Rapporto sul campo: fermare gli abusi sui bambini durante la Coppa del mondo

Obiettivo:

Invitare il ministro degli Esteri britannico a introdurre misure per rendere più facile indagare e perseguire i trasgressori britannici in viaggio e proteggere i bambini vulnerabili.

Sommario:

Commerciale sfruttamento sessuale dei bambini e l'abuso è comune in molte destinazioni turistiche. I bambini in circostanze svantaggiate sono vulnerabili allo sfruttamento e agli abusi, in particolare quando le autorità locali sono male attrezzate o indifferenti a rispondere al vasto numero di casi che coinvolgono autori di reato in tutto il mondo, incluso il Regno Unito. In Brasile nel 2011 ci sono stati più di 250,000 bambini vittime di schiavitù sessuale. Sebbene ci siano poche prove concrete di un aumento durante i principali eventi sportivi, l'entità del problema in Brasile insieme al flusso di turisti a Rio portato dalla Coppa del Mondo ha offerto un'opportunità unica per il governo britannico di agire che potrebbe essere esteso ad altre regioni .

Freedom United e i suoi partner, ECPAT Regno Unito ed è una pena, in occasione dei Mondiali del 2014 ha lanciato una petizione diretta al Segretario agli Esteri del Regno Unito per introdurre immediatamente misure per indagare e perseguire i trasgressori britannici in viaggio e garantire che i bambini vulnerabili siano protetti.

Risultato:

Al momento in cui scrivo, il governo britannico non ha ancora introdotto misure, compresa la ratifica della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali; la creazione di un team nazionale dedicato all'applicazione delle norme per concentrarsi esclusivamente sui casi di abusi sessuali su minori transnazionali; o la creazione di squadre investigative regionali in aree ad alta incidenza di sfruttamento e abuso di minori da parte di cittadini britannici per rispondere rapidamente alle segnalazioni di abusi e consentire un lavoro cooperativo proattivo che porta all'azione penale.