Uiguri liberi dai lavori forzati in Cina - FreedomUnited.org

Uiguri liberi dai lavori forzati in Cina

Shein protesta a Londra

Fai sentire la tua voce

Condividi questa petizione

Chiamare Shein! Firma la petizione raccontando il dieci maggiori case automobilistiche mettere le persone prima dei profitti! Chiama per energia solare senza lavoro forzato! Scrivere a Apple ed marchi di moda. Scrivere a Allestitori urbani. Leggi La storia di Rahima.

"Se il governo ti dice di lavorare, vai." - Lavoratore uiguro, Aksu, Cina.1

Discriminazione e abuso

Le persone appartenenti a gruppi etnici, culturali e religiosi nella Cina nordoccidentale, tra cui uiguri, kazaki, kirghisi e hui, sono attualmente l’obiettivo delle aggressioni. la più grande detenzione organizzata di una minoranza etno-religiosa che il mondo abbia mai visto dalla seconda guerra mondiale. Dal 2017, oltre un milione sono stati arrestati.2

I detenuti sono costretti a lavorare sotto costante sorveglianza, con mentalità assegnate e nessuna libertà di andarsene. Loro lavoro forzato contribuisce alla produzione di beni per numerose multinazionali.

I nativi della regione autonoma uigura dello Xinjiang, nella Cina nordoccidentale, nota ai locali come Turkistan orientale, provengono in gran parte da gruppi etnici turchi. Etnicamente e culturalmente distinti dalla maggioranza della popolazione Han della Cina, la maggior parte degli uiguri, dei kazaki, dei kirghisi e degli hui sono musulmani e le loro lingue, ad eccezione dell'hui, non sono imparentate con il mandarino e il cantonese. Loro hanno sono stati a lungo perseguitati dal governo a causa della loro etnia, che ha represso la loro lingua, religione e cultura, oltre a insediare milioni di cinesi Han nella regione uigura. La discriminazione razziale contro i musulmani è un luogo comune.3

Negli ultimi anni, tuttavia, gli sforzi del governo volti a opprimere e assimilare con la forza le persone provenienti da gruppi etnici a maggioranza turca e musulmana, come gli uiguri, si sono rivelati vani. espanso drammaticamente.

Campi di detenzione e lavoro forzato

I resoconti dei sopravvissuti, i documenti ufficiali trapelati e le immagini satellitari confermano che il governo cinese sta sottoponendo centinaia di migliaia di uiguri, kazaki, kirghisi, hui e altri turchi e musulmani a sistematico lavoro forzato nei campi di detenzione, nelle carceri e nelle fabbriche. 4 Lealtà forzata al partito comunista, rinuncia all'Islam, sorveglianza costante e tortura sono tra le altre condizioni orribili che devono affrontare.5 Gli esperti sostengono che il lavoro forzato è ormai così diffuso nella regione uigura quello tutti i beni prodotti lì dovrebbero essere considerati contaminati.

Il complesso uiguro lavoro forzato sistema

I rapporti hanno rivelato che il lavoro forzato di uiguri è stato ampliato oltre la regione uigura, con almeno 80,000 uiguri si sono trasferiti nelle fabbriche di tutta la Cina dove non possono andarsene, sono costantemente sorvegliati e devono sottoporsi a "addestramento ideologico" per abbandonare la loro religione e cultura.6

Le prove video mostrano che alcuni di questi trasferimenti sono avvenuti all’inizio di quest’anno, quando gran parte della Cina era bloccata a causa dell’espansione dell’epidemia di COVID-19. Questo significa questi lavoratori sono stati costretti a lavorare ed esposti al virus mentre gran parte della popolazione del paese si rifugiava in casa. 7

Pochi detenuti vengono accusati di qualche crimine, ma piuttosto vengono presi di mira semplicemente per praticare la loro fede musulmana. 8 Il Comitato delle Nazioni Unite per l'eliminazione della discriminazione razziale afferma che le minoranze musulmane sono ora "trattate come nemici dello Stato basandosi nient’altro che sulla loro identità etnoreligiosa”.9 Gli analisti hanno sostenuto che l'uso del governo cinese lavoro forzato come parte di uno sforzo per assimilare forzatamente un gruppo etnico ed eliminare la cultura e la religione lo distingue dalle forme più comuni di lavoro forzato e potrebbe rendere colpevole il governo crimini contro l'umanità. 10 Alcuni hanno persino descritto le azioni del governo come genocidio culturale. 11

Il lavoro forzato di uiguri e altre persone di etnia turca o prevalentemente musulmana è diventata una parte significativa dell'economia cinese. Un sistema complesso di si è sviluppato l’acquisto e la vendita del loro lavoro, con molti broker e funzionari locali che pubblicizzano online "lavoratori sponsorizzati dal governo". 12

Innumerevoli grandi aziende ne traggono profitto lavoro forzato

Anche innumerevoli aziende occidentali ne traggono profitto da questo sistema di lavoro forzato nel loro catene di fornitura. Al di sopra di 20 per cento della fornitura globale di cotone viene coltivata Uiguri Regione,13 con l'84 percento dell'offerta cinese cresciuta nella provincia. Le relazioni recenti implicano almeno 83 aziende in numerosi settori diversi, traendo profitto dal lavoro forzato.

  • Il Huafu Fashion Co. uno stabilimento di Aksu, nella regione autonoma uigura dello Xinjiang, afferma di produrre filati che alla fine finiscono negli abiti per i marchi occidentali di fast fashion. Più di 4,000 uiguri lavorano lì in isolamento e sotto una rigorosa “gestione di tipo militare”, come affermato dall’ufficio locale delle risorse umane. 14
  • Il Qingdao Taekwang Shoes Co.Ltd. nella città di Laixi, nello Shandong, è uno dei maggiori produttori mondiali di un'importante azienda di scarpe da ginnastica. Nel 2020, circa 600 uiguri lavoravano nella fabbrica. Questi lavoratori non sono venuti per scelta, non possono andarsene e non possono praticare la loro religione. Le fotografie della fabbrica mostrano torri di guardia, filo spinato e recinzioni di filo spinato rivolte verso l'interno. 15
  • Un documento del governo locale di settembre 2019 segnalati quel 560 Xinjiang lavoratori sono stati trasferiti a lavorare nelle fabbriche nella provincia centrale dell'Henan, compreso a Foxxcon Technology Co.Ltd.  impianto in Zhengzhou. Zhengzhou è conosciuta localmente come "città dell'iPhone" perché la metà degli iPhone del mondo sarebbe prodotta lì16

Il problema con Shein

Numerosi rapporti hanno collegato il gigante del fast fashion Shein a pratiche commerciali non etiche, tra cui lo sfruttamento dei lavoratori, la violazione del copyright e i danni ambientali. Recentemente, i test di laboratorio ordinati da Bloomberg lo hanno scoperto parte del cotone di Shein proveniva dalla regione uigura. 17

Ecco perché abbiamo lanciato a nuova azione che tu scriva a Shein e ti unisca a un enorme movimento mondiale che fa pressione sull'azienda affinché faccia meglio.

Guida lavoro forzato

Secondo il rapporto 'Driving Force: Automotive Fornire catene ed Lavoro forzato nella regione uigura, praticamente ogni componente di un'auto richiede un controllo approfondito per garantire che non sia collegato all'uiguro lavoro forzato. Il rapporto coinvolge oltre 100 case automobilistiche, tra cui Volkswagen, Toyota, Stellantis, Mercedes-Benz, Ford, General Motors, Honda, Tesla, Nissan e BYD. 18

Puoi raccontano le dieci più grandi case automobilistiche del mondo che devono mettere le persone al di sopra dei profitti e tagliare i legami con gli uiguri lavoro forzato .

Non così energia “pulita”.

Nel maggio 2021, attraverso la Coalizione, abbiamo pubblicato un rapporto accademico condotto da ricercatori della Sheffield Hallam University che ha rivelato il fatto scioccante che quasi l'intera industria globale dei pannelli solari è coinvolta negli uiguri lavoro forzato . 19 Quasi la metà della fornitura mondiale di polisilicio per energia solare, un materiale primario nella produzione di pannelli solari, proviene dalla regione uigura. Inoltre, i quattro maggiori fornitori di pannelli solari al mondo si riforniscono tutti di polisilicio da produttori implicati nella vicenda uigura lavoro forzato .

Si può prendere azione per dire ai leader mondiali che l'energia pulita deve essere gratuita lavoro forzato.

Apple non segue le chiacchiere

Puoi scrivi direttamente a Tim Cook, CEO di Apple Inc. Mentre il signor Cook l'anno scorso ha dichiarato al Congresso degli Stati Uniti che "lavoro forzato è abominevole ", diversi attuali fornitori di Apple che operano in Cina sono stati implicati negli uiguri lavoro forzato .20 Inoltre, il New York Times ha riferito nel novembre 2020 che i moduli di divulgazione hanno mostrato che Apple ha pagato ai lobbisti $ 90,000 per "istruire i politici" nel tentativo di ammorbidire il linguaggio degli uiguri Lavoro forzato Legge sulla prevenzione che è attualmente all'esame del Senato degli Stati Uniti. 21 Apple ha spiegato di aver proposto "modifiche suggerite per rendere il conto più chiaro e riteniamo più efficace". 22

Nel giugno 2020 Apple ha ricevuto anche le uniformi dei dipendenti dal gruppo Esquel, che nel 2020 è stato sanzionato dal governo degli Stati Uniti per lavoro forzato presso una società controllata nella regione uigura. 23 Apple continua a dire che ha "tolleranza zero" per lavoro forzato allora perché continuano a lavorare con aziende implicate nella schiavitù moderna?

Non così di moda lavoro forzato marchi di abbigliamento

Attraverso l'indumento catene di fornitura, l’intero settore della moda, compresi i prodotti venduti dai marchi occidentali, è potenzialmente contaminato. Chiediamo ai marchi e ai rivenditori leader di garantire che non supportino o non traggano beneficio da questo sistema pervasivo ed esteso di lavoro forzato.24

Tu puoi scrivere direttamente a Nike, Uniqlo e Zara. Questi sono tre dei più grandi marchi di abbigliamento al mondo per fatturato,25 e ognuno proviene da una diversa regione del mondo: Nord America, Asia ed Europa, rispettivamente.

Nike, Uniqlo e Zara, come quasi tutte le aziende, affermano di vietarlo lavoro forzato a loro catene di fornitura, ma offrono nessuna spiegazione credibile su come possono farlo considerando i loro legami con una regione in cui è probabile che tutte le merci vengano contaminate lavoro forzato. Continuando a operare e a mantenere legami con la regione, marchi di moda come questi sono complici di ciò che molti hanno ampiamente riconosciuto crimini contro l'umanità. 

Un punto cieco di dimensioni olimpiche

Il fornitore ufficiale di uniformi di abbigliamento sportivo del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), Anta Sport, è tra le tante aziende di abbigliamento in tutto il mondo che provengono cotone della regione uigura. A marzo 2021, Anta Sports ha dichiarato con aria di sfida: “Abbiamo sempre acquistato e utilizzato il cotone prodotto in Cina, compreso il cotone dello Xinjiang, e in futuro continueremo a farlo”. 26

La Coalizione ha impegnato privatamente il CIO per otto mesi nel 2021 per cercare informazioni e valutare assicurazioni sulle misure di due diligence che il CIO potrebbe aver adottato per garantire che la merce con il marchio olimpico non fosse prodotta con gli uiguri lavoro forzato. Il 21 dicembre 2021, il CIO ha respinto i termini proposti dalla Coalizione per un dialogo bidirezionale sostanziale, costruttivo e reciprocamente rispettoso. 27 Le Olimpiadi potrebbero essere finite, ma puoi ancora informa il CIO che li stiamo osservando e il loro punto cieco quando si tratta di diritti umani.

Unisciti al movimento

Il governo cinese ha difeso i campi dove vengono prodotti cotone e indumenti come "centri di formazione professionale" volontari che servono a fornire opportunità professionali ed eliminare l'estremismo.28 Ma le storie sopra riportate sono solo alcune delle prove crescenti che lo rivelano Sistema di schiavitù moderna per quello che è.

Abbiamo il potere di spingere per il cambiamento. Sebbene il governo cinese continui a negare qualsiasi illecito, possiamo attirare l'attenzione sul problema e fare pressione su di loro per terminare l'uso di lavoro forzato. I governi e le società occidentali devono porre fine al loro coinvolgimento nelle fabbriche implicate. Facendolo né economicamente né politicamente vantaggioso per il governo cinese continuare l’attuale trattamento di queste persone, possiamo fare la differenza.

C’è un movimento crescente che chiede questi cambiamenti, e ora lo abbiamo fatto ampia evidenza per discuterne. Alcuni funzionari del governo degli Stati Uniti e di tutto il mondo hanno già iniziato a chiedere leggi che vietano le importazioni dalla regione uigura. Alcune compagnie hanno stretto legami con le loro fabbriche nella regione uigura, mentre altre si sono impegnate a indagare sulle loro catene di fornitura. Approfittiamo di questo slancio e usiamo la nostra voce come società civile per cementare un cambiamento reale.

Esortare il governo cinese a porre fine alla persecuzione e allo sfruttamento degli uiguri e di altri gruppi emarginati attraverso l'uso di lavoro forzato. Partecipa alla campagna firmando la petizione.

Freedom United denuncia i pregiudizi contro le persone basati sulla loro etnia, percepita o meno, che sono aumentati a causa dei legami della pandemia di COVID-19 con la Cina. 

Note:

  1. https://www.wsj.com/articles/western-companies-get-tangled-in-chinas-muslim-clampdown-11558017472
  2. https://www.csis.org/analysis/connecting-dots-xinjiang-forced-labor-forced-assimilation-and-western-supply-chains
  3. https://www.bbc.com/news/world-asia-china-22278037
  4. https://www.nytimes.com/2018/12/16/world/asia/xinjiang-china-forced-labor-camps-uighurs.html
  5. https://www.cfr.org/backgrounder/chinas-repression-uighurs-xinjiang
  6. https://www.aspi.org.au/report/uyghurs-sale
  7. https://www.rfa.org/english/video?v=1_yjoodoqr
  8. https://www.cfr.org/backgrounder/chinas-repression-uighurs-xinjiang
  9. https://www.ohchr.org/EN/NewsEvents/Pages/DisplayNews.aspx?NewsID=23452&LangID=E
  10. https://www.ushmm.org/genocide-prevention/blog/simon-skjodt-center-director-delivers-remarks-on-chinas-systematic-persecut
  11. https://foreignpolicy.com/2018/09/19/china-has-chosen-cultural-genocide-in-xinjiang-for-now/
  12. https://s3-ap-southeast-2.amazonaws.com/ad-aspi/2020-03/Uyghurs%20for%20sale_UPDATE-06MAR.pdf?TJHUQi1T50fUpbjD9zKRLeutM8wuWxpv#page=24
  13. https://www.gujcot.com/upload_files/news/Jernigan%20Global%2022-July-2019.pdf
  14. https://www.wsj.com/articles/western-companies-get-tangled-in-chinas-muslim-clampdown-11558017472
  15. https://www.washingtonpost.com/world/asia_pacific/china-compels-uighurs-to-work-in-shoe-factory-that-supplies-nike/2020/02/28/ebddf5f4-57b2-11ea-8efd-0f904bdd8057_story.html
  16. https://www.aspi.org.au/report/uyghurs-sale
  17. https://www.freedomunited.org/news/shein-source-uyghur-cotton/
  18. https://www.shuforcedlabour.org/drivingforce/
  19. https://www.shu.ac.uk/helena-kennedy-centre-international-justice/research-and-projects/all-projects/in-broad-daylight
  20. https://www.aspi.org.au/report/uyghurs-sale
  21. https://www.washingtonpost.com/technology/2020/11/20/apple-uighur/
  22. https://enduyghurforcedlabour.org/wp-content/uploads/sites/44/Response-by-Apple.pdf
  23. https://www.theguardian.com/technology/2020/aug/10/apple-imported-clothes-from-xinjiang-firm-facing-us-forced-labour-sanctions
  24. https://enduyghurforcedlabour.org/call-to-action/
  25. https://www.mckinsey.com/~/media/McKinsey/Industries/Retail/Our%20Insights/The%20state%20of%20fashion%202020%20Navigating%20uncertainty/The-State-of-Fashion-2020-final.ashx
  26. https://www.axios.com/olympic-uniform-supplier-anta-xinjiang-cotton-438a046b-ac3e-4a85-8379-2954ddfbe2d2.html
  27. https://www.wsj.com/articles/olympic-committee-becomes-latest-target-in-standoff-over-treatment-of-uyghurs-11641324698?st=ywrhzihi9qbujq3&reflink=article_email_share
  28. https://www.cfr.org/backgrounder/chinas-repression-uighurs-xinjiang
  • Aprile 23, 2024:  Successo! I deputati dell’UE hanno approvato il disegno di legge sulla regolamentazione del lavoro forzato! Il disegno di legge attende ora l’approvazione del Consiglio Ue.

  • Febbraio 14, 2024: Media tedeschi dà la notizia di prove di lavoratori uiguri coinvolti in programmi di lavoro coercitivo che lavorano su una pista di prova Volkswagen completata nel 2019. Volkswagen ha immediatamente annunciato che era in “colloqui” sulla sua joint venture con il partner cinese SAIC nella regione uigura.

  • Febbraio 1, 2024: A nuovo rapporto di Human Rights Watch scoperto che l’alluminio prodotto dal lavoro forzato uiguro potrebbe trovarsi nelle catene di approvvigionamento di molte case automobilistiche globali tra cui Toyota, Volkswagen, Tesla, General Motors e BYD.

  • Gennaio 23, 2024: A recentemente pubblicato La guida per gli investitori e il policy brief sulla tecnologia verde rilevano che le aziende non stanno facendo abbastanza per garantire che le loro catene di approvvigionamento siano libere dal lavoro forzato uiguro. Agli investitori viene lanciato un avvertimento.

Entra e aiuta a finire il moderno schiavitù una volta per tutte.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
229 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Dave M
Dave M
anni fa, 4

Che ne dici di nominare le aziende occidentali che utilizzano i prodotti provenienti da questa regione. Allora possiamo scegliere di non acquistare i loro prodotti ... le aziende non si preoccupano di questioni come questa (faranno finta di farlo in modo da sembrare socialmente responsabili) a meno che non costino loro soldi veri e significativi.

Rosalind Johansson
Rosalind Johansson
anni fa, 4

Ho viaggiato nella zona nel 2016. Ho visto che tutte le fattorie uiguri erano state chiuse e le persone si erano trasferite in vistosi villaggi dipinti di rosso con uno stile di vita tradizionale inadeguato, ma la maggior parte dei villaggi erano vuoti, quindi dov'erano le persone? La città vecchia di Kashgar, che esiste da almeno 2000 anni, è stata svuotata (del popolo uiguro che viveva lì) ad eccezione di una famiglia simbolica in mostra ai turisti. I bulldozer erano dentro. Ho visto molte prove di oppressione e da allora ho boicottato la Cina.

Carol Jackson
anni fa, 4

NON COMPRARE NESSUNA COSA PRODOTTA IN CINA, OGNI UOMO MERITA IL DIRITTO DI ESSERE LIBERO E LA CINA SI PRENDE QUELLA LIBERTÀ DAL POPOLO ETNICO DELLA CINA, FALSA IN CINA.

Kalyan banerjee
Kalyan banerjee
anni fa, 3

Anche il Tibet libero, stanno distruggendo il Buddismo dal Tibet.

michele
michele
anni fa, 4

la Cina sta picchiando e uccidendo la nostra gente di colore e invadendo i nostri paesi., non ordinare nulla perché non li sostenga. sono razzisti.

92,496

Aiutaci a raggiungere quota 100,000

Freedom United lo farà proteggere la tua privacy mentre ti aggiorno su campagne, notizie e storie sulla schiavitù moderna.

Ultima attività
  • Ultima attività
    Monique S.
  • Ultima attività
    Liv J.
  • Ultima attività
    Angelo N.