Impegno per porre fine alla schiavitù del debito nell'estrazione di mica - FreedomUnited.org

Impegno per porre fine alla schiavitù del debito nell'estrazione di mica

Credito: per gentile concessione di CNA e The Moving Visuals Co.

Guarda "Il lato brutto della bellezza" qui.

“Tre anni fa ho ottenuto un prestito da un prestatore di denaro di 4,100 rupie indiane ($ 60) e fino ad ora non sono stato in grado di rimborsare. L'interesse è del 10% mensile” – Ramu Gazi, mica miner min1

Dai un'occhiata attraverso il tuo mobiletto del bagno e probabilmente la mica sarà un ingrediente presente in alcuni dei tuoi prodotti e cosmetici preferiti. Un minerale estratto naturalmente, la mica è ciò che conferisce al trucco un luccichio ricercato in prodotti come illuminanti e ombretti. Anche l'industria automobilistica ed elettronica usa la mica per far brillare le nostre auto e i nostri telefoni.

Ma molte persone i cui mezzi di sussistenza dipendono dall'estrazione di mica su piccola scala, in luoghi come lo stato di Jharkhand in India, uno dei maggiori produttori di mica al mondo, sono intrappolato in cicli di povertà e lavoro forzato.

Spesso, intere famiglie, compresi i bambini piccoli, cercheranno la mica da estrarre e vendere ai commercianti locali che verranno poi acquistati da industrie multimiliardari. Questo è un lavoro pericoloso con un alto rischio di gravi lesioni fisiche e persino di morte. I lavoratori setacciano manualmente la sabbia per trovare frammenti di mica ed entrare in miniere instabili che potrebbero crollare in qualsiasi momento. Senza alcun equipaggiamento protettivo, nemmeno calzature adeguate, l'inalazione di polvere dalle miniere di mica causa problemi di salute a lungo termine e danni ai polmoni.

Barki Hazda, la cui famiglia ha preso un totale di 35,000 rupie (490 dollari) in prestiti per il cibo e le spese del matrimonio di una figlia, ha spiegato come la famiglia lavora insieme, “Vado insieme ai miei figli a lavorare nelle miniere. I ragazzi e le ragazze più grandi scendono nelle miniere e portano la sabbia e la discarica in superficie, dove io e i miei ragazzi più piccoli raccogliamo la mica».2

Senza altre opportunità di lavoro disponibili, l'industria mineraria illegale della mica è l'ultima risorsa per migliaia di famiglie che vivono in povertà. Ma l'estrazione di mica fornisce a malapena cibo a sufficienza per le comunità minerarie di mica. Un lavoratore ha spiegato, “Prima prendevamo 5 – 15 rupie (7 – 20 centesimi) al giorno per raccogliere 5 – 6 kg di mica” ma dal momento che i blocchi a causa di COVID-19, il lavoro è stato molto più lento.

Il COVID-19 ha ulteriormente esacerbato la già disperata situazione delle comunità dipendenti dalla mica. Un rapporto nel 2021 ha rilevato che più persone sono state spinte nella mica mineraria a causa del COVID-19 che ha costretto altri settori come l'ospitalità a chiudere, mentre i lavoratori esistenti nel settore della mica sono trovando i loro debiti in costante aumento.3

Dulti Devi, che guadagna non più di $ 1.50 in una buona giornata di estrazione mineraria, ha detto "Ho ottenuto un prestito di 40,000 rupie indiane ($ 560) per il mio parto cesareo quattro anni fa. Non ho restituito nulla e gli interessi sono maturati".

Inoltre, vari sindacati e bande gestiscono l'industria mineraria illegale della mica, controllando chi può accedere a determinate aree. Molti lavoratori ricorrono a contrarre prestiti dagli usurai locali, compresi i commercianti di mica, a tassi di interesse esorbitanti con poche speranze di ripagare il debito. Questi debiti non pagati vengono trasferiti ad altri membri della famiglia, intrappolando generazioni e "interi villaggi" in schiavitù per debiti senza via d'uscita.4

Sangala Shoren, un minatore di mica, ha spiegato: “Mio fratello minore Dobrra (anch'egli un minatore di mica) è morto di tubercolosi di recente. Per le spese ospedaliere e mediche, ha ottenuto un prestito di 350 dollari da un prestatore di denaro. Ora è mia responsabilità pagarlo".5

Negli anni '1980, lo stato di Jharkhand ha reso illegale l'estrazione di mica, spingendo migliaia di persone ai margini di un'economia mica dipendente dalla mancanza di alternative occupazionali. Le comunità dipendenti dalla mica, le comunità indigene che vivono nelle foreste dello stato e le ONG hanno chiesto un'inversione di questa politica che è stata applicata per prevenire la deforestazione delle foreste del Jharkhand dove si trova la mica, anche se il tipo di estrazione su piccola scala effettuata dai locali comunità non è stato trovato per avere un impatto negativo sulle aree circostanti.

Un giornalista video parlando a Channel News Asia, Deepak Bara, ha dichiarato: “Le persone non possono lavorare nell'agricoltura in queste aree [Jharkhand] a causa della scarsa irrigazione e della siccità. L'istruzione è bassa. Devono mica rivolgersi agli affari di mica solo per sostenere le loro famiglie».

L'estrazione illegale del minerale significa che i lavoratori temono le incursioni delle autorità forestali e alcuni sono costretti a pagare tangenti per evitare di essere chiusi.

Sono stati inoltre istituiti gruppi di lavoro internazionali progettati per riunire le imprese affinché si assumano la responsabilità di migliorare le condizioni per i minatori di mica. La Responsible Mica Initiative è uno di questi sforzi, iniziata nel 2016 come iniziativa multi-stakeholder mirato a riunire le imprese per garantire un approvvigionamento responsabile e sostenibile di mica dallo stato di Jharkhand e Bihar nel loro catena di fornitura. Aziende di cosmetici come L'Oreal e Chanel si sono unite al gruppo che sostiene alcuni programmi nei villaggi con comunità dipendenti dalla mica.

Alla fine, tuttavia, nonostante questi gruppi di lavoro e gli sforzi dello stato del Jharkhand per legalizzare l'industria, i progressi nell'affrontare le cause alla radice della schiavitù del debito sono stati lenti e l'estrazione di mica rimane illegale. Il risultato desiderato per le comunità dipendenti dalla mica – legalizzazione dell'industria della mica e posti di lavoro sostenibili – deve ancora verificarsi, nonostante il Dipartimento delle Miniere e della Geologia abbia annunciato piani per una nuova politica per legalizzare l'estrazione di mica.6

Guarda il video e firma l'impegno a prendere posizione con i minatori di mica: unisciti alla lotta contro la schiavitù del debito nell'estrazione di mica.

Perché non inviare un messaggio ai tuoi marchi di bellezza preferiti e chiedere loro come stanno studiando le condizioni di lavoro per i minatori di mica nelle loro catene di approvvigionamento?

Entra e aiuta a porre fine alla schiavitù moderna una volta per tutte.

Freedom United è interessata ad ascoltare la nostra comunità e accoglie commenti, consigli e approfondimenti pertinenti e informati che promuovono la conversazione intorno alle nostre campagne e alla nostra difesa. diamo valore inclusività e rispetto all'interno della nostra comunità. Per essere approvati, i tuoi commenti dovrebbero essere civili.

icona di arresto Alcune cose che non tolleriamo: commenti che promuovono discriminazione, pregiudizio, razzismo o xenofobia, nonché attacchi personali o volgarità. Esaminiamo le candidature per creare uno spazio in cui l'intera comunità Freedom United si senta sicura di esprimere e scambiare opinioni ponderate.

ospite
5 Commenti
I più votati
Nuovi Arrivi il più vecchio
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Jane E Peterson
Jane E Peterson
1 anno fa

Continuiamo a guardare come vengono trattati i lavoratori che estraggono le sostanze chimiche della mica!
– Jane E Peterson

Anaso
Anaso
1 anno fa

Questo video L'oscuro segreto dietro i tuoi prodotti per il trucco preferiti | Ombroso | Raffineria29 – YouTube è stato pubblicato nel 2019. L'unico modo per porre fine a questo è 1) non acquistare prodotti con mica, 2) acquistare da aziende che utilizzano alternative alla mica (Lush è una di queste) o da aziende che hanno un approvvigionamento responsabile ( Body Shop è un buon esempio). Non compro nulla né da L'Oreal né da Chanel, non sostengo le aziende che testano sugli animali e bisogna considerare tutti gli aspetti etici.

ML Ewing
ML Ewing
1 anno fa
Rispondi a  Anaso

Tuttavia, Body Shop è ora di proprietà di L'Oreal così come Garnier. Le aziende veramente etiche sono difficili da trovare, ma vale la pena sostenerle quando lo fai.

Alena
Alena
1 anno fa

Agli uomini piacciono comunque le donne dall'aspetto naturale. e anche avere matrimoni di lunga data.

Alena
Alena
1 anno fa

Non uso trucco..nemmeno cose fantasiose.

Mi impegno a prendere posizione contro la schiavitù del debito nell'estrazione di mica

Aiutaci a raggiungere 10,000 azioni
6,724

Migliaia di famiglie dipendenti dalla mica mineraria per i nostri prodotti di bellezza, automobili e telefoni cellulari sono intrappolate in cicli di povertà e schiavitù del debito per intere generazioni.

Mi impegno a prendere posizione con le comunità dipendenti dalla mica chiedendo migliori condizioni di lavoro e posti di lavoro sostenibili che possano aiutare a spezzare il ciclo dello sfruttamento.

Mi impegno a ritenere le aziende responsabili chiedendo loro delle loro pratiche di approvvigionamento di mica.

Freedom United lo farà proteggere la tua privacy mentre ti aggiorno su campagne, notizie e storie sulla schiavitù moderna.

Attività recenti

  • Sherry R.,
  • Caterina S.,
  • Joyce G.,
  • Anna-Maria D.,
  • Ruth W.,
  • Giovanna D.,
  • Ming L.,
  • Dan B.,
  • ANN W.,
  • edera cirillo b.,

Ci siamo impegnati:

Invia ad un amico