Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

Traffico di minori in aumento in Mali

  • Edizione del
    Dicembre 4, 2020
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Schiavitù minorile
Banner eroe

Con l'aggravarsi del conflitto e la chiusura delle scuole a causa del COVID19, le Nazioni Unite hanno riferito che il traffico di bambini è in aumento in Mali.

Fondazione Thomson Reuters ha riferito questa settimana che una rete di agenzie umanitarie guidate dall'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha documentato 230 casi di reclutamento di bambini da parte di gruppi armati nella prima metà del 2020, rispetto ai soli 215 casi in tutto il 2019.

Il Mali è un paese di origine, transito e destinazione per il traffico transnazionale, ma la maggior parte del traffico avviene all'interno dei suoi confini, con gruppi armati che reclutano con la forza bambini e li trasformano in lavori forzati nelle miniere d'oro da cui traggono profitto.

Le agenzie guidate dall'UNHCR hanno trovato quest'anno circa 6,000 bambini, per lo più maschi, che lavorano in otto siti di estrazione dell'oro, dopo che 24 bambini diretti alle miniere sono stati salvati a giugno.

Il conflitto in Mali è peggiorato quest'anno, esplodendo ad agosto, quando la frustrazione per l'insicurezza, la corruzione e le difficoltà economiche hanno portato al secondo colpo di stato del Mali in otto anni.

La sicurezza è peggiorata anche a causa dei militanti legati ad al-Qaeda e allo Stato islamico che guadagnano terreno, rendendo ingovernabili gran parte del Paese.

Gillian Triggs, Assistente Alto Commissario per la Protezione dell'UNHCR ha commentato:

"Come risultato del conflitto e del deterioramento socio-economico aggravato dalla pandemia, stiamo assistendo ad alcune delle più eclatanti violazioni dei diritti umani nel Sahel ... I bambini sono costretti a combattere da gruppi armati, trafficati, stuprati, venduti, costretti a fare sesso. o servitù domestica, o sposata. "

I bambini in Mali sono stati anche lasciati vulnerabili alla tratta dopo che le scuole sono state chiuse per circa sei mesi a causa della pandemia COVID-19.

Mentre il Mali ha riaperto la maggior parte delle scuole a settembre, i gruppi umanitari hanno avvertito che molti bambini non possono ancora accedervi a causa di conflitti o povertà.

Oltre al traffico di minori, vi è anche la preoccupazione che i matrimoni precoci, infantili e forzati possano precipitare a causa della chiusura delle scuole in un paese in cui si stima che il 53% delle ragazze si sposino prima dei 18 anni.

Parlando con la Thomson Reuters Foundation, Amavi Akpamagbo, direttore del Mali per Save the Children, ha dichiarato:

"Il COVID-19 è arrivato per rendere una situazione già difficile ancora più difficile per i bambini ... se questo non è considerato una priorità dai donatori e dalle parti interessate, l'istruzione e la protezione di un'intera generazione di bambini saranno a rischio, con conseguenze. "

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
2 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Miriam Karmali
anni fa, 3
Rispondi a  Liza

Ciao Liza,

Grazie per aver commentato! Al momento, non abbiamo una petizione specifica sulla questione del traffico di bambini in Mali. Puoi intervenire su altre campagne collegate alla schiavitù infantile qui: https://www.freedomunited.org/advocate?type=child-slavery

Liza
anni fa, 3

È terribile in generale e per il 21 ° secolo in particolare. Poveri bambini (((((
Dove potrei firmare questa petizione?

La sezione settimana

Presentata una denuncia dei lavoratori contro l'Arabia Saudita durante la candidatura alla Coppa del Mondo FIFA

AP News riferisce che una coalizione di sindacati ha presentato una denuncia formale contro l'Arabia Saudita, accusando la nazione di gravi violazioni dei diritti umani. La denuncia, presentata all’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), denuncia maltrattamenti e furti salariali che hanno colpito oltre 21,000 lavoratori migranti negli ultimi dieci anni. Ciò avviene mentre la FIFA si prepara a designare l’Arabia Saudita come paese ospitante della Coppa del Mondo 2034. Internazionale dei lavoratori dell'edilizia e del legno

| Mercoledì 5 giugno 2024

Per saperne di più