Rapporto sul campo: Educare i camionisti sulla tratta di esseri umani (USA)

Obiettivo:

Assistere Camionisti contro la tratta (TAT) per raccogliere fondi necessari per istruire, equipaggiare, responsabilizzare e mobilitare i membri dell'industria degli autotrasporti e delle piazze di viaggio per combattere traffico di sesso.

Sommario:

Il termoprotettore Progetto Freedom Drivers, una mostra mobile unica nel suo genere, è stata creata per educare i membri del settore degli autotrasporti sulle realtà di traffico di sesso negli Stati Uniti TAT sapeva che c'era ancora un enorme bisogno di finanziamenti per coprire il costo del gas, pagare il conducente, i pedaggi, la manutenzione dei camion e altro per questa iniziativa a 18 ruote.

Risultato:

Grazie alle donazioni dei nostri sostenitori e un generoso sponsor corrispondente. eAccountable, lo staff TAT ha visto la propria campagna superare l'obiettivo di raccolta fondi di $ 10,000 in meno di 90 giorni. 

Nota:

Nel febbraio 2015, il Freedom Drivers Project è partito per Jacksonville, in Florida, dove 300 persone hanno visitato la mostra e altri 200 guidatori sono diventati camionisti certificati contro il traffico. Nel marzo 2015, il progetto Freedom Drivers è stato presentato al Mid-America Trucking Show, il più grande spettacolo di autotrasporti al mondo. Oltre 1,800 persone hanno visitato la mostra e sono stati istruiti 5,000 membri dell'industria di autotrasporti.


Il nostro partner in questa campagna:

Logo Truckers Against Trafficking

Camionisti contro la tratta

Truckers Against Trafficking (TAT) è un 501 (c) 3 che esiste per istruire, equipaggiare, responsabilizzare e mobilitare i membri dell'industria degli autotrasporti e delle piazze di viaggio per combattere il traffico sessuale domestico. Truckers Against Trafficking riconosce che i membri dell'industria degli autotrasporti e i singoli camionisti sono inestimabili nella lotta contro questo crimine efferato. Come occhi e orecchie delle autostrade della nostra nazione, i camionisti sono in una posizione unica per fare la differenza e chiudere le scappatoie ai trafficanti che cercano di sfruttare il nostro sistema di trasporto per il loro guadagno personale.