Un appello a cercare giustizia per Adelina - FreedomUnited.org

Un appello a chiedere giustizia per Adelina

Il caso di Adelina Lisao ha catturato l'attenzione di molti in tutto il mondo. Adelina era una giovane collaboratrice domestica indonesiana deceduta l'11 febbraio 2018 a causa di insufficienza d'organo a seguito di presunte sofferenze abuso fisico ed emotivo e lavoro forzato per mano dei suoi datori di lavoro in una casa privata per due anni.

Adelina è stata trovata con un viso gonfio, lividi su tutto il corpo e ferite piene di pus, a causa delle ustioni su braccia e gambe. A causa dell'entità delle ferite che non sono state curate, i suoi datori di lavoro l'hanno costretta a dormire fuori nel recinto con la cagna per evitare di “sporcare la casa” con le sue ferite piangenti.

Quando Adelina fu ricoverata in ospedale, era evidente che aveva tempo prestato e è morta solo un giorno dopo essere stata salvata.

L'Alta Corte, evocando la sezione 254 (3) del codice di procedura penale, ha assolto il datore di lavoro di Adelina, Ambika MA Shan, per motivi di salute e mancanza di prove, nonostante la richiesta del sostituto procuratore della Repubblica di un discarico non equivalente all'assoluzione.

Un anno dopo, il banco della Corte d'Appello ha confermato la decisione della High Court, sostenendo che la decisione non era errata. Questa decisione è stata un passo indietro per il sistema giudiziario malese - ha trasmesso un messaggio gravemente dannoso che condonava atti atroci di abuso e sfruttamento. Il clima di impunità offerto a coloro che non lo meritano deve essere posto fine.

Questa petizione chiede alla Corte federale di annullare l'assoluzione dell'ex datore di lavoro di Adelina. Questa è l'occasione per la Malesia di dimostrare che riterrà responsabili gli abusatori e assicurerà giustizia ad Adelina e alla sua famiglia.

Una persona è morta e il suo sangue è sulle nostre mani. Consentire ad autori come Ambika di camminare liberi ci rende tutti complici della morte di Adelina e di molti altri che hanno condiviso la stessa sorte.

La vita di Adelina è la triste realtà di altre migliaia di lavoratori domestici che sono suscettibili a tutte le forme di sfruttamento, ed è giunto il momento di fare uno sforzo per aumentare la protezione per tutti i lavoratori domestici.

Ci auguriamo che ti unirai a noi nella ricerca della giustizia, poiché crediamo che dobbiamo ad Adelina e alla sua famiglia proteggere la sua dignità in sua assenza.

La firma di questa petizione è un passo avanti per preservare l'integrità del nostro sistema giudiziario e garantire che fornisca protezione a tutti e in particolare agli emarginati e vulnerabili.

  • Giugno 23, 2022: La corte suprema della Malesia ha affermato l'assoluzione per omicidio del datore di lavoro di Adelina, in gran parte per i passi falsi dell'accusa. Crediamo che l'accusa malese sia fallita e, sfortunatamente, questo significa che continuiamo a coltivare una cultura dell'impunità per i colpevoli tra i datori di lavoro dei lavoratori domestici. L'impunità di oggi è il crimine di domani. Noi e il nostro partner Tenaganita continueremo a chiedere giustizia per Adelina. Maggiori dettagli sulla sentenza del Tribunale federale.

     

  • Giugno 21, 2022: La Corte Federale della Malesia deciderà in soli due giorni se annullerà l'assoluzione per omicidio dell'ex datore di lavoro di Adelina. Noi e il nostro partner Tenaganita abbiamo appena consegnato tutte le 12,816 firme di petizione al Presidente della Corte Suprema della Malesia, l'onorevole Tun Tengku Maimun binti Tuan Mat, prima dell'udienza, ribadendo la nostra richiesta di giustizia per Adelina.

     

  • Settembre 25, 2020: L'Attorney General's Chambers ha concesso 14 giorni per presentare ricorso contro la decisione della Court of Appeal. Si prega di sostenere questa petizione come segno di protesta contro un sistema che ha ingiustamente penalizzato e negato ai lavoratori domestici le loro libertà fondamentali.

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
19 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Emilia Dornaus
Emilia Dornaus
1 anno fa

Questa assoluzione è così sbagliata e distrugge la mia fede nel sistema legale malese!!! Dovrò pensarci due volte prima di andare in vacanza in Malesia I!!

Anne Mullan
Anne Mullan
1 anno fa

Quanto terribilmente, terribilmente triste! Le decisioni dei tribunali della Malesia sfidano la logica. Questa povera ragazza e la sua famiglia devono avere giustizia anche se la sua agonia, miseria e disperazione non saranno mai riscattate. Come deve essersi sentita completamente sola! Peccato per le orribili azioni del datore di lavoro - VERGOGNA! Devono essere puniti e visti per essere puniti!

Pavone Louise
Pavone Louise
1 anno fa

Per quanto sia triste e disgustoso, so che è comune per i datori di lavoro in questi paesi (e qui nel Nord America) infliggere abusi ai propri dipendenti.

Questa è una prospettiva culturale. I servi sono considerati fondamentalmente come schiavi e non hanno diritti agli occhi dei loro datori di lavoro violenti. So per certo che questo genere di cose è successo proprio qui in Canada.

Questo atteggiamento non può e non deve essere tollerato.

Questo datore di lavoro deve essere punito. I tribunali malesi sono una farsa.

SCHEEPER DEL DESIDERIO

DIO STA GUARDANDO L'ABUSO DISUMANO DI UNA VITA
DIO È UN DIO DI GIUSTIZIA E GIUSTIZIA
I malvagi verranno gettati nell'inferno
L'UOMO È CAPACE DEL PEGGIORE MALE GLI ALTRI E AGLI ANIMALI

Luzia Soares
1 anno fa

È solo il modo in cui alcune persone pensano di essere intoccabili. Non sono. La giustizia per Adelina e per chiunque come lei subisca l'arroganza di alcune persone, verrà sicuramente, per mano di Dio e per mano degli uomini! Nessuno scappa con l'abuso di persone vulnerabili o di qualsiasi creatura.

anu
anu
9 mesi fa
Rispondi a  Luzia Soares

il gioco di teoria del nome che sospetto riguarda.

Chiedi alla Malesia di garantire giustizia per Adelina

Aiutaci a raggiungere 15,000 azioni
12,842

Dear The Right Honourable Tun Tengku Maimun binti Tuan Mat (Capo della giustizia della Malesia), Datuk Saravanan (Ministro delle risorse umane), Ismail Sabri Yaakob (Primo ministro della Malesia) e Idru Harun (Procuratore generale):

Vi esorto a garantire giustizia per Adelina.

La morte di Adelina dovrebbe servire da campanello d'allarme per ritenere urgentemente responsabili i maltrattatori e implementare protezioni per tutti i lavoratori domestici, assicurando che i lavoratori migranti siano protetti dallo sfruttamento e dagli abusi.

 

Freedom United lo farà proteggere la tua privacy mentre ti aggiorno su campagne, notizie e storie sulla schiavitù moderna.

Attività recenti

  • Jeanette F.,
  • B P.,
  • Javier G.,
  • Shirley O.,
  • Giosuè E.,
  • biggi v.,
  • WERNER B.,
  • Pietro O.,
  • Sara C.,
  • Davide M.,

Partner della campagna

Invia ad un amico