Piattaforme per l'alloggio dei rifugiati ucraini devono rafforzare le misure di sicurezza

Piattaforme per l'alloggio dei rifugiati ucraini devono rafforzare le misure di sicurezza

  • Edizione del
    11 aprile 2022
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Tratta di esseri umani, schiavitù nei conflitti, tecnologia e strumenti
Banner eroe

Mentre 4.5 milioni di rifugiati fuggono dall'invasione russa dell'Ucraina, vengono accolti con un'effusione di sostegno e generosità da parte di persone in tutto il mondo. Diverse piattaforme online hanno persino consentito al pubblico di aprire le proprie case ai rifugiati ucraini.  

Tuttavia, molte di queste iniziative ben intenzionate rischiano di mettere i rifugiati in pericolo di tratta e sfruttamento di esseri umani, come spiega Adriana E. Bora, ricercatrice di Intelligenza Artificiale e Schiavitù Moderna in un pezzo di opinione per The Conversation 

Tratta e conflitto 

La schiavitù moderna tende a prosperare durante le crisi umanitarie. I trafficanti approfittano della disperazione e del caos per depredare le persone sfollate o rese vulnerabili da conflitti e disastri naturali. 

Questo opportunismo criminale sta già colpendo i rifugiati ucraini. Sono emerse segnalazioni di trafficanti che chiedono servizi sessuali o lavoro a persone in fuga e confiscano la loro documentazione. 

Gli esperti sono particolarmente preoccupati per i bambini in fuga dall'invasione russa. Il segretario generale di Missing Children Europe, Aagje Ieven, è citato in The Conversation: 

“Ci sono così tanti bambini […] di cui abbiamo perso le tracce […] Questo è un problema enorme, non solo perché significa che facilmente scompaiono e sono difficili da trovare, ma anche perché rende così facile la tratta”. 

Controlli precedenti: chi è il responsabile? 

Poco dopo l'invasione russa, numerose piattaforme hanno iniziato a offrire opportunità per fornire alloggio ai rifugiati, tra cui A Roof, Shelter 4 UA, Homes for Ukraine, Refugees at Home, AirBnb, Room for Refugees, Host 4 Ukraine, Ukraine Take Shelter, Ucraina Shelter, Ukraine Now e EU4UA. 

Queste iniziative sono state avviate con le migliori intenzioni per aiutare i rifugiati a ottenere un alloggio e un sostegno immediati. Tuttavia, non tutti stanno facendo abbastanza per garantire la sicurezza degli utenti.  

Alcune piattaforme stanno lasciando l'onere di verificare la legittimità di un'offerta di accoglienza ai rifugiati. Ad esempio, Ukraine Take Shelter afferma: “Forniamo ai rifugiati una guida con alcune note di sicurezza per contattare gli host. I rifugiati sono in definitiva responsabili della propria sicurezza”. 

L'esecuzione di controlli in background su tutti gli utenti della piattaforma non è un compito semplice. Ma i rifugiati che fuggono dalle loro case sono solitamente in uno stato di shock ed esaurimento. Alcuni potrebbero non parlare la lingua del paese ospitante. Probabilmente non hanno il tempo, le risorse e la capacità di eseguire controlli completi sui loro host e garantire la propria sicurezza.  

Alcune iniziative sono state avviate integralmente o in collaborazione con organizzazioni o enti governativi con esperienza nella risposta alle crisi umanitarie, come A Roof, Homes for Ukraine, Refugees at Home, Airbnb e Room for Refugees. 

La conversazione riporta: 

Queste piattaforme dichiarano che, dopo aver ricevuto un'offerta, verificano la credibilità di coloro che fanno l'offerta e le eventuali condizioni ad essa collegate. Solo allora le piattaforme collegano le persone che forniscono il servizio con i rifugiati. Queste piattaforme affermano anche di tenere un registro di tutte le attività e alcune presentano chiare regole di ingaggio per tutte le parti coinvolte. 

Altre iniziative potrebbero trarre vantaggio dall'esperienza di tali organizzazioni per garantire che riducano i potenziali danni che potrebbero causare. 

Prossimi passi per le piattaforme esistenti e per il pubblico 

Come sottolinea Bora, dovrebbero essere celebrati gli sforzi delle organizzazioni e degli individui per fornire soluzioni alle persone in fuga dal pericolo. Tuttavia, dovrebbero anche essere incoraggiati ad adottare ulteriori misure per evitare di facilitare la tratta e lo sfruttamento.  

La conversazione afferma: 

Le piattaforme che facilitano gli sforzi umanitari non dovrebbero essere in grado di ignorare le raccomandazioni di sicurezza, protezione e privacy nascondendosi dietro "termini e condizioni". È passato più di un mese dall'inizio dell'invasione, quindi la scusa iniziale che non c'era tempo per attuare queste misure non regge più. 

Bora raccomanda alle piattaforme esistenti di coinvolgere organizzazioni umanitarie esperte per il supporto per garantire la sicurezza dei loro utenti. I membri del pubblico che cercano di offrire aiuto dovrebbero utilizzare piattaforme che implementino controlli sui propri utenti.  

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

La sezione settimana

Arrestato e abbandonato: il sostegno segreto dell’Europa alle atrocità dei migranti

È ben documentato che le politiche disumane sull’immigrazione stanno costringendo i migranti a intraprendere percorsi estremamente rischiosi nel loro viaggio per cercare asilo in Europa e nel mondo. Tuttavia, un’indagine durata un anno condotta dal Washington Post, da Lighthouse Reports e da un consorzio di media internazionali ha scoperto che le vite dei migranti non sono a rischio solo a causa di attraversamenti irregolari del canale e di essere stipati nel retro di camion frigo. Per dissuadere i subsahariani

| Mercoledì maggio 22, 2024

Per saperne di più