Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

Dietro muri di cemento: gli orrori della schiavitù informatica in Cambogia

  • Edizione del
    12 Febbraio 2024
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Lavoro forzato, tratta di esseri umani
Banner eroe

Un parco industriale nelle zone rurali della Cambogia è circondato da un muro di cemento alto 10 metri rivestito di filo spinato. Secondo un recente articolo di Radio Free Asia (RFA), il muro nasconde un enorme centro per la schiavitù informatica del lavoro forzato. La gente del posto del villaggio circostante dice che all'interno vengono trafficati cittadini vietnamiti, malesi e cinesi che sono costretti a compiere truffe informatiche, tra gli altri crimini, sotto minacce di violenza e tortura.

Dormitori progettati per trattenere le persone

All'interno dell'area recintata di 15 acri si trovano 18 grandi edifici simili a dormitori con sbarre di metallo alle finestre. RFA afferma che gli edifici sono di proprietà di Golden Fortune, collegata a Prince Group, uno dei "conglomerati più caldi" della Cambogia. All’interno di questi edifici hanno avuto luogo truffe informatiche, prostituzione, pornografia ed estorsioni, che hanno coinvolto vittime del lavoro forzato e della schiavitù informatica. Le vittime sono per lo più rinchiuse all’interno con pochi contatti con il mondo esterno. Salvo fuga, vengono rilasciati dal complesso solo se le loro famiglie riescono a raccogliere il riscatto richiesto dai trafficanti.

Secondo un membro dello staff intervistato:

“Se il riscatto non fosse fornito come richiesto, verrebbero utilizzati maltrattamenti, percosse ed elettrocuzione e i videoclip [sulla tortura] verrebbero inviati alla famiglia per vederlo”.

All’interno degli edifici, le bande criminali costringono i lavoratori vittime di tratta a compiere una sorta di frode informatica, chiamata “macellazione di maiali”, in cui i truffatori convincono le vittime a investire denaro in piani di investimento fasulli. Tuttavia, un aumento numero di segnalazioni stanno scoprendo che coloro che compiono le truffe vengono spesso trattenuti contro la loro volontà e costretto a truffare. Solo in Cambogia, stima l’ONU circa 100,000 le persone sono vittime della schiavitù informatica. Oltre alla schiavitù informatica, nel complesso della Golden Fortune un'ex guardia di sicurezza ha affermato che le lavoratrici sono spesso costrette alla prostituzione e alla pornografia. I lavoratori che non raggiungono le loro quote o non seguono gli ordini vengono violentemente puniti.

Le vittime compravano, vendevano e trattavano come schiave

Un ex ufficiale della sicurezza ha affermato che le vittime della tratta nel complesso di Golden Fortune sono costrette a lavorare 12 ore al giorno e di solito vengono vendute come schiave a un altro complesso dopo 6-12 mesi di lavoro nel sito. Nelle rare occasioni in cui qualcuno tentava di scappare, veniva braccato e Golden Fortune offriva una ricompensa di $ 50 per i fuggitivi rimpatriati.

Panha, il cui fratello è capo della sicurezza, ha detto:

“Quando riprendono i lavoratori fuggiti, li picchiano finché non sono quasi vivi. L’ho visto con i miei occhi.”

Un locale che vive vicino al complesso ha detto di aver assistito personalmente alle guardie di sicurezza che abbattevano i fuggitivi con le loro auto e usavano pungoli elettrici per bestiame per colpirli e ricacciare i fuggitivi al complesso. Ed è inutile rivolgersi alle forze dell'ordine locali poiché, secondo questo residente, la polizia è impiegata come guardie di sicurezza nel complesso e è complice del trattamento disumano.

Nel 2022 Prince Group è stato accusato e dichiarato colpevole da un tribunale cinese di aver creato casinò online illegali con alcune operazioni situate in Cambogia. Da allora, il governo cambogiano ha iniziato a reprimere il gioco d’azzardo illegale. RFA suggerisce che le prove indicano che il Prince Group, come tante altre operazioni di gioco d’azzardo online in Cambogia, fa perno sul lavoro forzato per mantenere il flusso di entrate.

Purtroppo, nonostante un comunicato stampa emesso dal Ministero degli Esteri cambogiano nel 2023 in cui afferma il proprio impegno, "a rafforzare ulteriormente la cooperazione nelle forze dell'ordine, in particolare nella lotta al gioco d'azzardo transfrontaliero, al traffico di droga e di esseri umani, alla criminalità informatica e alle notizie false" sembra essere il crimine di lavoro forzato e schiavitù informatica in Cambogia continua a prosperare.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
19 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Linda
Linda
2 mesi fa

È difficile credere che qualcosa di così terribile stia accadendo nel mondo. I governi devono fare qualcosa per fermare questo male o sono coinvolti?

Hedwig Metzen
2 mesi fa

Cosa si può fare? Cosa possiamo fare noi (quelli come me che hanno appena letto la tua email)?

Elmar
Elmar
2 mesi fa

Questo è un crimine assolutamente indegno contro l’umanità. È malvagio nella sua essenza. Non c'è più cinismo al mondo del nome di quell'azienda (onestamente, sfruttare e deturpare la vita è il modo per diventare ricchissimi, questi grandi barbari lo sanno perfettamente). Cosa potremmo fare noi, o io come europeo, per porre fine a queste folli atrocità? O si tratta “solo” di uno stato malvagio e corrotto senza speranza? Spero nella legge UE sulla due diligence della catena di fornitura.
(Mi scuso per la mia esplosione emotiva, è così malato.)

Cavin
Cavin
2 mesi fa

Possa la Maledizione del Signore essere su quei malvagi e rompere il muro della maledizione, essere ridotto in polvere e liberare tutti liberi in Gesù Santo Potente Nome Amen

Patrizia Beckford
2 mesi fa

poiché sanno che è illegale, il governo dovrebbe agire contro queste persone per liberare coloro che sono imprigionati contro la loro volontà

La sezione settimana

Vittime della schiavitù moderna al centro della controversa politica di deportazione del Ruanda nel Regno Unito

In uno sviluppo significativo nella politica di immigrazione del Regno Unito, si è intensificato il dibattito sulla legge sul Ruanda (asilo e immigrazione), recentemente ribattezzata legge sulla sicurezza del Ruanda. Al centro di questa controversia c’è il trattamento delle vittime della schiavitù moderna, i cui risultati legislativi influiscono pesantemente sui loro diritti e sulla loro sicurezza. Stallo legislativo Dopo un prolungato stallo tra la Camera dei Lord non eletta e la Camera dei Comuni eletta, le aspettative

| Martedì aprile 16, 2024

Per saperne di più