cordoni sanitari nel comune meridionale di Odemira, dove centinaia di serre ricoperte di plastica dipendono dalla manodopera dei migranti per funzionare.

Non è consentito entrare o uscire da due parrocchie. Uno di loro, Sao Teotonio, ha riportato 1,910 casi ogni 100,000 persone in un periodo di 14 giorni. La media del paese è di circa 64 casi.

Per affrontare la questione, il governo ha temporaneamente rilevato un eco resort privato a Odemira, dove i migranti considerati contatti ad alto rischio possono autoisolarsi. Coloro che risultano positivi al COVID-19 verranno trasferiti in un alloggio locale.

Dall'inizio del COVID-19 lo scorso anno, il Portogallo ha adottato misure per proteggere i migranti dagli effetti della pandemia, concedendo temporaneamente a tutti i migranti nel paese gli stessi diritti dei residenti indipendentemente dallo stato della loro domanda di immigrazione.

Questa settimana, il ministro dell'Interno Eduardo Cabrita ha detto: “La nostra priorità è la salute pubblica dei migranti. Voglio che coloro che vengono a lavorare in Portogallo abbiano gli stessi diritti dei portoghesi che lavorano all'estero ".

Tuttavia, il governo è criticato per essere lento nel rispondere alle segnalazioni di violazioni dei diritti dei lavoratori. Mentre le autorità hanno sotto inchiesta 11 casi di tratta per lavoro, il sindaco di Odemira ha dichiarato che le segnalazioni di violazioni dei diritti dei lavoratori erano state ignorate quando presentate alle autorità anni fa.

134 persone sono state identificate come vittime della tratta per sfruttamento lavorativo nella regione di Odemira negli ultimi quattro anni.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

La sezione settimana

Bande europee di cocainomani che utilizzano il lavoro forzato per sfruttare i bambini

Una recente indagine del Guardian ha rilevato che la fame di cocaina da 10 miliardi di sterline del continente ha portato al lavoro minorile forzato su scala altrettanto massiccia. Cartelli della droga sempre più potenti stanno costringendo centinaia, forse migliaia, di minori migranti non accompagnati a lavorare come spacciatori di droga nelle strade europee. Lo fanno per soddisfare la crescente domanda di cocaina in città come Parigi e Bruxelles. Sfruttamento su scala industriale L'aumento dei rifugiati

| Martedì Giugno 11, 2024

Per saperne di più