Lettera aperta al Ministero del Lavoro libanese - FreedomUnited.org

Lettera aperta al Ministero del lavoro libanese

Fai sentire la tua voce

Condividi questa petizione

Logo KISA
Meghterbin Mejtemiin (diaspora unita | diaspora unie)

A: Ministero del Lavoro libanese

REF: Salari del lavoratore domestico migrante

Gentile signora Lammia Yammine Douaihy,

Scriviamo per esprimere preoccupazione per l'attuale crisi economica e le diffuse segnalazioni di lavoratori domestici migranti in Libano di esaurimento o mancato pagamento dei salari, trattenuta di documenti legali come passaporti, abbandono al di fuori delle ambasciate e condizioni di sfruttamento del lavoro.

La nostra organizzazione incoraggia tutti gli sforzi per proteggere i lavoratori e per migliorare la qualità della vita dei lavoratori in Libano attraverso equità e uguaglianza. La mancanza di trasparenza e di politiche chiare da parte del Ministero del Lavoro sui diritti dei lavoratori migranti nel mezzo di una crisi economica sempre più profonda sta permettendo allo sfruttamento dei lavoratori domestici da parte dei datori di lavoro di non essere messo in discussione. Siamo preoccupati che il salario già basso dei lavoratori migranti non venga pagato interamente dai datori di lavoro come nella politica originale.

Analogamente a molte persone in Libano, i lavoratori domestici migranti soffrono di privazioni socioeconomiche a causa del mancato pagamento dei salari da parte dei datori di lavoro. Attualmente la maggior parte dei datori di lavoro non è in grado di pagare gli stipendi e quindi i lavoratori domestici vengono sfruttati per il lavoro gratuito. In queste condizioni, è fondamentale che i lavoratori domestici migranti siano in grado di lasciare legalmente il proprio datore di lavoro senza punizioni sotto forma di detenzione o espulsione. Alcuni lavoratori ricevono il loro salario in LBP al tasso di cambio iniziale di 1,500, che è meno al tasso attuale. Per favore, puoi fornire prove di ciò che è in atto per proteggere i diritti di questi lavoratori?

L'impegno del Ministero del Lavoro nel settembre 2020 di emettere un contratto unificato standard rivisto che regoli i rapporti tra i lavoratori domestici migranti e i loro datori di lavoro ha indicato progressi verso lo smantellamento del sistema kafala in linea con le misure stabilite nell'International Labour Convenzione 189.

Per conto dei nostri affiliati, ti chiediamo di adempiere ai tuoi obblighi legali e di essere trasparente fornendoci politiche relative ai salari e ai tassi di cambio dei lavoratori migranti se un lavoratore viene pagato in LBP e il diritto di un lavoratore di lasciare legalmente il proprio datore di lavoro se viene sottoposto a sfruttamento e servitù domestica. Oltre 87,000 sostenitori globali stanno esortando gli Stati, compreso il Libano, a dimostrare progressi nella protezione dei diritti dei lavoratori domestici migranti garantendo che lo status di immigrazione dei lavoratori non sia legato ai loro datori di lavoro, aumentando la loro vulnerabilità allo sfruttamento e servitù domestica.

Grazie per aver trovato il tempo di leggere questa lettera. Se hai ulteriori domande, non esitare a contattarmi ai dettagli forniti. Aspetto tue notizie.

Cordiali saluti,

Questo è il Libano

Libertà unita

Rete di difesa dei lavoratori domestici

Meghterbin Mejtemiin (United Diaspora | Diaspora Unie) مغتربين مجتمعين

————————————————————————————————————————————————— ——————————————

لى: ارة العمل لبنان

Indirizzo: أجور املات الال الافدا

ال لميا الدويهي،

mi mi

منظمتنا تشجع جهود --------------------------------------------- إن الافتقار إلى الشفافية والسياسات الواضحة من وزارة العمل بشأن حقوق العاملات الوافدات وسط أزمة اقتصادية متفاقمة يسمح باستغلال أصحاب العمل لعاملات المنازل استغلالا لا اعتراض عليه. دين مخ ----------

. . هذه هذه ------------- ب يرة عن . فضلكم، هل بوسعكم تقديم ليل لى ما قيد لاية حقوق لك الاملات؟

قد ر تز

ونيابة عن المنتسبين لنا, نطلب منكم الوفاء بالتزاماتكم القانونية وبالشفافية من خلال تزويدنا بالسياسات المتعلقة بأجور العاملات الوافدات وأسعار الصرف في حال تم دفع أجر العاملة بالليرة اللبنانية, وحق العاملة في ترك صاحب العمل بشكل قانوني إن تعرضت للاستغلال والعبودية المنزلية. هناك أكثر من 87.000 من المؤيدين حول العالم يناشدون الدول, ومن ضمنها لبنان, على إظهار التقدم في حماية حقوق عاملات المنازل الوافدات من خلال ضمان أن يكون وضعهن كعاملات وافدات غير مرتبط بأصحاب عملهن, الارتباط الذي يزيد من تعرضهن للاستغلال والعبودية المنزلية

اً لكم لى ال الذي أعطيتموه لقراءة هذه الرسالة. . انتظار الحصول لى

تفضلوا بقبول فائق الاحترام ،

ا لبنا
ا
الدفاع عن عاملات المنازل

  • Aprile 2024:
    Nel febbraio del 2023, abbiamo scritto a storia sul canale un caso storico di uno lavoratrice domestica migrante che porta in tribunale il suo ex datore di lavoro e un'agenzia di reclutamento. Il caso mette in discussione le condizioni e il trattamento previsti dal sistema Kafala libanese. Le accuse includono crimini di schiavitù, tratta, lavoro forzato, discriminazione e tortura che durano da oltre 8 anni.

    Questo caso potrebbe essere rivoluzionario per la protezione dei lavoratori migranti in Libano e nel Golfo. 

    Tuttavia, nonostante l’impossibilità di MH di tornare fisicamente in Libano, Legal Action Worldwide (LAW), che ha archiviato il caso nel 2020, ha richiesto un interrogatorio a distanza da parte del giudice istruttore, citando vincoli finanziari, ostacoli ai visti e timore di ritorsioni. Il giudice ha però respinto la richiesta.

    Nel marzo 2024, LAW ha fatto appello per la sicurezza e l'accessibilità di MH nei procedimenti legali, ma anche il ricorso è stato respinto.

    Leggi il comunicato stampa di LAW sugli attuali aggiornamenti riguardanti questo importante caso

  • Novembre 2021: Salmo Maya Muktan e Sajita sono due lavoratori nepalesi che sono riusciti a lasciare le condizioni di servitù domestica in Libano e devono loro un decennio di stipendio dai loro datori di lavoro. Entrambi risiedono in un rifugio della Caritas in Libano, ma la loro causa continua per perseguire i loro stipendi non pagati. Leggi di più su Salmo e Sajita.

Entra e aiuta a finire il moderno schiavitù una volta per tutte.

Iscriviti

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività ed rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

Notifica
ospite
15 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Sophia
Sophia
anni fa, 2

Questo deve finire per liberare tutti i lavoratori domestici dal sistema Kafala. È vergognoso un paese pieno di uomini e donne colti che trattano ancora i loro collaboratori domestici come animali. Questo ingiusto.

Doreen
Doreen
anni fa, 2

Questa è una situazione degradante per i lavoratori trattati in questo modo, per favore aiuta questi lavoratori domestici che hanno bisogno del nostro sostegno a non essere trattati come unguenti

Gary Tanner
Gary Tanner
anni fa, 2

In breve, il sistema Kafala è una situazione orribile che dovrebbe, senza esitazione o discussione, essere annullata dai poteri forti.

Matteo Bultitude
Matteo Bultitude
7 mesi fa

La violenza contro gli uomini oggi non viene deliberatamente riconosciuta e sta peggiorando, ci sono stati molti esperimenti sociali fatti in pubblico per dimostrarlo, i maschi non ricevono aiuto e vengono derisi

Zari Harat
9 mesi fa

Beirut non ha un governo funzionante e sono ben consapevole di questa pratica avendo trascorso del tempo a Beirut. Ho anche fatto una mostra qui ad Amburgo con una donna la cui famiglia ha qualcuno dell'Etiopia meridionale. Quando ho parlato di questo problema con il mio amico che mi ha ospitato le cose sono cambiate.

Passaporti, istruzione, privilegi occidentali e altro ancora devono essere affrontati.

Esorta il Libano a porre fine al sistema kafala

14,624

Aiutaci a raggiungere quota 15,000

Freedom United lo farà proteggere la tua privacy mentre ti aggiorno su campagne, notizie e storie sulla schiavitù moderna.

Ultima attività
  • Ultima attività
    Karina C.
  • Ultima attività
    Yasmine B.
  • Ultima attività
    Maya H.
Ci siamo impegnati:
Logo KISA
Meghterbin Mejtemiin (diaspora unita | diaspora unie)