Ultimi aggiornamenti sulla lotta alla schiavitù moderna - FreedomUnited.org

Scoperto il lavoro forzato nordcoreano e gli abusi sessuali nelle fabbriche cinesi

  • Edizione del
    25 Febbraio 2024
  • Immagine della fonte di notizie
  • Categoria:
    Lavoro forzato, filiera
Banner eroe

*Avvertimento: abuso sessuale*

Le New Yorker ha recentemente condotto un’indagine che documenta i lavoratori nordcoreani detenuti in complessi cinesi. Questi lavoratori erano sorvegliati da agenti di sicurezza 24 ore su 7, 16 giorni su XNUMX e costretti a lavorare su turni estenuanti di XNUMX ore sotto minaccia di violenza. Le donne intervistate hanno affermato di aver subito anche abusi sessuali e, in alcuni casi, traffico sessuale per mantenere le quote di reddito stabilite dalla Corea del Nord.

Fuggitivi uccisi senza lasciare traccia

Secondo il Dipartimento di Stato americano, attualmente sono oltre 100,000 i nordcoreani che lavorano in Cina sotto lavori forzati presso imprese edili, fabbriche tessili, aziende di software e impianti di lavorazione del pesce. A Dandong, la città al confine tra Cina e Corea del Nord, ci sono numerosi impianti di lavorazione del pesce circondati da filo spinato che assomigliano più a campi di prigionia che a fabbriche. I lavoratori di queste fabbriche hanno raccontato agli investigatori sotto copertura di essere stati trattenuti lì contro la loro volontà e minacciati di punizioni violente se avessero tentato di scappare. Un lavoratore che lavorava in una fabbrica cinese da più di quattro anni ha detto che i dirigenti avevano ripetutamente detto ai lavoratori che se fossero scappati sarebbero stati uccisi “senza lasciare traccia”.

Remco Breuker, uno specialista della Corea del Nord dell'Università di Leiden nei Paesi Bassi, ha dichiarato:

“Centinaia di migliaia di lavoratori nordcoreani hanno lavorato come schiavi per decenni in Cina e altrove, arricchendo il loro leader e il suo partito mentre affrontavano abusi inconcepibili”.

Molte di queste fabbriche sono certificate dal Marine Stewardship Council, un'organizzazione con sede nel Regno Unito che concede certificazioni di sostenibilità. Queste fabbriche esportano migliaia di tonnellate di pesce a società intermediarie che riforniscono i principali rivenditori statunitensi, tra cui Walmart, ShopRite e il negozio di alimentari online Weee!. IL scoperto anche l'indagine che diversi distributori americani di prodotti ittici importavano prodotti ittici dalla Corea del Nord. Uno di questi distributori, HF Foods, rifornisce più di quindicimila ristoranti asiatici negli Stati Uniti

Mentre inizialmente la maggior parte dei lavoratori nordcoreani si era iscritta a questi ambiti posti di lavoro in Cina, la promessa di portare a casa un buon salario si è trasformata in un incubo di abusi e sfruttamento.

Traffico sessuale per effettuare pagamenti di “fedeltà”.

Tutti i lavoratori che hanno rischiato la vita per parlare con gli inquirenti erano donne. Hanno condiviso che nelle fabbriche i soldi guadagnati venivano dati ai loro manager, non alle donne stesse. I manager poi prendono una parte per sé e un'altra per il governo nordcoreano. In teoria, i manager tengono il resto fino alla fine dei termini dei lavoratori in Cina. Tuttavia, secondo un intervistato, spesso i lavoratori ricevono meno del dieci per cento del salario promesso. Altre “commissioni” venivano spesso detratte per cose come elettricità, alloggio, riscaldamento, acqua e assicurazioni, oltre ai pagamenti di “fedeltà” allo stato, nessuno dei quali veniva reso noto in anticipo. Inoltre, molti lavoratori hanno affermato di essere stati sottoposti ad abusi e sfruttamento sessuale da parte dei loro dirigenti.

Una donna intervistata ha detto:

"Direbbero che sono scopabile e poi all'improvviso mi afferrano il corpo, mi palpano il seno e mettono la loro bocca sporca sulla mia e fanno schifo,"

Altre donne hanno descritto di aver subito abusi verbali e prese a calci quando non offrivano favori sessuali. Tre delle donne hanno affermato di essere state costrette a prostituirsi dai loro manager. Hanno spiegato che durante la pandemia lo Stato ha comunque chiesto valuta estera come dimostrazione di lealtà, anche se non c’era lavoro. Per effettuare questi pagamenti di fedeltà, i manager hanno costretto le lavoratrici a vendere i propri corpi con la promessa di rispettare le quote stabilite dallo Stato.

La posizione di base è “non vedere il male”

È illegale importare negli Stati Uniti beni realizzati con manodopera nordcoreana, ma impedire l’ingresso nel paese di prodotti ittici contaminati dipende tutto da accurati controlli sociali, che rendono le leggi difficili da applicare. Attualmente, l’80% di tutto il pesce consumato negli Stati Uniti viene importato e tracciare accuratamente la catena di approvvigionamento di questo pesce è irto di sfide. Il deputato repubblicano e specialista cinese Chris Smith ha osservato che, in questo momento, gli audit sociali in realtà “creano un Villaggio Potëmkin. "

Smith ha detto:

“La conseguenza (di controlli sociali imprecisi) è che milioni di dollari, anche federali, vanno agli stabilimenti cinesi che utilizzano lavoratori nordcoreani, e quel denaro poi finisce direttamente nelle mani del regime di Kim Jong Un, che usa il denaro per armare nostri avversari e reprimere il suo stesso popolo”.

Questo perché valutazioni affidabili e credibili richiedono audit indipendenti senza preavviso che includano interviste completate nella lingua madre, cosa che semplicemente non può accadere in Cina. L'indagine ha scoperto che i prodotti ittici provenienti da queste fabbriche contaminate vengono distribuiti agli importatori e finiscono nelle principali catene di ristoranti degli Stati Uniti, come McDonald's, nonché presso distributori come Sysco. Essendo il più grande distributore di prodotti alimentari al mondo, Sysco rifornisce quasi mezzo milione di ristoranti. Per non parlare delle mense nelle basi militari americane, nelle scuole pubbliche e al Congresso degli Stati Uniti. Ciò significa che il lavoro forzato potrebbe essere sul piatto dei soldati, dei bambini e dei legislatori statunitensi.

Freedom United's recente sondaggio tra i sostenitori hanno scoperto che la questione più importante per loro era mettere le persone e il pianeta prima dei profitti. Ciò significa impedire che i frutti di mare contaminati dal lavoro forzato e dal traffico sessuale arrivino nei nostri piatti. Se non l'hai già fatto, firma la nostra petizione a sostegno di una legislazione forte e obbligatoria sulla due diligence sui diritti umani negli Stati Uniti, nel Regno Unito e nell’UE Essendo i mercati più grandi, il passaggio in questi luoghi aiuterà ad affrontare le violazioni dei diritti umani e dell’ambiente in tutto il mondo. Invierà inoltre un chiaro segnale ai settori pubblico e privato che saranno ritenuti responsabili per non aver impedito la schiavitù moderna e le violazioni dei diritti umani nelle loro catene di approvvigionamento.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
15 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Giacomo Christy
Giacomo Christy
1 mese fa

Una storia così terribile. Ma è un resoconto importante e sono felice che Freedom United stia spargendo la voce. Difficile sapere come agire per il cambiamento oltre alla pressione sul governo cinese (e rimanere locali quando si acquista pesce!)

Haji Muhammad Saeed Arian Fondatore/Segretario Genera

Fermare il lavoro forzato e rispettare i diritti fondamentali dei lavoratori come previsto dalla Convenzione 87 e 98 dell'ILO. A nome della Federazione del lavoro pakistano (PLF) chiediamo di rispettare i diritti umani e fermare le violazioni, nonché di prevenire la schiavitù moderna. È molto importante doloroso per i sindacati che “Centinaia di migliaia di lavoratori nordcoreani hanno lavorato come schiavi per decenni in Cina e altrove, arricchendo il loro leader e il suo partito mentre affrontavano abusi inconcepibili”.

Kristin Dawson
Kristin Dawson
1 mese fa

Si conosce il carattere degli altri esseri umani e delle nazioni dal modo in cui trattano tutte le creature viventi, compresi gli altri esseri umani.

Michele Ballin
Michele Ballin
1 mese fa

Che ci sia una rinnovata campagna contro questo sfruttamento e un più attento monitoraggio delle importazioni di prodotti ittici.

Michele Lampardo
Michele Lampardo
1 mese fa

Sì, questo è ancora un altro esempio della totale mancanza di moralità e integrità dei nostri leader mondiali, e della sporcizia che questi ragazzi vomitano dalla bocca e dal cervello malato ogni volta che parlano o decidono. Dobbiamo vedere questi pezzi grossi per la totale spazzatura che sono.

La sezione settimana

Vittime della schiavitù moderna al centro della controversa politica di deportazione del Ruanda nel Regno Unito

In uno sviluppo significativo nella politica di immigrazione del Regno Unito, si è intensificato il dibattito sulla legge sul Ruanda (asilo e immigrazione), recentemente ribattezzata legge sulla sicurezza del Ruanda. Al centro di questa controversia c’è il trattamento delle vittime della schiavitù moderna, i cui risultati legislativi influiscono pesantemente sui loro diritti e sulla loro sicurezza. Stallo legislativo Dopo un prolungato stallo tra la Camera dei Lord non eletta e la Camera dei Comuni eletta, le aspettative

| Martedì aprile 16, 2024

Per saperne di più