Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

I trafficanti di esseri umani trarranno vantaggio dalla chiusura delle frontiere, avverte il nuovo relatore delle Nazioni Unite

  • Edizione del
    21 Maggio 2020
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    COVID-19
Banner eroe

Il nuovo Relatore speciale delle Nazioni Unite sulle forme contemporanee di schiavitù ha avvertito che l'aumento del nazionalismo, i controlli alle frontiere e le politiche anti-migranti a seguito della pandemia di coronavirus incoraggeranno i trafficanti di esseri umani.

Tomoya Obokata ha affermato che oltre alla moderna minaccia della schiavitù rappresentata dall'aumento delle difficoltà economiche, le implicazioni sociopolitiche della pandemia di coronavirus mettono a rischio i migranti.

I migranti sono già tra le popolazioni più vulnerabili alla schiavitù moderna perché il loro status di immigrati spesso impedisce loro di cercare aiuto, ma le reazioni nazionaliste alla pandemia aggravano seriamente questo rischio.

I confini sono stati chiusi in almeno 131 nazioni alla fine di aprile e i migranti in paesi dall'Ungheria all'Arabia Saudita si sono trovati capri espiatori e accusati di aver diffuso il coronavirus.

Reuters relazioni:

"Stringere e chiudere le frontiere non fa che peggiorare le cose ... poiché aumenta il traffico di esseri umani", ha detto Obokata, un accademico giapponese con sede in Gran Bretagna, nella sua prima intervista da quando ha iniziato il ruolo delle Nazioni Unite all'inizio di questo mese alla Thomson Reuters Foundation.

"La retorica anti-migranti potrebbe aumentare come risultato del COVID-19, rendendo più difficile per le vittime (della schiavitù moderna) farsi avanti", ha aggiunto Obokata, che ha studiato la questione per 20 anni.

[...]

"COVID-19 ha puntato i riflettori sulla disuguaglianza nelle catene di approvvigionamento e ha evidenziato questioni più ampie che devono essere affrontate", ha detto l'incaricato delle Nazioni Unite, che inizialmente servirà un mandato di tre anni.

"Avremo battute d'arresto, ma possiamo imparare da questa esperienza e fare meglio ... e lottare per garantire che l'obiettivo (2030) sia raggiunto".

Obokata, professore di diritto internazionale ed ex Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati in Giappone, ha assunto il ruolo di Relatore speciale di Urmila Bhoola all'inizio di questo mese.

Nei suoi commenti alla Thomson Reuters Foundation, ha affermato di essere rimasto ottimista sul fatto che il mondo avrebbe raggiunto l'obiettivo di porre fine alla schiavitù moderna entro il 2030.

Ma ha riconosciuto che la pandemia rappresenta una "sfida senza precedenti" alla lotta globale contro la schiavitù moderna.

Le difficoltà economiche e la perdita di posti di lavoro hanno spinto i lavoratori vulnerabili a intraprendere lavori precari e spesso di sfruttamento per sopravvivere, con lavoro forzato, lavoro minorile e tratta di esseri umani in aumento.

Al fine di garantire che questo rischio non sia aggravato per i migranti vulnerabili, Obokata ha sostenuto che i governi devono garantire l'accesso all'assistenza sanitaria e al benessere durante la pandemia a tutte le persone, indipendentemente dallo stato di immigrazione.

Le sue dichiarazioni fanno eco a quelle di Freedom United nuovo invito all'azione la scorsa settimana, che esplora l'impatto della pandemia sulla schiavitù moderna in tutto il mondo.

Leggi il nostro invito all'azione oggi per saperne di più.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
1 Commento
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Ernesto Roth
Ernesto Roth
anni fa, 4

Troppe popolazioni del terzo mondo si riproducono senza ritegno, il che crea crisi di rifugiati e altri orrori come matrimoni precoci, omicidio di familiari disobbedienti, stiratura, schiavitù, estinzione di animali selvatici .. Quando si sveglieranno? Le mie donazioni sono per gli elefanti affamati e avvelenati, che sono senza colpa,

La sezione settimana

Il capo dei diritti delle Nazioni Unite sollecita la fine del sostegno dell'UE alla Guardia costiera libica

L'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Volker Türk, ha chiesto una revisione urgente dell'accordo dell'Unione europea con le autorità libiche per intercettare e rimpatriare i migranti che tentano di attraversare il Mar Mediterraneo. Intervenendo al Consiglio per i diritti umani, Türk ha sottolineato la portata allarmante di “traffico, tortura, lavoro forzato, estorsione e fame” subiti dai migranti rimpatriati e dai richiedenti asilo. “È inconcepibile che le persone entrino

| Martedì 9 luglio 2024

Per saperne di più