Açaí e il segreto del pericoloso lavoro minorile

Il popolare superalimento açaí nasconde un segreto estremamente impopolare

  • Edizione del
    23 Novembre 2023
  • Categoria:
    Schiavitù minorile
Banner eroe

L'açaí è diventato famoso negli ultimi anni come un popolare superalimento, trasformandosi da una bacca poco conosciuta coltivata in Amazzonia in uno degli ingredienti più ricercati. Ma secondo i funzionari del lavoro brasiliani, nascondersi dietro il boom è una pratica culturalmente accettata di lavoro minorile estremamente pericoloso Washington Post. 

Monitoraggio quasi inesistente o soggetto a guasti 

Le bacche di Açaí crescono su alberi alti ed esili e provengono quasi esclusivamente dalla foresta amazzonica. La loro crescita e il loro raccolto sono visti come un modo sostenibile per gli agricoltori indigeni di guadagnarsi da vivere nelle regioni colpite dalla deforestazione. Tuttavia, i rapporti hanno scoperto che i bambini che li raccolgono rischiano di subire fratture ossee, ferite da coltello e morsi di serpenti e ragni velenosi, oltre ad altri pericoli.   

Il procuratore federale del lavoro Margaret Matos de Carvalho ha dichiarato al Washington Post:  

“Ovunque guardassimo, trovavamo lavoro minorile o segnalazioni di lavoro minorile… lo sanno tutti – nelle città, nelle scuole e nello Stato." 

Quando gli investigatori del lavoro hanno chiesto che tipo di monitoraggio stessero facendo le principali aziende esportatrici per tenere il lavoro minorile fuori dalla loro catena di fornitura, hanno scoperto che non stavano facendo nulla o che le loro attività erano così inclini al fallimento da essere di fatto inutili.   

Lavoro forzato e lavoro minorile non sono una novità in Amazzonia 

La regione in cui si coltivano le bacche di açaí non è estranea allo sfruttamento e all’abuso di manodopera. Anche se le industrie sono cambiate, lo sfruttamento e la povertà avvertiti in queste comunità indigene rimangono. Oggi la linea sottile tra “povertà paralizzante” e “povertà stabile” spinge intere famiglie a lavorare per poco più di pochi dollari al secchio. E succede da generazioni. 

Rosilda Lobato, consulente del centro di servizi sociali Igarapé-Miri, ha detto: 

"Vedo i volti delle persone quando dico 'lavoro minorile', loro dicono: 'Ho lavorato da bambino e sto bene.'" 

La povertà generazionale e la necessità di maggiori entrate hanno fatto sì che le famiglie spingano i propri figli a lavorare nella raccolta dell’açaí. Man mano che questi bambini crescono, fanno lavorare i propri figli e il ciclo continua lasciando generazioni di bambini sfregiati, paralizzati e persino paralizzati quando cadono dagli alberi.  

I tempi cambiano, i raccolti cambiano, la cultura può cambiare 

Recentemente ci sono segnali che la situazione potrebbe cambiare e, per la prima volta, le persone in queste comunità rurali stanno iniziando a dare uno sguardo onesto al danno sociale causato dall’industria dell’açaí.  

La zia di un bambino che raccoglieva l'açaí disse: 

“Dicono che qui il lavoro minorile è solo una parte della cultura. Io dico che questa cultura non riuscirà a conquistare mio nipote." 

Il governo federale sta lavorando per affrontare le preoccupazioni relative al lavoro minorile insieme ai coltivatori per implementare modifiche al sistema. I produttori di açaí hanno tempo fino a novembre, quando terminerà il raccolto di quest'anno, per dimostrare che stanno adottando misure per frenare il lavoro minorile. Il governo sostiene che se non lo faranno, dovranno affrontare sanzioni.  

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e della gestione della rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
2 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Brian Ramirez
Brian Ramirez
2 mesi fa

Questo, purtroppo, è ciò che viene chiamato capitalismo. È necessario rendere il lavoro minorile un problema per i candidati politici.

John
John
2 mesi fa

Finché l’avidità guiderà questa stupidità, noi esseri umani non raggiungeremo mai un equilibrio sostenibile nella biosfera del nostro pianeta!

La sezione settimana

Non c’è più nessun posto dove nascondersi: nuove prove collegano la Volkswagen al lavoro forzato uiguro

Nel mezzo delle crescenti preoccupazioni relative al lavoro forzato nella regione uigura della Cina, la casa automobilistica tedesca Volkswagen si trova ancora una volta coinvolta in polemiche sulle sue operazioni nella regione. Rapporti recenti suggeriscono che il lavoro forzato potrebbe essere stato utilizzato nella costruzione della pista di prova della società nella regione uigura nell'ambito della joint venture con il suo partner cinese SAIC. La Volkswagen ha ignorato tutti i segnali d'allarme del lavoro forzato che i media tedeschi hanno diffuso

| Mercoledì 14 febbraio 2024

Leggi di più