Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

L'atteggiamento nei confronti delle sale massaggi sta mettendo in pericolo i lavoratori

  • Edizione del
    26 Marzo 2021
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Tratta di esseri umani, prevenzione
Banner eroe

Sulla scia dell'attacco razzista che ha preso di mira i saloni di massaggio ad Atlanta la scorsa settimana, i sostenitori dei massaggiatori, delle lavoratrici del sesso e altri, tra cui Freedom United, sono preoccupati che le incursioni mirate della polizia in queste strutture che si dice "frenino il traffico sessuale" metteranno invece in maggiore pericolo.

Anche se non è chiaro se qualcuna delle vittime dell'attacco della scorsa settimana fosse impegnata nel lavoro sessuale, i sostenitori delle lavoratrici del sesso affermano che le vittime sono state messe a rischio a causa del razzismo anti-asiatico, del sessismo e della whorefobia - la stigmatizzazione, l'emarginazione e la paura delle lavoratrici del sesso. .

As Notizie VICE ha riferito questa settimana, le incursioni in stabilimenti come i saloni di massaggio sono intraprese attraverso l'obiettivo di un complesso salvatore, che ignora le "sfumature delle vite dei massaggiatori a favore di stereotipi sessisti e razzisti che ritraggono le aziende di massaggi di proprietà asiatica come tane del traffico sessuale . "

Gli studi hanno scoperto che anche nelle "sale massaggi illecite" dove le donne vendono servizi sessuali, alcune donne lavorano lì per scelta poiché le barriere linguistiche, lo stato di immigrazione e la mancanza di formazione professionale limitano le loro opzioni per un lavoro che paga.

Dipingendo chiunque lavori in un tale istituto come vittima o criminale e confondendo le questioni della tratta a fini di sfruttamento sessuale e lavoro sessuale, le forze dell'ordine minacciano i mezzi di sussistenza e lo status di immigrazione di molti di coloro che affermano di proteggere.

Come ha commentato John Chin, professore presso l'Hunter College della City University di New York che ha completato un'ampia ricerca sui massaggiatori a New York City e nella contea di Los Angeles:

"In realtà c'è un po 'di violenza che subiscono nel corso del loro lavoro, ma molte donne diranno che sono entrate nel lavoro e ci rimangono volontariamente ... Nonostante la violenza subita dai clienti, in realtà sembrano avere più paura della polizia. "

Le lavoratrici del sesso hanno parlato in precedenza di come le "incursioni contro la tratta" siano spesso utilizzate come mezzo per prendere di mira i lavoratori migranti e privi di documenti, piuttosto che proteggere le vittime che potrebbero essere state sfruttate.

Mentre gli Stati Uniti sono alle prese con un aumento dei crimini d'odio anti-asiatici e un probabile aumento delle attività di polizia di istituti come le sale massaggi, ora è più importante che mai esaminare le misure anti-tratta e le risposte delle forze dell'ordine al lavoro sessuale.

Jamison Liang di Freedom United ha dichiarato a VICE News:

"Per i saloni di massaggi asiatici in particolare, il motivo per cui sono particolarmente presi di mira da 'raid e salvataggi' è, credo, incorporato negli stereotipi sulle comunità asiatiche, il razzismo e il sessismo anti-asiatici, nonché la discriminazione nei confronti degli immigrati e dei lavoratori a basso salario ... Fondamentalmente, dovremmo sostenere e dire che queste donne dovrebbero essere in grado di accedere ai servizi sociali prima di qualsiasi tipo di raid della polizia. Questi servizi sociali devono essere favorevoli agli immigrati e devono essere esperti nel comprendere le sfide che i massaggiatori asiatici devono affrontare ".

Puoi saperne di più sulla tratta a scopo di sfruttamento sessuale e sui legami tra tratta e diritti delle lavoratrici del sesso sul nostro hub di risorse dedicato.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

La sezione settimana

Il capo dei diritti delle Nazioni Unite sollecita la fine del sostegno dell'UE alla Guardia costiera libica

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Türk, ha chiesto una revisione urgente dell'accordo dell'Unione europea con le autorità libiche per intercettare e rimpatriare i migranti che tentano di attraversare il Mar Mediterraneo. Intervenendo al Consiglio per i diritti umani, Türk ha sottolineato la portata allarmante di “traffico, tortura, lavoro forzato, estorsione e fame” subiti dai migranti rimpatriati e dai richiedenti asilo. “È inconcepibile che le persone entrino

| Martedì 9 luglio 2024

Per saperne di più